Focus tecnico: la pompa dell’acqua Righetti Ridolfi

Focus tecnico: la pompa dell’acqua Righetti Ridolfi

Con l’obiettivo di ottimizzare le temperature dei motori da competizione, la Righetti Ridolfi, azienda leader nella progettazione e realizzazione di pompe per i circuiti dell’acqua di raffreddamento, lancia la nuova K518TR. Segni particolari: trasparente.

Le prestazioni dei motori 2T da competizione, come quelli per il kart, sono fortemente legate alle temperature di funzionamento.

Queste, vengono regolate in gran parte dal circuito dell’acqua, la cui conformazione è uno degli aspetti chiave che consente di raffreddare maggiormente le zone più calde come, per esempio, il lato luce e condotto di scarico del cilindro.

Perché per ottenere temperature di esercizio del motore ideali sia per le prestazioni sia per l’affidabilità, raffreddare “il più possibile” non basta, bisogna farlo nel modo giusto.

RICERCA E SVILUPPO RR
Con il passaggio dai motori KF agli attuali OK, le pompe dell’acqua sono state riportate all’esterno del motore, come ai tempi dei 100cc.

Ciò semplifica enormemente il controllo e rende un’eventuale sostituzione molto più veloce; dall’altro lato, però, richiede una progettazione specifica per le nuove pompe.

La Righetti Ridolfi non si è sottratta al compito, progettando e realizzano una nuovissima pompa dell’acqua, derivata dal precedente modello K698, che colpisce per il design, i materiali, e promette maggiore efficienza.

IL PROGETTO
Per ottimizzare le portate d’acqua che dal radiatore raggiungono il motore, Righetti Ridolfi ha lavorato sia sull’efficienza del flusso nei tubi del circuito, sia sulle caratteristiche della girante della pompa.

Per quanto riguarda il primo aspetto,…(continua su TKART Magazine, nel canale FOCUS TECNICO)