back

LUXOR SPH1 L’EVOLUZIONE CONTINUA










CIK-FIA 2015-2020

OMOLOGA
L’approvazione ufficiale della CIK-FIA per l’SPH1scade nel 2020. È valida per tutte le categorie

KZ - KZ2

CONFIGURAZIONE
Il telaio è adatto sia per l’utilizzo con i motori monomarcia, sia a marce. Nelle foto, è in versione KZ

30

DIAMETRO TUBI
In genere si usano tubi da 30 e 32 mm. O tutti uguali, o mischiandoli. L’SPH1 ha tubi tutti da 30

MANUALE

SALDATURE
Due le “scuole di pensiero”: a mano o robotizzata.
La Lenzokart salda manualmente

MAGNESIO

ACCESSORI
Magensio o alluminio? il Luxor opta per accessori in magnesio di serie. A richiesta in alluminio

Analizziamo da vicino il telaio Luxor SPH1 2016, prodotto dalla siciliana Lenzokart. Tante migliorie e un nuovo impianto frenante al top

Il telaio SPH1 fa parte dell’ultima generazione di telai della Luxor e rappresenta il massimo sviluppo messo in pista dal brand che appartiene alla Lenzokart, Casa costruttrice italiana con base in Sicilia.

Non si tratta di una rivoluzione, ma di un affinamento della versione precedente del telaio: i tecnici Luxor si sono concentrati in particolare sul concetto di leggerezza, puntando su materiali di altissima qualità e lavorazioni meccaniche di alta precisione.

Da questi presupposti deriva la caratteristica di un telaio che si adatta alla perfezione ai vari tipi di gomma senza dover stravolgere l’assetto.

Altro punto a favore dell’SPH1 è la facilità di settaggio: il telaio risponde alla minima variazione del setup, consentendo di raggiungere con velocità il giusto assetto a seconda delle condizioni della pista.

Questa caratteristica aiuta notevolmente lo stile di guida dei giovani piloti provenienti dalle categorie minori ad esprimere fin da subito il proprio potenziale.

0%

    La nuova leva del cambio, con supporto ricavato dal pieno, è fissata con cuscinetti sopra e sotto per garantirne un’ottima scorrevolezza. Inoltre, è stata spostata in posizione più centrale, a vantaggio della posizione di guida del pilota

    Leggi tutto

    Il poggiapiedi è stato studiato per dare al pilota maggiore possibilità di regolazioni (10 le posizioni possibili) nella ricerca della migliore posizione di guida

    Leggi tutto

    Tra le novità del telaio Luxor SPH1 2016, la possibilità di regolare la distanza dei pedali su tre posizioni differenti

    Leggi tutto

    Un particolare che fa capire la cura dei dettagli del telaio Luxor: il nuovo supporto culla del silenziatore, dotato di fori ad asola per regolarlo all’altezza voluta

    Leggi tutto

    La scocca del Luxor SPH1 è formata da tubi di 30 mm di diametro ed è saldata a mano. Due le barre removibili solitamente montate, anteriore e laterale sinistra, a seconda del tipo di pista.
    Per gli angoli delle C, caster e camber, il telaio Luxor si affida al più classico sistema a ghiera regolabile, rivisto per migliorarne la rigidità e la compattezza nei momenti di carico durante le curve.

    La vera, grande, novità, riguarda l’impianto frenante, figlio di un progetto innovativo sviluppato da zero.

    Caratteristica principale sono le pinze monoblocco completamente ricavate dal pieno, con attacco radiale, realizzate in ergal e rivestite con uno speciale trattamento antiusura e anticalore.
    Ciò ha permesso ai tecnici Luxor di ottenere una maggiore precisione nella lavorazione guadagnando qualità e resistenza dei materiali, a garanzia di prestazioni costanti ed efficaci.

    LENZOKART

    La Lenzokart, azienda che detiene il marchio Luxor, fa parte di un gruppo aziendale che vanta...

    Leggi tutto