Il Racing Team sul podio della WSK Champions Cup

Il Racing Team sul podio della WSK Champions Cup

Nel primo evento della stagione 2021 all’Adria Karting Raceway, la nostra squadra è terza nella categoria OKJ con Harley Keeble.

Ottimi segnali arrivano dal primo impegno ufficiale della stagione 2021 per il nostro Tony Kart Racing Team. Sul palcoscenico dell’Adria Karting Raceway, la WSK Champions Cup rappresenta la prima occasione per vedere in pista i nuovi – ma anche i “già noti” – piloti ufficiali, al volante dei collaudati Tony Kart Racer 401R (per le categorie KZ2, OK e OKJ) e Tony Kart Rookie 2020 (per la MINI), come sempre spinti dai motori Vortex.

In OKJ, Harley Keeble lotta per il successo della finale, firmando il best lap della gara e terminando sul podio in terza posizione. Il britannico colleziona una striscia record di quattro vittorie nelle qualifying heat (oltre a un giro veloce), eguagliando tali risultati anche nella prefinale. James Egozi centra la top 10 al suo primo “mandato” nella categoria, deliziando con una rimonta di quattro posizioni; non è stata l’unica, perché lo statunitense registra un andamento positivo anche nelle heat e nella prefinale, quest’ultima conclusa in settima posizione.

Promosso quest’anno in OK, Tuukka Taponen non delude le aspettative e, anzi, è fin da subito competitivo contro i rivali più esperti: secondo nelle qualifiche, una vittoria nelle heat, terzo nella prefinale (con il primato del giro veloce) e quarto nella decisiva finale. Con il titolo di vice-campione del mondo, Joseph Turney si conferma come uno dei piloti più veloci del weekend, settimo nella finale, nella quale è vittima di qualche contatto di troppo con gli avversari. Il britannico si distingue per un secondo posto nelle qualifiche, una vittoria nelle heat e, di nuovo, un secondo nella prefinale.

Fine settimana negativo per il nostro campione del mondo Callum Bradshaw, anche lui al via della finale dove rimonta ma mai nelle condizioni si sfruttare al 100% il potenziale del materiale a disposizione. Sfortunato, invece, Alfio Spina, ritiratosi in finale; l’italiano, al debutto nella categoria, è cresciuto costantemente in tutti e tre i giorni, fino ad ottenere un quinto posto (con un +6 nella statistica delle posizioni guadagnate) nella prefinale.

In KZ2, prestazioni sempre in crescendo per Pedro Hiltbrand, che agguanta con decisione un buon quinto posto nella finale. Lo spagnolo aveva cominciato il weekend con un settimo posto nelle qualificazioni, rimontando diverse posizioni in tutte le heat dove coglie anche un giro veloce e un secondo posto, seguito da un quarto nella prefinale. Simo Puhakka si posiziona alle spalle del compagno di squadra, rimontando ben sei posizioni. Anche il finlandese si è distinto nelle qualifying heat con un secondo posto come miglior risultato. Non è da meno Gilles Stadsbader, terzo classificato nella finale tra i piloti del nostro Racing Team e capace di rimontare 10 posizioni (rispetto alle qualifiche) alla fine delle varie heat. Al debutto con i nostri colori, Josef Knopp esprime performance incoraggianti in vista dei prossimi appuntamenti della stagione 2021.

Nella MINI, anche Jimmy Helias è stato tra i favoriti per il gradino più alto del podio ma, complice un contatto da parte di un altro concorrente, termina anticipatamente la gara finale. Peccato perché il percorso del francese è dei migliori: quarto in qualifica, due secondi posti come miglior risultato nelle heat – a cui va aggiunto un giro veloce – e quarto anche nella prefinale.

Il Tony Kart Racing Team rimane all’Adria Karting Raceway: dal 24 al 28 febbraio è in programma il primo round della WSK Super Master Series.

Press Release © OTK Kart Group