Magazine | Editoriale
Gianluca beggio: la vittoria del terzo mondiale. nonostante l’incidente0%

GIANLUCA BEGGIO IL MIO TERZO MONDIALE. NONOSTANTE L’INCIDENTE

Nel 1997, a Ugento, ci presentiamo come i favoriti del Mondiale 125 Formula C (Beggio aveva vinto i mondiali ’95 e ’96 n.d.r.). Purtroppo, però, il giovedì prima della gara accade l’imprevisto: mi ribalto.


Sto provando il primo set di gomme speciali che ci ha messo a disposizione la Bridgestone. Arrivo alle spalle di un pilota più lento e, per non perdere il giro (volevo vedere qual era il nostro reale potenziale), faccio un sorpasso un po’ azzardato.

Lui non si accorge di me e chiude la traiettoria. Risultato? Mi ritrovo con delle conseguenze fisiche abbastanza serie: lussazione della spalla e braccio decisamente ko. Rimango tutto il venerdì fermo, mentre sabato mattina, dopo aver provato a fare qualche giro, sono convinto di dare forfait. Non riesco proprio a fare forza con il braccio destro; devo guidare con una sola mano e anche per cambiare faccio una fatica incredibile. Sono veramente scoraggiato e deciso a chiudere lì il mondiale. Ronni Sala (all’epoca uomo di riferimento in pista per Birel; oggi Presidente Birel Art n.d.r.) e i medici della Clinica Mobile iniziano a fare di tutto per motivarmi ad andare avanti. Cercano di convincermi a fare almeno un tentativo, giusto per provare a segnare un tempo discreto nelle qualifiche del sabato e, poi, giocarmi tutto la domenica.
Alla fine riescono a convincermi e, nonostante tutto, nelle prove siglo il quarto tempo. La verità, però, era che avevo un dolore incredibile. Tanto che la notte riesco a dormire sì e no un’oretta: io, che solitamente prima delle gare dormo anche 10 ore filate!
Domenica, in prefinale, arrivo quinto, andando al risparmio e cercando di conservare tutte le forze per la finale. Il motore, troppo rabbioso, nelle condizioni in cui ero, mi metteva in difficoltà: più l’erogazione era violenta, più facevo fatica a tenere il volante.

Uno dei piloti più forti e vincenti della storia del karting. Tra il 1995 e il 2000 ha vinto 5 mondiali in Formula C, ma nel suo palmares figurano anche svariati europei e titoli italiani. Ritiratosi nel 2003 ha vissuto diverse esperienze come costruttore (con il marchio Spirit) e come team manager di importanti team

Allora chiedo al mio meccanico di montare un motore più “tranquillo”, per rendermi le cose più facili. Era quasi un motore da allenamento, tre/quattro decimi più lento sul giro.
In finale nei primi giri la sofferenza torna a farsi sentire parecchio, il braccio mi fa davvero male. Quando riesco a sorpassare Danilo Rossi (altro grandissimo campione di quegli anni, anche lui vincitore di 5 mondiali n.d.r.), però, dentro di me scatta qualcosa che mi dà una carica pazzesca. Sento il fisico rispondere bene e il dolore svanire quasi d'incanto. Quel giorno ho capito che tutti noi abbiamo delle risorse nascoste e che ci sono delle situazioni che ci possono aiutare a tirarle fuori.
Dopo aver passato Danilo, io la mia gara l’ho già vinta, perché arrivare terzo in quelle condizioni... A un certo punto, però, Belicchi e Piccini - i due leader - si toccano. Belicchi è fuori dai giochi mentre a Piccini viene esposta la bandiera nera.
Primo!
Appena tagliato il traguardo crollo. Ho fatto fatica ad arrivare al parco chiuso perché il braccio mi era letteralmente “caduto a terra”. Crollo anche emotivamente, perché mi viene fuori tutta la tensione accumulata durante la settimana, e scoppio a piangere.
Facendomi male avevo visto svanire il lavoro di un anno intero. E in quel momento, ritrovarmi lì, Campione del Mondo, nonostante tutto quello che era successo... È stato fantastico!

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO... E ALTRI
Abbonati adesso: soli €39,99 / 365 giorni / 450+ articoli
TKart Magazine
  • icone_icon-1-1 Multi dispositivo
  • icone_icon-2-1 Oltre 15 canali tematici
  • icone_icon-3-1 Ti abboni oggi e hai accesso anche a tutti i vecchi articoli
  • icone_icon-4-1 Continui aggiornamenti
  • icone_icon-5-1 Valido 365 giorni dall'attivazione
Dicono di noi
TKart Magazine
Registrati ora per un tour gratuito di 24 ore
*Campi richiesti

Registrati, inserisci i dati della carta di credito e prova gratis TKART Magazine per 10 giorni

  • Non avrai alcun addebito fino al termine della prova gratuita
  • Interrompi la prova quando vuoi, senza impegno
Continue Cancel

LA LEGGENDA