Magazine | Sotto Esame
Energy space versione 20180%

ENERGY SPACE VERSIONE 2018













CIK-FIA 2018 – 2020

OMOLOGA
L’omologa dell’Energy Space è stata presentata nella più recente sessione e, come tutte, è valida per il triennio 2018 – 2020

KZ

CONFIGURAZIONE
Il telaio Energy Space è omologato per tutte le categorie. In questo articolo viene analizzato nella configurazione per le categorie a marce.

30

DIAMETRO TUBI
In genere si usano tubi da 30 e 32 mm. O tutti uguali, o mischiandoli. L’Energy Space ha tubi tutti da 30 mm di diametro.

MANUALE

SALDATURE
Due le “scuole di pensiero”: a mano o robotizzata. I telai Energy sono saldati manualmente.

ALLUMINIO

ACCESSORI
Gli accessori di serie sono in alluminio, ma l’approccio di Energy è molto “artigianle” e segue di volta in volta le indicazioni del cliente.

Con vent’anni di storia alle spalle, Energy Corse è ormai sicuramente tra i brand più affermati e riconosciuti del karting, grazie a una gamma prodotti decisamente ricca che presenta diversi kart per tutte le esigenze e le categorie, rental compreso. Lo Space è uno dei modelli di punta, già presente a catalogo da qualche anno ma, oggi, rinnovato con una nuova omologa che, più che nelle forme della scocca, cambia nei materiali utilizzati, oltre ad avere alcune soluzioni tecniche, presenti per la prima volta sui telai Energy, che meritano di essere analizzate nei dettagli. Il kart è omologato per tutte le categorie, in questo articolo viene analizzato nella versione per le classi con il cambio.

La scocca del telaio Energy Space presenta tutti i tubi principali da 30 mm di diametro. Le sue curve sono piuttosto tradizionali, tranne per quel che riguarda il tubo davanti al sedile che ha un interessante andamento leggermente curvo, particolarità abbastanza unica nel panorama del kartistico.

Del tutto nuove per Energy sono le scatole dei cuscinetti dell’assale che per la prima volta, solo sul modello per la KZ, sono alte a tre fori. L’obiettivo è dare maggiore rigidità e struttura al retrotreno, così da ottimizzare la trazione.

0%

    Le staffe del sedile con sistema di regolazione della lunghezza

    Leggi tutto

    Il sistema Sniper per la regolazione indipendente di camber e caster

    Leggi tutto

    Le nuove scatole dei cuscinetti dell’assale: alte e a tre fori per dare maggiore stabilità al retrotreno

    Leggi tutto

    La speciale flangetta per il cavo dell’acceleratore

    Leggi tutto

    Sempre al retrotreno, e sempre per ottimizzare trazione e setup in fase di frenata, mantenendo il kart più possibile piantato a terra, spiccano le stecche del sedile a lunghezza regolabile. Anche in questo caso la modifica si fa sentire soprattutto sul modello KZ, dove le stecche vengono allungate in modo tale da creare una forza di spinta sulle scatole dei cuscinetti dell’assale e mantenere, in questo modo, le ruote il più abbassate possibile. Come detto, a guadagnarne sono soprattutto trazione e stabilità in frenata.
    Esteticamente, la novità che colpisce maggiormente sono certamente le nuove grafiche, che abbandonano gli storici disegni tribali e adottano colorazioni più aggressive. Sulla base di tale grafica, cambierà di conseguenza anche tutto l’abbigliamento.

    CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO... E ALTRI
    Abbonati adesso: soli €39,99 / 365 giorni / 450+ articoli
    TKart Magazine
    • icone_icon-1-1 Multi dispositivo
    • icone_icon-2-1 Oltre 15 canali tematici
    • icone_icon-3-1 Ti abboni oggi e hai accesso anche a tutti i vecchi articoli
    • icone_icon-4-1 Continui aggiornamenti
    • icone_icon-5-1 Valido 365 giorni dall'attivazione
    Dicono di noi
    TKart Magazine
    Registrati ora per un tour gratuito di 24 ore
    *Campi richiesti

    Registrati, inserisci i dati della carta di credito e prova gratis TKART Magazine per 10 giorni

    • Non avrai alcun addebito fino al termine della prova gratuita
    • Interrompi la prova quando vuoi, senza impegno
    Continue Cancel

    IL NUOVO TELAIO BIREL ART RY32