TRUCCHI E SEGRETI DEI PROFESSIONISTI: IL MOZZO CORONA MOBILE

1
2
3
4

In ogni campo, i professionisti più navigati hanno dei piccoli trucchi che utilizzano abitualmente per evitare problemi o aumentare la sicurezza. Non fa eccezione il karting che, anzi, in quanto ad accorgimenti per migliorare prestazioni e divertimento, non è secondo a nessuno. Curiosando nel paddock durante le gare più importanti, ci si imbatte in moltissime soluzioni “smart” che chiunque può mettere in pratica. Come, per esempio, utilizzare un mozzo corona mobile che rimane sempre ben allineato al pignone ed evita usure precoci. Oppure come il supporto ruotabile utile per tenere il cavo dell’acceleratore in posizione lineare. Oppure…

1 MOZZO DELLA CORONA MOBILE

Per quanto si possa essere attenti e precisi, raramente si riesce ad avere un perfetto allineamento tra corona e pignone. Ciò porta la catena, con il tempo, a consumare la corona, costringendo a sostituirla. Il team Kart Republic ha testato in pista un nuovo accessorio che consente alla corona di muoversi di qualche millimetro a seconda dell’allineamento con il pignone. In questo modo il mozzo corona consente di preservare l’integrità della corona, salvandola da un’usura precoce e prolungandone la durata.

Prezzo indicativo


N.D.

Visto sotto la tenda KR in una gara WSK sul circuito di Sarno.

2 CAVO DI SICUREZZA MARMITTA

Ogni kartista lo ha sentito ripetere all’infinito, eppure poche frasi sono più vere e fondamentali di questa: spesso sono i più piccoli accessori, che si danno quasi per scontati, a compromettere il risultato di una gara o anche, più semplicemente, la buona riuscita di una giornata di divertimento in pista. Perché che il motore sia in regola e revisionato, tutti lo sanno e lo prendono in considerazione, ma che una semplice molla sia ben fissata e non rischi di staccarsi all’improvviso, è qualcosa che troppe volte viene sottovalutata o data per scontata. Poi, per carità, gli imprevisti possono sempre succedere, ma cercare di prevenire ogni possibile contrattempo è una regola da non sottovalutare.
Per esempio, non va sottovalutato il fatto che le molle che fissano lo scarico possano rompersi senza preavviso in qualsiasi momento facendo perdere lo scarico stesso. In questo caso, l’accortezza è quella di fissare un cavo tra la marmitta e il cilindro, ricordandosi di inserire la parte del cavo a contatto con la testa del propulsore in una guaina di gomma, così da evitare di rovinare il cilindro stesso. Così facendo la gara, o la giornata in pista, non rischieranno di terminare per una banale molla che si stacchi.

Prezzo indicativo


Pochi centesimi di euro

Visto durante la seconda tappa del FIA karting European Championship OK e OKJ 2018, sotto la tenda del team Ward Racing