Telai Tony Kart 2019

Tony Kart presenta i nuovi telai: Racer 401R, Krypton 801R e Rookie EV

Svelate le ultime e più raffinate evoluzioni dei telai di punta della gamma Tony Kart. I modelli Racer 401 R e Krypton 801R per le classi OK e KZ, e il Rookie EV per la Mini. Tutti i kart si presentano con una grafica rinnovata e diverse evoluzioni a livello di componentistica. Per il Rookie, novità anche nella scocca e nell’impianto freno completamente riprogettato

Guarda il video

LE NOVITÀ IN BREVE
Racer 401R e Krypton 801R
– Volante aggiornato con impugnature in gomma ad alto grip per migliori precisione e comfort di guida.
– Mozzo volante inclinato fornito di serie.
– Pianale integrale che favorisce una migliore aerodinamica.
– Spoiler portanumero M7 a basso Cx aerodinamico, fornito di serie.
– Nuova grafica per carenature, pianale e adesivi serbatoio
Rookie EV
– Scocca rinnovata nelle geometrie
– Impianto frenante BSM4 con monopompa recupero corsa e disco ventilato 160x10mm
– Fuselli MSHL.
– Sedili con fondo piatto disponibili in due misure.
– Nuova grafica carenature.

SVILUPPO COSTANTE
Racer 401 R, Krypton 801 R e Rookie EV sono le ultime versioni dei telai che incarnano il top della gamma Tony Kart, tanto per i piloti più grandi, quanto per i più giovani della classe Mini.
Tra loro, in particolare, il Racer è il kart “simbolo” dell’azienda: nato nel 2000, da allora ha vinto 7 titoli mondiali e svariati altri trofei internazionali in tutte le categorie. Tutte le novità presenti sui telaio 2019 sono state pensate, sviluppate e testate dal racing team ufficiale Tony Kart nelle gare più importanti del mondo: le condizioni più severe per consegnare a tutti i piloti dei mezzi di assoluta qualità e affidabilità.
Racer 401R e Krypton 801R, entrambi disponibili sia in versione monomarcia sia in versione shifter, mantengono le geometrie della scocca invariate e presentano diverse novità soprattutto a livello di componentistica. Geometrie, accessori e metodo costruttivo sono identiche per entrambi i modelli: la differenza principale è nel diametro dei tubi di acciaio al cromo-molibdeno utilizzati: tutti da 30 mm per il Racer; tutti da 32 mm per il Krypton.
Il Rookie si presenta rinnovato anche nella scocca e nell’impianto freno, oltre che con nuovi fuselli e il sedile disponibile in due misure.

AERODINAMICA
Simulazioni computerizzate CFD hanno portato il reparto R&D dell’OTK Kart Group a sviluppare il nuovo spoiler M7 per i modelli Racer e Krypton: contraddistinto da un design inedito e rivoluzionario è pensato per integrarsi perfettamente con le carenature M6.
Altra novità che offre notevoli vantaggi aerodinamici è il pianale integrale, che copre tutta l’area tra i tubi dell’avantreno.

COMFORT E PRECISIONE
Sul Racer 401 R e il Krypton 801 R spicca il nuovo volante dotato di impugnature in gomma ad alto grip. L’impugnatura garantisce un maggior comfort e un miglior feeling di guida per il pilota. In abbinata al volante, c’è anche il nuovo mozzo volante inclinato. Fornito di serie, permette ai piloti di adattare al meglio la posizione di guida.

KZ
L’utilizzo di materiali selezionati di altissima qualità e le lavorazioni automatizzate che garantiscono la totale riproducibilità di ogni prodotto sono, da sempre, i tratti distintivi dell’OTK Kart Group e trovano la loro più completa espressione nel kart dedicato alla classe KZ: il più completo della gamma. Qui, a tutte le principali caratteristiche tecniche presenti anche sull’OK, si aggiunge un disegno della scocca ottimizzato e l’impianto freno BSS, dotato di freni anteriori con pinze monoblocco a 4 pistoncini di Ø 22 mm con recupero corsa ricavate del pieno.

ROOKIE EV
Il telaio per la categoria Mini si presenta totalmente rinnovato e adottando diverse soluzioni analoghe a quelle dei telai più grandi. La scocca è stata rivista a livello di geometrie, mantenendo però invariati il passo da 950 mm e il diametro dei tubi da 28 mm.
Rivista anche l’estetica, con le grafiche che, ora, riprendono quelle del modello top di gamma Racer 401R.
Grande lavoro, da parte della divisione R&D dell’OTK Kart Group è stato fatto sull’impianto freno denominato BSM4 e completamento riprogettato. Caratteristiche salienti sono: la pinza in ergal a 4 pistoncini, il disco freno autoventilato; la pompa freno monopezzo, sempre in ergal.

Maggiori informazioni sul sito Tony Kart