Tkart magazine

Dossier | Radiatori new-line racing 2020, la guida completa

go down go up

TROVA IL RADIATORE GIUSTO PER TE

Raffreddare correttamente il motore è fondamentale per sfruttarne al massimo le prestazioni. Lo sa bene l’azienda leader nella realizzazione di radiatori per kart che, con la nuova gamma prodotti 2020, introduce una massa radiante innovativa. Scopriamola insieme agli altri prodotti in catalogo, per capire quale radiatore è ideale per le esigenze del tuo kart

L’azienda New-Line Racing

New-Line Racing è l’azienda leader nella produzione di radiatori per il kart. Una storia che comincia negli Anni ’90 con l’esigenza del pilota Marco Malverti di avere un radiatore efficiente per raffreddare i primi motori ad acqua introdotti nel karting. Con l’aiuto dei due amici, operai della Ferrari, Alberto Frigeri e Massimo Benedetti, vengono prodotti i primi esemplari, che ben presto scatenano tantissime richieste da parte degli altri kartisti e, di fatto, danno inizio alla storia della New-Line Racing.

STORIA

La storia dell’azienda New-Line Racing nasce dal prodotto: il radiatore per kart. I primi esemplari vengono prodotti intorno agli anni 1996-1997, per le esigenze dell’allora pilota Marco Malverti. Il marchio New-Line Racing ancora non esiste, ma, viste le tante richieste che subito si scatenano da parte di molti kartisti, già nel 1998 Malverti e i soci Frigeri e Benedetti fondano ufficialmente l’azienda. In origine la produzione è di circa 50 unità all’anno. Oggi la produzione annua supera le 8000 unità, sommando i radiatori realizzati per il primo impianto per le case costruttrici di telai e i prodotti venduti con marchio New-Line in aftermarket. Una crescita inarrestabile, costantemente sostenuta da nuove procedure di produzione volte sempre a innalzare la qualità dei prodotti e diminuire i tempi di realizzazione.

FATTI A MANO

I radiatori New-Line Racing sono prodotti 100% artigianali, realizzati a mano, uno a uno, e sottoposti a severi test di controllo qualità. Per realizzare un singolo radiatore sono necessarie dalle 6 alle 4 ore di lavoro, a seconda del modello. Centrali, per mantenere la qualità del prodotto, sono la scelta dei materiali, che devono garantire la resistenza alle alte temperature di esercizio del prodotto, e la fase di assemblaggio, totalmente made in Italy ed eseguita da personale specializzato tramite saldature realizzate a mano.

RICERCA E SVILUPPO

New-Line Racing punta molto sul costante sviluppo dei propri prodotti. La ricerca e l’innovazione passano attraverso la realizzazione di disegni, prototipi e test in pista, mentre per lo sviluppo l’azienda italiana è convinta che la migliore attività sia quella fatta in pista, nelle competizioni di maggiore livello mondiale, con le Case più blasonate e i piloti e tecnici più esigenti. Per questo, New-Line Racing ha all’attivo moltissime collaborazioni con Racing Team ufficiali cui dà un supporto diretto sui campi di gara di tutto il mondo. D’altra parte, le componenti su cui lavorare, anche in un prodotto apparentemente semplice come un radiatore, sono svariate: l’ultimo sviluppo in ordine di tempo riguarda la massa radiante, ora realizzata su misura per le necessità del karting e in grado di migliorare ulteriormente la capacità di raffreddamento del radiatore (in precedenza si è sempre fatto uso di masse realizzate per altri settori dell’automotive).

Novità e conferme

La gamma prodotti New-Line Racing 2020 si presenta ricchissima di novità. Su tutte, spicca il debutto dell’innovativa massa radiante MAX. Ma la ricerca e lo sviluppo dell’azienda italiana con sede a Maranello non si limitano ai soli radiatori, coinvolgendo anche i relativi accessori e tutti i componenti dell’impianto di raffreddamento. L’obiettivo finale è sempre quello di migliorare le prestazioni e la facilità di utilizzo.

MASSA RADIANTE MAX

La rivoluzionaria massa radiante MAX caratterizza la linea di radiatori MAX che va a completare gamma prodotti 2020 New-Line Racing. La nuova massa si distingue per avere un minore spazio tra i tubi: rispetto alla massa standard la distanza è passata da 8 a 6 mm. Questo permette, a parità di larghezza totale del radiatore, un maggiore passaggio d’acqua e, quindi, un aumento dello scambio termico che si tramuta in un raffreddamento più efficace. Nuova anche l’alettatura, che vede una diminuzione degli elementi: lo sviluppo in altezza di venti alette misura ora 30 mm, contro i 25 della massa standard. Queste nuove caratteristiche permettono di aumentare la capacità di raffreddamento della massa MAX fino al 10%.
A ciò si aggiunge anche una diminuzione dello spessore del radiatore, passato da 40 a 35 mm. Cambiamento che comporta una diminuzione del 20% del peso del radiatore rispetto ai radiatori classici. Gli spunti tecnici rispetto a questa importante novità sono davvero tanti e presto verranno analizzati da TKART in un Focus Tecnico dedicato.
Nel listino della New-Line Racing, oltre ai novi modelli 2020, rimangono anche i radiatori già presenti, offrendo ai kartisti una più ampia possibilità di scelta.

SISTEMA DOUBLE

Altra caratteristica importante e innovativa dei radiatori New-Line Racing è la presenza, in alcuni modelli, di un doppio circuito di raffreddamento. Questo consiste in una divisione interna della massa radiante: l’acqua, entrando dall’alto, investe solo la parte più interna del radiatore (quella, per capire, più vicina al pilota). Da lì, scende attraverso la massa radiante raffreddandosi. Una volta arrivata alla base, dalla vaschetta inferiore l’acqua risale tramite un tubo esterno in alluminio dirigendosi verso la seconda porzione di massa radiante e il secondo ciclo di raffreddamento. Al termine, l’acqua viene spinta in direzione del motore dal lavoro della pompa dell’acqua. Questo sistema obbliga l’acqua a rimanere un tempo maggiore all’interno del radiatore aumentando il raffreddamento.

ACCESSORI RADIATORE

Come detto, accanto ai radiatori, New-Line Racing ha anche una gamma molto ampia di accessori che ne migliorano il raffreddamento. Il parzializzatore e la tendina, per esempio, servono a regolare la massa radiante esposta all’aria per diminuire o aumentare il raffreddamento. Il deflettore, invece, è una paratia da applicare sul lato esterno del radiatore per incanalare un flusso d’aria fresca verso l’aria calda che esce dal lato posteriore del radiatore. Un accorgimento che permette un miglior funzionamento del radiatore ed evita che l’aria calda finisca contro la gomma posteriore sinistra del kart, preservandone, così, la pressione ottimale. Il tappo, ricavato dal pieno, è un componente montato di serie nei radiatori New-Line Racing. Ha una regolazione a 1.8 bar, che evita lo sfiato d’acqua in caso di urti o vibrazioni, come può succedere con tappi a regolazione più bassa. Il serbatoio di recupero dell’acqua, di dimensioni contenute, ha una forma che permette di fissarlo dietro al radiatore senza ostruire il flusso dell’aria calda in uscita.

STAFFE

Discorso a parte meritano le staffe, accessori fondamentali per regolare il radiatore nella corretta inclinazione. Anche questi accessori sono studiati nei dettagli e caratterizzate da un disegno che contiene al massimo il peso senza intaccarne la robustezza. Tramite i gommini, montati tra i supporti e il radiatore, è garantito l’assorbimento delle vibrazioni provenienti dalle sollecitazioni del telaio in pista. Le staffe hanno una regolazione che consente di inclinare il radiatore: in genere la posizione corretta è tra 55° e i 60°, rispetto al piano, a seconda della temperatura atmosferica.

ACCESSORI IMPIANTO RAFFREDDAMENTO

Per quanto riguarda l’impianto di raffreddamento nel suo complesso, al di là del radiatore, tra le novità 2020 figura il nuovo tubo in silicone che va dal motore alla pompa dell’acqua, con curve già realizzate di serie così da ottimizzare la portata dell’acqua.
Accessorio fondamentale nell’impianto di raffreddamento è la pompa dell’acqua: azionata dall’assale tramite OR o cinghia dentata, è completamente ricavata dal pieno con lo scopo di elevare al massimo l’affidabilità e le prestazioni.

COME SCEGLIERE IL GIUSTO RADIATORE

Viste le novità e le caratteristiche generali, è il momento di provare a rispondere alla domanda che ogni kartista si pone nel momento in cui deve acquistare un nuovo radiatore: che modello scegliere? Come ci si orienta per capire di cosa si ha bisogno? Facciamo chiarezza.

CATEGORIA

La gamma New-Line Racing 2020 copre ogni esigenza di raffreddamento del motore, tanto per i motori monomarcia, quanto per le versioni shifter. I primi raggiungono temperature d’esercizio minori rispetto ai motori a marce, ne consegue la possibilità di montare radiatori di dimensioni più contenute, che hanno un minore impatto aerodinamico e minor peso. Viceversa, i motori KZ hanno bisogno di un maggior raffreddamento e, quindi, di radiatori di dimensioni maggiori. Le proposte New-Line Racing, però, non si differenziano solo per le dimensioni: alcuni modelli presentano un doppio giro interno di raffreddamento, studiato per migliorare lo scambio termico tra acqua e aria. La soluzione migliora il raffreddamento ma assorbe maggiore energia per consentire il corretto flusso d’acqua. Un fattore negativo per i motori monomarcia, che hanno meno cavalli rispetto agli esemplari con cambio di velocità.

PER QUALE STAGIONE?

La temperatura atmosferica influisce in maniera determinante sulle necessità di raffreddamento del motore: la gamma New-Line Racing tiene conto di tutte le esigenze e propone soluzioni per ogni momento dell’anno. Se si pratica il karting con temperature minori di 20 gradi centigradi, per esempio, si ha bisogno di un radiatore di piccole dimensioni. Ma lo stesso radiatore sarà sottodimensionato per temperature superiori ai 30 gradi. Capire la temperatura atmosferica presente in pista quando si gira è fondamentale per scegliere il radiatore corretto.

Continua a leggere il tuo articolo

Non perdere tempo: registrati ora per un free tour di 24 ore. Articoli illimitati.

Inizia il tuo free tour di 24 ore
Non è richiesta la carta di credito
o
Salta il free tour e diventa un membro di TKART Magazine.
  • Continui aggiornamenti
  • Contenuti interattivi (360°, Video, Gallery, ecc)
  • 15 rubriche
  • Più di 500 articoli approfonditi
  • Accesso a tutto l’archivio
  • Disponibile in italiano, inglese e spagnolo
  • Accesso da desktop e mobile
Abbonati