Magazine | Sotto Esame
T4-c1. il kart per tutti firmato tillotson0%

T4-C1. IL KART PER TUTTI FIRMATO TILLOTSON












225 cc

CILINDRATA
Il motore ha una cilindrata di 225cc

4T

CONFIGURAZIONE
Il telaio è studiato appositamente per alloggiare il motore 225RS realizzato da Tillotson

30

DIAMETRO TUBI
Il telaio T4-C1 utilizza tubi da 30 mm rinforzati per una maggiore durata nel tempo.

MONOMARCIA

TRASMISSIONE 
Due le “grandi famiglie” di motori per il kart: monomarcia e a marce. Il T4-C1 è monomarcia

A STRAPPO

AVVIAMENTO
Il motore 225RS by Tillotson ha l’avviamento a strappo

Il racing? Troppo impegnativo. Il rental? Poco prestazionale. Non è raro, per un appassionato, trovarsi nella “terra di mezzo” del kart: non così motivato per l’impegno richiesto dalla gestione di un kart racing, ma nello stesso tempo poco stimolato dai classici kart rental. La soluzione sarebbe un kart con prestazioni al top e divertente da guidare, ma con manutenzione pressoché inesistente. Tillotson, azienda nota come produttrice di carburatori a membrana, ha risposto alla sfida con la T4 Series. Scopriamola.

Il punto di partenza è stato esattamente quello esposto sopra: colmare il vuoto che, notoriamente, divide il settore del kart rental da quello racing. Un gap che ha nel costo e nelle prestazioni dei mezzi le maggiori differenze. Ed è proprio su questi due versanti che i tecnici Tillotson hanno modulato la loro proposta, scegliendo di montare su un telaio racing un motore 4T dal peso contenuto e con prestazioni superiori a quelli generalmente usati per il noleggio.
Lo sviluppo, in particolare, ha puntato a conservare tutti gli aspetti positivi della guida dei kart da competizione, raffinando al massimo la distribuzione dei pesi: deriva da questo la scelta di spostare il sedile verso sinistra per fare spazio al motore e migliorare il bilanciamento del mezzo.

0%

    Di serie il telaio T4-C1 monta cerchi in alluminio

    Leggi tutto

    Come tutti gli accessori montati sul kart, anche il volante presenta il marchio Tillotson

    Leggi tutto

    Il supporto del piantone dello sterzo è uno scatolato, soluzione che permette di aumentare la rigidità del telaio

    Leggi tutto

    I pedali sono volutamente semplici, per contenere i costi. Presentano comunque diverse possibilità di regolazione per adattarsi alla posizione di guida dei piloti

    Leggi tutto

    Al posteriore e all’anteriore il telaio può modificare l’altezza da terra

    Leggi tutto

    Il telaio, pur mantenendo un disegno a prima vista classico, è stato rivisto per aumentarne le doti di scorrevolezza in pista, puntando ad avere, già in configurazione standard, quello che in gergo viene definito un setup “più libero”. Data la tipologia di motore, si è cercato di eliminare le problematiche dovute all’eccessivo grip fornito dal telaio, che avrebbe finito per dissipare la potenza in uscita di curva.
    Il telaio è formato da tubi da 30 di diametro, con un rinforzo per aumentarne la durata: questa scelta consente di aumentare la resistenza alle sollecitazioni e, quindi, la durata della scocca.

    CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO... E ALTRI
    Abbonati adesso: solo 39,99 / 365 giorni / 450+ articoli
    TKart Magazine
    • icone_icon-1-1 Multi dispositivo
    • icone_icon-2-1 Oltre 15 canali tematici
    • icone_icon-3-1 Ti abboni oggi e hai accesso anche a tutti i vecchi articoli
    • icone_icon-4-1 Continui aggiornamenti
    • icone_icon-5-1 Valido 365 giorni dall'attivazione
    Dicono di noi
    TKart Magazine
    Registrati ora per un tour gratuito di 24 ore
    *Campi richiesti

    Registrati, inserisci i dati della carta di credito e prova gratis TKART Magazine per 10 giorni

    • Non avrai alcun addebito fino al termine della prova gratuita
    • Interrompi la prova quando vuoi, senza impegno
    Continue Cancel

    CRG ROAD REBEL, IL TELAIO DEI CAMPIONI - 2020