Scegli la lingua.
Tkart magazine

Must Have | 5 trucchi per migliorare le prestazioni del kart su pista bagnata

go down go up

5 TRUCCHI PER MIGLIORARE LE PRESTAZIONI DEL KART SU PISTA BAGNATA

1
2
3
4

In caso di pioggia è necessario cambiare l’assetto del kart per recuperare il grip che si perde a causa dell’asfalto scivoloso. Diverse sono le regolazioni del telaio da effettuare, le principali descritte nell’articolo di TKART “Sole e pioggia. Come cambia l’assetto del kart”. Nelle slide successive abbiamo invece raccolto 5 trucchi “rubati” ai racing team più blasonati, che prendono parte alle gare internazionali, per mantenere una buona frenata, garantire l‘affidabilità del kart e migliorare le performance del motore.

1 NASTRO ADESIVO SULLA PINZA FRENO

Con asfalto asciutto si impiegano circa due giri per raggiungere la temperatura ottimale di esercizio dell’impianto frenante. Diversamente, con pista bagnata, bisogna prestare maggiore attenzione alla temperatura dei freni, soprattutto quelli anteriori presenti nei kart shifter. Sarà sufficiente un tratto rettilineo per abbassare notevolmente la temperatura e rischiare di non generare il corretto grip tra pastiglia e disco al momento della frenata. Un piccolo rimedio per mantenere la giusta temperatura delle pastiglie è tappare con del nastro adesivo in alluminio, resistente alle alte temperature, l’apertura delle pinze freno anteriori all’altezza delle pastiglie. Questo accorgimento mantiene all’interno della pinza il calore generato durante la frenata, evitando l’eccessivo raffreddamento delle pastiglie quando il freno non è impiegato.

Accorgimento visto in occasione del FIA Karting World KZ Champs, Lonato 2020 a opera del Team Kart Republic

2 COPERTURA DEL DISCO FRENO ANTERIORE

Pioggia battente e pozzanghere sull’asfalto possono cambiare in negativo la risposta dell’impianto frenante anteriore nei kart KZ. Un sistema già visto su TKART per eliminare questa problematica è presente nell’articolo “Il copri disco freno e altri trucchi visti in pista al mondiale KZ”; si tratta di una copertura realizzata dal Racing Team Ufficiale Kart Republic. In questo caso vi facciamo vedere una soluzione analoga, più semplice, ma sempre efficace, realizzata con un striscia di plastica flessibile fissata sul fusello con due staffe. Il fine è proteggere il disco dall’acqua mantenendo il corretto attrito tra disco e pastiglia e, di conseguenza, la giusta frenata del kart.

Accorgimento visto in occasione del FIA Karting World KZ Champs, Lonato 2020 a opera del team Leclerc by Lennox Racing

Continua a leggere il tuo articolo

Non perdere tempo: registrati ora per un free tour di 24 ore. Articoli illimitati.

Inizia il tuo free tour di 24 ore
Non è richiesta la carta di credito
o
Salta il free tour e diventa un membro di TKART Magazine.
  • Continui aggiornamenti
  • Contenuti interattivi (360°, Video, Gallery, ecc)
  • 15 rubriche
  • Più di 600 articoli approfonditi
  • Accesso a tutto l’archivio
  • Disponibile in italiano, inglese e spagnolo
  • Accesso da desktop e mobile
Abbonati