Albon, De Vries, Russell: tutti in kart per allenarsi e sfidarsi una volta ancora

Alla South Garda Karting di Lonato i tre ex kartisti, oggi piloti Toro Rosso F1, ART Grand Prix Formula 2, e Williams F1, si sono concessi una giornata di allenamento e divertimento in kart.

Alexander Albon, Nyck De Vries e George Russell. Tre ragazzi, tre giovani piloti, tre talenti che hanno iniziato la loro carriera in kart a cavallo tra il 2006 ed il 2008. Albon con i colori di Intrepid driver program, DeVries sotto la tenda di Dino Chiesa e Russell con il rosso di BirelART.
Oggi, una manciata di anni dopo il loro passaggio dai kart alle monoposto, De Vries è in procinto di iniziare la sua terza stagione in Formula 2 con i colori di ART Gran Prix, mentre Albon e Russell affronteranno la loro prima stagione da piloti titolari in Formula 1, rispettivamente con Toro Rosso e Williams.

Ma visto che le relative stagioni ancora devono cominciare e che, in fondo, l’amore per il kart non è mai venuta meno, ecco che in una fredda giornata di gennaio i tre si ritrovano ancora in pista insieme, ancora in kart, alla South Garda Karting di Lonato. Albon guida un telaio marchiato Energy Corse, De Vries un kart KR di Dino Chiesa e Russell è di nuovo al volante di un BirelART, tutti e tre nella versione KZ e tutti e tre assistiti dalle rispettiva case ufficiali.

Di primo mattino, ciascuno segue il proprio programma di allenamento, perché per loro il kart, oltre ad essere ancora una grande passione, è soprattutto un mezzo di preparazione e allenamento per i futuri impegni in monoposto: è assodato e risaputo, infatti, quanto il kart sia un ottimo mezzo di training per tutti i piloti, perché allena il fisico, la mente e la capacità di “leggere” le reazioni del mezzo per affinare il setup.
Durante tutta la giornata i tre non saltano un turno, accumulando giri e lavorando con l’obiettivo di trovare costanza nelle prestazioni e cercare di massimizzarle, anche se il clima freddo non aiuta in tal senso. Per un paio di turni scende in pista anche Antonio Fuoco (con un telaio Velox), pilota FDA e collaudatore del team Dragon in Formula E.

Poi, a fine giornata, quando il lavoro programmato è ormai stato fatto e, soprattutto, quando la pista, sempre popolata di piloti anche al di fuori dei weekend di gara, inizia a svuotarsi, i 4 si concedono qualche giro di puro divertimento: bagarre serrata, sorpassi, staccate al limite… come “ai vecchi tempi”, ulteriore prova di come il kart sia il mezzo a motore più completo che possa esserci, capace di soddisfare le necessità di un allenamento intenso a 360 gradi, così come di regalare momenti di puro divertimento.