Magazine | Come Fare a
I trucchi per… un corretto montaggio del radiatore0%

I TRUCCHI PER... UN CORRETTO MONTAGGIO DEL RADIATORE

INTRODUZIONE

Ogni kartista sa bene quanto il raffreddamento sia un parametro fondamentale per sfruttare al massimo le prestazioni del motore, soprattutto quando la temperatura ambientale inizia a salire. La capacità di abbassare la temperatura del propulsore dipende, in prima istanza, dal radiatore e dalla grandezza della sua massa radiante. Ma non solo: anche tutto l’impianto di raffreddamento ha un ruolo fondamentale, dai tubi di collegamento ai raccordi, fino a un corretto spurgo dell’impianto. Per questo è importante conoscere bene la corretta procedura con la quale montare un radiatore e quali sono le verifiche che è necessario fare per scongiurare problemi e ottimizzare le prestazioni.

1 MONTAGGIO

A prima vista, il radiatore può sembrare uno degli accessori più semplici da montare sul kart. Ma, in realtà, ci sono diversi dettagli che possono migliorare o peggiorare il suo rendimento. Per procedere al montaggio, dopo aver tolto la carenatura sinistra del kart così da poter lavorare senza impedimenti, la prima cosa da montare è la staffa anteriore, ovvero la più corta delle due che sorreggono il radiatore. Subito dopo, si fissa al telaio anche quella lunga, sempre senza serrare al massimo le viti, visto che, successivamente, andrà regolata l’inclinazione. A questo punto si passa a regolare l’altezza delle staffe, agendo sulle slitte che permettono di alzare o abbassare il radiatore. La misura dell’altezza dipende dal modello di radiatore. In genere, comunque, è sempre meglio montarlo leggermente più alto dell’uscita superiore dell’acqua motore, così da evitare che si formi dell’aria nella testa del motore nel caso in cui non venga effettuato bene lo spurgo. Ora, sempre tramite le staffe, si può fissare il radiatore per regolare il suo ingombro laterale. Prima, però, è bene rimontare la carenatura, che servirà come riferimento per capire quanto ci si possa spostare verso sinistra.

2 INCLINAZIONE

Trovata la posizione migliore, è il momento di regolare l’inclinazione. Il valore di riferimento è 55°, inclinazione ottimale per quando le temperature ambientali sono tra i 20 °C e i 30 °C. In caso di clima più caldo o più freddo, si può aumentare o diminuire l’inclinazione, procedendo a step di 5° per volta e testando in pista le differenze.
Verificare che il radiatore abbia la giusta inclinazione non è un’operazione difficile, basta usare uno smartphone munito di app per misurare i gradi appoggiandolo al radiatore. Una volta definita l’inclinazione, si può procedere a fissare bene tutte le viti delle staffe.

3 DEFLETTORE

Diversi modelli di radiatore consentono il montaggio di un deflettore, ovvero di una paratia in alluminio studiata per facilitare lo smaltimento dell’aria calda in uscita dal lato posteriore del radiatore. Per svolgere questa funzione correttamente, il diffusore dev’essere montato sul lato sinistro del radiatore tramite delle rondelle di spessore: è fondamentale che si crei un canale tra deflettore e radiatore per permettere l’entrata dell’aria che, in questo modo, verrà canalizzata e indirizzata contro l’aria calda in uscita dal retro del radiatore. Le scopo è allontanare il flusso di aria più calda dalla gomma posteriore sinistra, per non aumentarne la temperatura e, quindi, la pressione. Se il deflettore venisse montato solidale al radiatore, la sua funzione sarebbe vanificata, a discapito sia del raffreddamento sia della prestazione della gomma.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO... E ALTRI!!!
€2,99 per il 1° anno / 365 giorni / 400+ articoli
TKart Magazine
  • icone_icon-1-1 Multi dispositivo
  • icone_icon-2-1 Oltre 15 canali tematici
  • icone_icon-3-1 Ti abboni oggi e hai accesso anche a tutti i vecchi articoli
  • icone_icon-4-1 Continui aggiornamenti
  • icone_icon-5-1 Valido 365 giorni dall'attivazione
Dicono di noi
TKart Magazine
Registrati ora per un tour gratuito di 24 ore
*Campi richiesti

Registrati, inserisci i dati della carta di credito e prova gratis TKART Magazine per 10 giorni

  • Non avrai alcun addebito fino al termine della prova gratuita
  • Interrompi la prova quando vuoi, senza impegno
Continua Annulla

REALIZZARE UN KART RENTAL TOP DI GAMMA: DALLA SCOCCA ALLA CARENTAURA COMPLETA