Marcus Amand, pilota Junior, è stato registrato nella lista degli atleti di alto livello del Ministero dello Sport francese

Uno status ufficiale per l'atleta, una meritata vittoria per l'autista. Sulla scia del suo sesto posto nel Campionato del Mondo Junior Karting, Marcus Amand ha appreso che era stato inserito nella lista degli atleti di alto livello dal Ministero dello Sport francese. Ha celebrato questa bella notizia con la vittoria nel secondo round della WSK Final Cup sul circuito di Castelletto di Branduzzo in Italia! Il suo prossimo obiettivo è la Rotax Challenge Grand Final in Brasile.

Tradotto con il traduttore di Google

Il 23 settembre a Kristianstad in Svezia, Marcus Amand ha lasciato il segno nella scena internazionale finendo poco meno della top 5 al volante del suo KR / Parilla nella gara più importante della stagione. I direttori del karting francese hanno preso atto di questa esibizione. Marcus, che studia e si allena nella FFSA Academy, il centro di allenamento della Federazione a Le Mans, è stato eletto ufficialmente atleta di alto livello dal Ministero dello Sport francese.

Cosa significa veramente questo marchio di riconoscimento? Le registrazioni sono fatte su proposta delle federazioni sportive coinvolte secondo criteri di rendimento convalidati dalla commissione sportiva di livello superiore del Ministero. Marcus è stato registrato nella categoria Senior, una designazione che non corrisponde necessariamente a una fascia d’età predeterminata. Vale la pena ricordare che questo ex campione francese ha solo 12 anni!

Una rapida occhiata al sito web del Ministero dello Sport francese ti dice che la categoria Senior riguarda la “persona sportiva che ha ottenuto una significativa prestazione ai Giochi Olimpici, nei Campionati Mondiali ed Europei … o ha ottenuto un risultato eccezionale singolarmente o come membro di una squadra francese … ”

Gli sport non olimpici come le corse automobilistiche “possono anche migliorare l’immagine della Francia” e quindi essere riconosciuti come soddisfacenti criteri di massimo livello. Per questo devono avere un carattere universale; vale a dire un numero considerevole di nazioni che partecipano ai campionati mondiali di riferimento in modo che sia logico e naturale prendere in considerazione il risultato sportivo. “Con 113 piloti iscritti in rappresentanza di 26 nazionalità e sei continenti, il Campionato mondiale CIK FIA Junior ha perfettamente adattato questa definizione .

Per essere competitivi nel mondo odierno delle gare di kart è necessario prendere parte a molti eventi importanti. Dopo il Campionato del Mondo i migliori piloti Junior hanno gareggiato nella WSK Final Cup, una serie internazionale in Italia. A Lonato, Marcus ha vinto una heat e poi la sua prefinale, ma ha avuto meno successi in finale. Ma aveva posato un pennarello. Tre settimane dopo a Castelletto ha nuovamente vinto la sua prefinale e questa volta ha trasformato la sua pole position in griglia in una splendida vittoria contro un’opposizione molto dura. Attualmente è al secondo posto in campionato, a seguito del leader prima della fase finale di Adria. Ma lui non andrà a Venetia come il 25-26 novembre il franco-finlandese sarà già al circuito internazionale di Paladino nell’est del Brasile!

Mirerà alla sua seconda vittoria nella Rotax Grand Final a Conde-Paraiba dopo aver conquistato il suo primo anno scorso in Portogallo! Appuntamento in Sud America tra il 24 novembre e il 1 ° dicembre.