Davide Forè espande l’attività di driver coach ma non rinuncia al sogno mondiale

Il quattro volte campione del mondo decide di dedicare ulteriori risorse alla formazione dei piloti mentre lascia intendere che sarà al via del Mondiale di settembre, a Lonato

Davide Forè, terminato il rapporto con Taglienti Kart, non chiude la porta a una possibile partecipazione al FIA Karting World Championship previsto alla South Garda Karting il 22 settembre. Ancora non c’è alcuna indicazione sul materiale con il quale il bresciano classe 1974 si presenterà al via della manifestazione per la quale si sta preparando da tempo, ma la sua ferma volontà è quella di non lasciarsi sfuggire l’occasione di partecipare a un mondiale sul circuito di casa.

Contemporaneamente a definire i piani per l’evento più importante della stagione, Forè prevede di consolidare la sua attività di driver coach. Un impegno, quello di aiutare i giovanissimi piloti a migliorare la loro tecnica di guida e le strategie di gara, cui Forè tiene molto e al quale ha deciso di dare dei contorni più definiti, dedicandosi al progetto a tempo pieno.

Attualmente è il pilota marocchino Suleiman Zanfari, che corre sotto i colori Ward Racing, a beneficiare dei consigli del quattro volte campione del mondo. Reduce da uno stop forzato causa infortunio, Zanfari è tornato a livelli competitivi questa primavera, centrando due top ten di fila nei round di Genk e Kristianstad (quest’ultima al termine di una brillante rimonta) del FIA Karting European Championship categoria OKJ, gestendo al meglio anche il cambio di team avvenuto tra i due appuntamenti.

D’altra parte a Forè, forte anche della recente esperienza come team manager Birel ART, non mancano certo competenze e conoscenze per gestire crecita e programmi di piloti di ogni livello.