WSK Super Master Series, Lonato – Finale OKJ: Lindblad finalmente

L’inglese riesce a raggiungere la vittoria che aveva mancato nel primo round della WSK Super Master Series ad Adria e ha la meglio sui compagni di colori Badoer e Cepil

Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME)

Pneumatici: Vega

  • Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME) vince una finale molto combattuta. L’inglese prende la testa della corsa al sesto giro e vi rimane fino al termine.
  • Alle sue spalle si scatena la bagarre tra Brando Badoer (KR Motorsport – KR – IAME), Karol Pasiewicz (Tony Kart Racing Team – Tony Kart/Vortex), Tymoteusz Kucharczyk (Birel ART Racing – RK/TM Racing) e Igor Cepil (KR Motorsport – KR – IAME).
  • Badoer riesce liberarsi degli inseguitori e prova ad attaccare Lindblad sul finire di gara, ma l’inglese è ormai irraggiungibile, quindi Badoer deve accontentarsi del secondo posto.
  • Al terzo posto si piazza Cepil che, dopo i primi due giri della gara in testa, commette qualche errore di troppo, scivola in quinta posizione, ma poi recupera.
  • Lotta serrata anche tra i due polacchi Pasiewicz e Kucharczyk. L’alfiere della Tony Kart a cinque giri dal termine sembra avere il passo giusto per infastidire anche Lindblad e Badoer che lo precedono. Non sa però gestire la propria gara e finisce quinto alle spalle del connazionale al volante del Kubica.
  • Ottimo risultato per Maxwell Dodds (Forza Racing – Exprit – TM Racing) che dopo una rimonta di 11 posizioni in prefinale, in finale parte 8° e chiude 6°.
  • Molto bene anche Evan Giltaire (Sodikart – Sodi – TM Racing), 7°, e Cristian Bertuca (Birel Art Racing – Birel Art – TM Racing) che termona 8° dopo una grande rimonta di 13 posizioni. L’italiano partiva arretrato perché penalizzato in prefinale.
  • Weekend da dimenticare per Alfio Spina (KR Motorsport – KR – IAME), che perde posizioni subito dopo il via e finisce la gara 15° anche a causa di una penalità. Peccato perché il ritmo era quello dei primi. Stesso discorso per Martinius Stenshorne (Rosberg Racing Academy – KR – IAME). Il norvegese viene messo fuori gara da Bertuca quando era secondo e non prende del tutto parte alla finale.

Risultati completi

 

 

©Photo: Sportinphoto