WSK Super Master Series, rd 3, Adria: qualifiche – Pole position per Gustafsson (KZ2), Bedrin (OK), Badoer (OKJ), Przyrowsky (Mini)

Con il terzo round della WSK Super Master Series riprende ufficialmente la stagione internazionale. All’Adria Karting Raceway, dove durante la stessa settimana si correrà anche il quarto round, con le giornate di sabato e domenica dedicate esclusivamente alle finali, si sfidano i piloti di tutte e quattro le categorie.

Nella giornata di martedì è già andata in scena la caccia al miglior tempo del terzo round. Oggi e domani la manifestazione proseguirà con le relative Heats, mentre giovedì verrà deciso l’ordine di partenza delle batterie del 4° round

MINI: Jan Przyrowsky è il primo dei Parolin

Pneumatici: Vega

  • Jan Przyrowsky (AV Racing – Parolin – TM  Racing) mette oltre 3 decimi tra sé e l’avversario più vicino, il compagno di squadra Davide Bottaro. Ed è sempre un Parolin a occupare la terza posizione con l’austriaco Nando Weixelbaumer (Baby Race Driver Academy – Parolin TM Racing)
  • Quarta posizione e con un tempo vicinissimo al poleman, invece, per Dmitry Matveev (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing) che precede Lenn Kijs (Team Driver racing Kart – KR – TM Racing) e Rene Lammers (Baby Race Driver Academy – Parolin – TM Racing)
  • Peebles Griffin (AV Racing – Parolin TM  Racing) è il terzo pilota AV Racing in top-10 davanti a Maciej Gladysz (Parolin Racing Kart – Parolin – TM Racing) che nella classifica del campionato occupa l’11esima posizione appena dietro a Przyrowsky.
  • Kean Nakamura Berta ( Team Driver Racing Kart – KR – TM Racing), sesto nella classifica del campionato, ottiene il quinto tempo del suo gruppo e il 13esimo complessivo mentre non va altrettanto bene a Jimmy Helias (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), quinto in campionato ma che oggi ottiene solo il 12esimo tempo nel suo gruppo e il 36esimo in totale
  • Assenti oggi alcuni dei protagonisti del campionato fino all’interruzione

Risultati

OKJ: Pole per Brando Badoer che riprende da dove ha lasciato

Pneumatici: Vega

  • Sembra che il tempo non sia passato per Brando Badoer (KR Motorsport – KR – IAME) che ad Adria fa segnare oggi la sua terza Pole Position su tre della Super Master Series e la quarta del 2020. L’italiano, che ha preso parte al primo gruppo, stacca un tempo di 47.714, inarrivabile per l’attuale leader di campionato Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME) che sempre nel primo gruppo conclude con il secondo tempo a oltre un decimo.
  •  Il secondo posto della graduatoria generale delle qualifiche è occupato da Ugo Ugochukwu (KR Motorsport – KR – IAME), il migliore del secondo gruppo, ma con un tempo di oltre due decimi più alto rispetto a quello del leader.
  • Dietro ai primi tre troviamo Valerio Rinicella (Parolin Racing Kart – Parolin – TM Racing), Tymoteusz Kucharczyk (Birel ART Racing – RK – TM Racing) e Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic Kart – Vortex)
  • Karol Pasiewicz (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), terzo nella classifica generale, è settimo, mentre bisogna scendere fino al 17esimo posto per trovare Alfio Spina (KR MOtorsport – KR – IAME) che al momento occupa il secondo posto in campionato.
  • Molto bene anche Rafael Modonese (Leclerc By lennox Racing – Birel ART – TM Racing), nono e Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) che centra la top ten alla prima gara con il team ufficiale Tony Kart

risultati

OK: Pole con super crono per Nikita Bedrin

Pneumatici: Bridgestone

  • Con il tempo di 47.783, Nikita Bedrin (Ward racing – Tony Kart – Vortex) conquista un’altra  pole position all’Adria Karting Raceway. Nessuno degli altri concorrenti riesce a insidiare al russo: Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport – KR – IAME) è il migliore del secondo gruppo ma accumula un distacco di 2 decimi mentre Joseph Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) fa appena meglio con 47.911, ma comunque non abbastanza.
  • Il leader del campionato ottiene quindi il terzo posto, seguito da Nicolò Cuman (BM Karting Team – Parolin – IAME), Taylor Barnard (Rosberg Racing Academy – KR – IAME) e Luigi Coluccio (Kosmic Kart Racing Department – Kosmic -Vortex)
  • Ottima qualifica anche per Rafael Camara (Forza Racing – Exprit – TM  Racing), che ottiene il quarto tempo del primo gruppo, e per i due piloti del team Leclerc By Lennox Racing  Jamie Day e Oliver Gray, rispettivamente 4° e 5° del secondo gruppo.
  • Concludono un po’ più staccati Pedro Hiltbrand (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), secondo nella generale dietro a Turney, che ottiene il nono tempo del suo gruppo, ed Enzo Trulli (KR Motorsport – KR – IAME), ottavo nel secondo gruppo davanti a Lorenzo Travisanutto (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex). Torna in OK anche Harry Thompson (KR Motorsport – KR – IAME) che ottiene il 13esimo tempo del primo gruppo

risultati

KZ2: Viktor Gustafsson precede Matteo Viganò

Pneumatici: Vega

  • Prima fila tutta Leclerc By Lennox Racing con Viktor Gustafsson che oltre a comandare il secondo gruppo con il tempo di 47.713 strappa anche la pole a Matteo Viganò, il migliore del primo gruppo e staccato dal compagno di squadra di solo 0.059 secondi
  • Ad Adria si conferma lo stato di forma del team ufficiale Birel ART che si piazza immediatamente in seconda fila con Giuseppe Palomba (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), attualmente il leader in campionato, e Riccardo Longhi  (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing)
  • Più indietro Danilo Albanese (KR Motorsport – KR – IAME) precede Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), a sua volta davanti all’altro Tony Kart guidato da Lorenzo Camplese (SC Performance – Tony Kart – Vortex).
  • Adrien Renaudin (Sodikart Sodikart – TM Racing ) ottiene i 5° tempo del primo gruppo davanti a Alex Irlando (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), ottavo proprio davanti a Douglas Lundberg (Novalux Racing Team – Lenzokart – TM Racing ), anche lui protagonista della prima gara a Lonato.

Risultati

A causa delle restrizioni dovute al Covid-19, alcuni dei protagonisti delle gare precedenti non hanno potuto essere presenti al doppio appuntamento di Adria. Tra questi, nella Mini,  ricordiamo Gerasim Skulanov (Formula K Serafini A.S.D. – IPK – TM Racing), al momento primo in campionato con 2 vittorie, e Anatoly Khavalkin (Parolin Racing Kart – Parolin – TM Racing), terzo in campionato davanti a Rashid Al Dhaheri (Parolin Racing Kart – Parolin – TM Racing), anche lui assente.

La categoria OK vede anche l’assenza di Kirill Smal (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing) mentre in OKJ mancano all’appello Christian HO (Sauber Karting Team – KR – IAME) Artem Severiukhin (Ward Racing – Tony Kart – Vortex)  e Martinius Stenshorne (Rosberg Racing Academy – KR – IAME).

In KZ2, non prendono il via Fabian Federer (SRP Racing Team – Maranello – TM Racing), Jeremy Iglesias (Formula K Racing Team – Fomrula K – TM Racing) e Alessandro Buran (Renda Motorsport – Birel ART – Vortex)

©Photo: Sportinphoto