Una convincente rimonta al termine del Mondiale per James Wharton

Una convincente rimonta al termine del Mondiale per James Wharton
Wharton James, OK, AUS, Parolin / TM Racing / LeCont, Parolin Racing Kart Srl, FIA Karting World Championship, PORTIMÃO, International Race, © KSP Reportages

A vertici del kart internazionale, James Wharton ha appena gareggiato nel più grande evento del calendario della stagione: l’OK World Championship. Arrivato sul circuito portoghese di Portimao con grandi ambizioni, il rookie australiano si è confermato tra i primi 20 piloti al mondo. Dopo una sessione di qualifiche difficile a causa delle condizioni meteorologiche in costante cambiamento, James Wharton è stato costretto a partire in 29esima posizione, per poi risalire fino al 17esimo sotto la bandiera a scacchi.

Nel campionato del mondo, James Wharton ha dimostrato ancora una volta la sua velocità e spirito combattivo. Il suo soggiorno presso il magnifico complesso sportivo di Portimao rimarrà molto positivo, ricco di lezioni ed esperienza. “Come mi aspettavo, lo standard era molto alto. Nella OK sono stati iscritti 74 piloti, compresi i migliori al mondo. È una sfida costante lottare contro tanti piloti che non sono al loro primo anno in questa categoria, a differenza di me. Io ho solo 14 anni e nel 2019 ero ancora nella classe Junior. Nonostante tutto, sono stato molto veloce in tutte le condizioni, su pista asciutta come sotto la pioggia. Il team Parolin Racing Kart ha fatto un ottimo lavoro, come ha fatto il produttore di motori TM Racing “.

ALTI E BASSI…

Molto fiducioso dopo le prove libere di giovedì, James ha dovuto affrontare la pioggia il giorno successivo. Ha confermato la sua facilità finendo 2 ° e poi 1 ° nelle due sessioni prima delle prove di qualificazione. Purtroppo è stato vittima di un problema tecnico in questo momento cruciale della competizione “Mi sono trovato al 25 ° posto e questo ovviamente ha complicato la mia posizione in questa competizione. Nelle manche di qualificazione, vari incidenti hanno interrotto i miei progressi e questo mi ha fatto cadere al 29 ° posto dopo le quattro manche. È un peccato, perché la mia 6 ° posizione nella l’ultima manche ha dimostrato che avevo un posto nel gruppo di testa “.

Domenica è tornata la pioggia. Il gruppo di James non è stato uno di quelli a partecipare alle ultime manche di qualificazione. “Questo ha dato loro un piccolo vantaggio, hanno potuto fare un’ultima prova prima della Finale con le gomme da pioggia e mettere a punto le loro Setup. Inoltre, un incidente all’inizio della Finale ha portato a una ripartenza. Anche se la prima la partenza mi ha permesso di guadagnare qualche posizione, mi sono ritrovato in fondo al gruppo dopo la seconda partenza a causa di una caduta. Ritornare al 17 ° posto al traguardo, sapendo di essere 33 ° al secondo giro, è stato davvero il migliore. potrebbe fare in queste difficili condizioni “.

Per il giovane australiano speranzoso, la stagione 2020 volge al termine, con alcune nuove riflessioni per prepararsi alla prossima stagione nelle migliori circostanze.