Migliora lo stile di guida con i dati della telemetria

Vediamo come i dati acquisiti possano aiutare ad analizzare lo stile di guida di chi è al volante, sottolineando, per esempio, dove un pilota guadagni o perda rispetto a un altro e trovando, in questo modo, indicazioni utili su dove sia necessario migliorarsi.

Cosa sia l’analisi dati e perché la si utilizzi nel karting, ormai, è cosa ben nota, come è stato spiegato anche nell’articolo “Come leggere i dati principali raccolti dalla telemetria” pubblicato all’interno del canale di TKART “I consigli degli esperti”. Ora è tempo di fare un passo in più.

1.Confrontare le prestazioni, in pista, di due piloti: che dati si utilizzano? Come li si devono leggere?
Il modo più tipico e semplice per analizzare e confrontare le prestazioni di due piloti è quello di mostrare i canali principali in un’unica schermata in funzione della distanza: grazie ai diversi colori utilizzati per i dati dell’uno e dell’altro, si può vedere subito, a colpo d’occhio, cosa succede in un giro intero.

Chiaramente, il canale più importante è quello della velocità.

Insieme a quello sono riportati i dati relativi allo sterzo (deg), le percentuali di apertura dell’acceleratore e il “compare time”, che mostra istante per istante il distacco, in termini di tempo, tra i due piloti.

2. Alla prima staccata pilota 2 perde nettamente rispetto a pilota 1: cosa genera questo ritardo?
Alla prima curva pilota 2 perde circa 0.15 secondi. La telemetria evidenzia, fondamentalmente, due motivi.

FRENO – GAS
Pilota 2 inizia a frenare prima, rispetto a pilota 1, e, soprattutto, impiego più tempo prima di tornare a dare completamente gas.

Se guardiamo i metri che intercorrono tra il rilascio del gas e la completa riapertura, pilota 1 percorre 43 metri, pilota 2, invece, 78.

Ciò significa che pilota 1 percorre 35 metri di pista a pieno gas in più rispetto a quanto fa pilota 2.

STERZO
Il grafico dello sterzo chiarisce …(continua su TKART Magazine, nel canale I CONSIGLI DEGLI ESPERTI)

3. Come si fa a capire cosa impedisce a pilota 2 di andare sul gas presto come pilota 1 e, soprattutto, cosa fare per avere meno correzioni dello sterzo?

4. Quindi, una buona lettura dei dati permette di capire sempre dove si può migliorare il proprio stile di guida?