Ralf Schumacher lancia RS Kart perché “Karting will never be boring”

Parola di Ralf Schumacher, ex pilota di formula 1 e DTM, che sulla pista di Kerpen ha concesso a TKART un’intervista esclusiva per presentare il nuovo brand di kart che porta le sue iniziali: RS. Schumacher ha parlato della nuova partnership con IPK, degli obiettivi sportivi e professionali, ma anche del mondo del karting in generale e della sua grande passione per questo sport.

La pista è quella storica della famiglia Schumacher: Kerpen. L’occasione è eccezionale per tutto il mondo del karting: dopo diversi anni come responsabile e proprietario di un team, Ralf Schumacher ha deciso di compiere un ulteriore step realizzando un gamma di prodotti propri.
Per farlo, ha abbandonato la storia collaborazione con OTK stringendo una partnership con IPK, marchio che produce i telai Praga Kart, Formula K e OK1.
Cercavo un costruttore che mi garantisse la flessibilità di realizzare un ‘mio’ prodotto – spiega Schumacher. Per questo ho scelto IPK”.

I motori, invece, rimarranno quelli Vortex: “Ci siamo sempre trovati benissimo, quindi… perché cambiare?”.
Per quanto riguarda il colore rosso, invece, si tratta di una scelta personale: “Rosso, perché ho sempre pensato che questo sia il colore del racing, al di là della Ferrari. Il kart ha un aspetto un po’ vintage, ma è molto ben riconoscibile in pista”.
Per quanto riguarda la gamma dei telai, RS coprirà tutte le categorie: Mini, OKJ, OK e KZ, anche se per quest’ultima parte di stagione il racing team non schiererà ancora piloti nella classe con il cambio.

Passando a parlare più in generale del mondo del karting, Ralf Schumacher ha mostrato quanto sia radicata la sua passione per questo sport, vissuta fin da ragazzino e mai abbandonata anche negli anni in cui è stato un pilota professionista di F1. “I like karting – sono le sue semplici parole. Anche perché è uno sport che non è mai noioso: ad ogni curva puoi aspettarti di tutto”.
Ma più di questo, la motivazione che spinge Ralf a impegnarsi in prima persona e a spendere in pista tutto il suo tempo e le sue energie è avere la possibilità di far crescere i piloti più giovani. Vederli appassionarsi e vederli migliorarsi giorno dopo giorno. Senza la smania di voler per forza arrivare in Formula 1. Ovvero, riassumendo il concetto con le efficaci parole di Ralf Schumacher: “Take it easy, and love what you do”.

A Kerpen, insieme a Ralf Schumacher, era presente anche Daniel Sliva, amministratore delegato di IPKarting. Anche lui molto felice per l’accordo raggiunto con Schumacher ed entusiasta per l’inizio di questa nuova avventura professionale.