Magazine | Come Fare a
Tutti i passaggi per… revisionare il motorino d’avviamento0%

6 PASSAGGI PER... REVISIONARE IL MOTORINO D’AVVIAMENTO

INTRODUZIONE

Nei motori dotati di avviamento elettrico è una presenza fondamentale. Di cosa parliamo? Naturalmente del motorino d’avviamento, l’elemento che ha il compito di trasformare l’energia elettrica in meccanica e dare l’avvio al motore del kart. L’avviamento elettrico è sicuramente una comodità, soprattutto se paragonato a quello a spinta necessario nei vecchi motori 100 cc a presa diretta, ma comporta una serie di componenti che sono soggetti all’usura.

Questo è uno dei motivi per i quali, sui motori OK, l’avviamento elettrico non è previsto, ma sono comunque tante le categorie che si avvalgono ancora di questa comodità. Vediamo, dunque, come effettuare la manutenzione del motorino d’avviamento, la sua pulizia e la sostituzione delle spazzole.

1 ATTENTI AI SEGNALI

Come succede con tutte le parti “in più”, la presenza del motorino d’avviamento implica l’avere una componente ulteriore che può minare l’efficienza del kart e, quindi, va tenuta sotto controllo. Il punto debole, causa della maggior parte dei problemi, sono le spazzole, soggette a particolare usura dopo un numero consistente di avvii. In genere, la rottura avviene nel filamento della spazzola, e non c’è modo di prevederlo in maniera precisa. Quello che si può fare è capire quando il consumo inizia a essere eccessivo, facendo attenzione ad alcuni segnali.
Per esempio, se la batteria si consuma molto più velocemente, arrivando anche a dimezzare la sua autonomia.

Questo avviene perché il filamento delle spazzole diminuisce di sezione, creando una resistenza che può portare alla rottura. Altro segnale che il motorino non funziona correttamente è se il motore del kart non si avvia al primo colpo, ma necessita di più tempo e l’avviamento è meno deciso. Oppure, ancora, se il motorino d’avviamento non dà addirittura segnali di vita, ma muovendo il suo cavo di alimentazione o battendolo esternamente inizia a funzionare, è un sintomo chiaro che le spazzole sono da sostituire.

2 SMONTAGGIO

Per la revisione, la prima operazione da compiere è togliere il motore dal telaio, così da facilitare, a sua volta, lo smontaggio del motorino d’avviamento. Ogni tipologia di motore ha il suo fissaggio, ma solitamente bastano poche viti per avere il motorino tra le mani.

Tolto il motorino, si pulisce bene la sede dove è fissato sul motore: basta un po’ di brake clean, riservando una cura particolare al bendix, cioè agli ingranaggi che dal motorino trasmettono il moto alla corona frizione.
Per quanto riguarda il motorino vero e proprio, si comincia smontando il cavo di alimentazione, semplicemente svitando la vite di fissaggio con un cacciavite a stella. Per comodità, il motorino va fissato alla morsa dalla parte dell’ingranaggio, assicurandosi di usare delle ganasce di materiale “morbido” e di non stringere troppo rovinando i denti dell’ingranaggio.

Sempre con un cacciavite a stella si svitano, poi, le viti che fissano il corpo del motorino alla sua base. Il consiglio è di allentare prima tutte le viti e, poi, svitarle completamente.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO... E ALTRI
Abbonati adesso: soli €39,99 / 365 giorni / 450+ articoli
TKart Magazine
  • icone_icon-1-1 Multi dispositivo
  • icone_icon-2-1 Oltre 15 canali tematici
  • icone_icon-3-1 Ti abboni oggi e hai accesso anche a tutti i vecchi articoli
  • icone_icon-4-1 Continui aggiornamenti
  • icone_icon-5-1 Valido 365 giorni dall'attivazione
Dicono di noi
TKart Magazine
Registrati ora per un tour gratuito di 24 ore
*Campi richiesti

Registrati, inserisci i dati della carta di credito e prova gratis TKART Magazine per 10 giorni

  • Non avrai alcun addebito fino al termine della prova gratuita
  • Interrompi la prova quando vuoi, senza impegno
Continue Cancel

RIPRENDERE E SISTEMARE IL KART DOPO UNA LUNGA PAUSA