Regolare le carreggiate

Le carreggiate, anteriore e posteriore, sono dei parametri fondamentali che determinano una buona parte dell’assetto del kart. Il Dottor TKART spiega come regolarle, cosa controllare e i trucchi che possono aiutare.

La carreggiata è la distanza tra le ruote dello stesso asse, misurata a partire dai bordi esterni.
In molte categorie del motorsport ha dei valori massimi fissati per regolamento: nel kart il limite è 140 cm.

Le misure delle carreggiate sono parametri molto importanti per quel che riguarda l’assetto del kart e il suo comportamento in pista, tanto che “stringere” e “allargare” sono due operazioni che tutti gli appassionati si ritrovano a fare fin dalle prime uscite.
Nonostante carreggiata anteriore e posteriore siano sempre da mettere in rapporto e si influenzino a vicenda, in generale si può dire che più si allarga davanti più si aumenta il grip; più si stringe, più il kart risulterà sottosterzante.
Discorso inverso per il posteriore: allargando la carreggiata il grip diminuisce; stringendola, il grip aumenta.
Qui, invece, il dott. TKART mostra come agire sul kart per controllare e modificare le carreggiate.

STEP 1
Prima di iniziare il lavoro vero e proprio, è importante pulire con cura tutte le zone sulle quali si dovrà intervenire: lavorare su un assale sporco, infatti, e cercare di far scorrere i mozzi su di esso, potrebbe danneggiare l’assale stesso e creare problemi nelle operazioni di regolazione.
Una volta pulito il tutto, si può cominciare a lavorare sulle carreggiate, iniziando da quella posteriore.
Per prima cosa bisogna verificare che l’assale sia simmetrico rispetto al centro del telaio, misurando la distanza tra la battuta esterna del supporto del cuscinetto e l’estremità dell’assale.
La misura, chiaramente, dev’essere uguale a destra e a sinistra.

STEP 2
Nel caso in cui l’assale non risulti centrato (ovvero che la distanza tra portacuscinetto e estremità dell’assale non sia identica a destra e sinistra) bisogna svitare i grani montati sui cuscinetti posteriori con una chiave a brugola da 4 o 5 mm (dipende dai telai) e, con una mazza in gomma, dare dei colpi leggeri fino a che l’assale non sia perfettamente al centro.
Una volta misurato che effettivamente l’assale…