Tkart magazine

Consigli degli Esperti | Come scegliere i giusti mozzi per il kart

go down go up

COME SCEGLIERE
I GIUSTI MOZZI
PER IL KART

I mozzi sono degli accessori che rivestono un ruolo molto importante per il kart. Innanzitutto, a livello pratico, servono a collegare i cerchi delle ruote con l’assale, al posteriore, e con i fuselli, per quanto riguarda l’avantreno. Ma nel contesto di un mezzo come il kart, privo di sospensioni, i mozzi sono determinanti nel trasmettere le sollecitazioni dalle ruote al telaio.
Anche il loro materiale è importante, perché influisce sulla dissipazione del calore per la corretta gestione delle gomme. Con l’aiuto di Michele Zampieri, direttore tecnico CKR con un’esperienza ventennale nel mondo de kart, scopriamo tutti i segreti dei mozzi e le caratteristiche da prediligere a seconda delle esigenze.

1 Quali sono i materiali con cui sono prodotti i mozzi? Come influiscono sulle loro caratteristiche?

I mozzi per kart sono realizzati principalmente in alluminio, ergal e magnesio. Questi materiali, tra di loro, hanno caratteristiche diverse, in primis il peso: alluminio ed ergal hanno un peso specifico nettamente maggiore rispetto al magnesio. Per la precisione, parliamo di 2,7 g/cm³ per l’alluminio e 2,8 g/cm³ per l’ergal . Il magnesio si attesa a 1,73 g/cm³. Questo parametro è importante nel karting, dove la corretta gestione del peso migliora il setup del mezzo: accessori più leggeri consentono di ottimizzare il baricentro.
Altra differenza fondamentale risiede nella conducibilità termica: tra questi materiali sicuramente il magnesio riesce a dissipare il calore in modo migliore rispetto ad alluminio ed ergal.

Data la mancanza delle sospensioni, nel kart i mozzi hanno un ruolo importante nel trasmettere le sollecitazioni dalle ruote al telaio

2 Perché la conducibilità termica è da tenere in considerazione nella scelta del mozzo?

Come detto, i mozzi in magnesio smaltiscono più rapidamente il calore, questo, in condizioni di alta temperatura atmosferica, è un fattore sicuramente positivo. Il mozzo è a diretto contatto con il cerchio, dunque, se lavora a basse temperature, aiuta quest’ultimo a dissipare il calore generato dalla gomma. La temperatura è importante nella gestione dello pneumatico in pista: una pressione corretta garantisce buone performance. Viceversa, in caso di bassa temperatura atmosferica, può essere più indicato l’uso di mozzi in alluminio, che uniti a cerchi dello stesso materiale aiutano la gomma a raggiungere più velocemente temperature ottimali di utilizzo.

3 I mozzi esistono di diverse lunghezze?

Ogni costruttore di kart ha mozzi di diverse lunghezze tra i quali scegliere. Solitamente il mozzo standard fornito al momento dell’acquisto è della lunghezza ideale per sfruttare mediamente al meglio il telaio in qualsiasi condizione.
Come indicazione di massima possiamo dire che più i mozzi sono lunghi, più irrigidiscono il setup del kart.

Continua a leggere il tuo articolo

Non perdere tempo: registrati ora per un free tour di 24 ore. Articoli illimitati.

Inizia il tuo free tour di 24 ore
Non è richiesta la carta di credito
o
Salta il free tour e diventa un membro di TKART Magazine.
  • Continui aggiornamenti
  • Contenuti interattivi (360°, Video, Gallery, ecc)
  • 15 rubriche
  • Più di 500 articoli approfonditi
  • Accesso a tutto l’archivio
  • Disponibile in italiano, inglese e spagnolo
  • Accesso da desktop e mobile
Abbonati