WSK Open Cup OKJ: Antonelli vince dopo la penalità post gara per Lindblad

Una finale movimentata in OKJ consegna la vittoria, sotto la bandiera a scacchi, ad Arvid Lindblad, ma una penalità post gara per l’inglese dà il primo posto ad Andrea Kimi Antonelli, per il primo round della WSK Open Cup a Lonato (Italia).

La Prefinale A è molto combattuta a metà gruppo, ma, nonostante ciò, al vertice Andrea Kimi Antonelli (KR / Iame / Vega) viene battuto da Artem Severiukhin (Tony Kart / Vortex / Vega), entrambi seguiti da Arvid Lindblad (KR / Iame / Vega).

Nella prefinale B, Nikita Bedrin (Tony Kart / Vortex / Vega) contiene gli attacchi di Diego Contecha (Exprit / Vortex / Vega) per la vittoria. Alle loro spalle James Wharton (Parolin / TM Racing / Vega) cerca disperatamente di guadagnarsi un posto in finale nonostante la penalità di 10 secondi dovuta a una partenza anticipata, ma verrà squalificato e quindi non parteciperà alla finale.

La finale che vede molti piloti coinvolti in contatti. Tra questi si segnalano Maxwell Dodds (Exprit / TM Racing / Vega) Tymoteusz Kucharzych (Parolin / TM Racing / Vega) o Akshay Bohra (KR / Iame / Vega).

Nikita Bedrin, invece, parte dalla pole position al fianco del suo connazionale Artem Severiukhin. Bedrin dopo il via mantiene il comando davanti a Contecha, Antonelli e Stenshorne: i quattro piloti riescono ad allontanarsi nei primi giri.

Stenshorne supera Antonelli per il terzo posto a 12 giri dal termine, ma Antonelli si riprende la posizione due giri più tardi e questo permette ai due leader, Bedrin e Contecha, di guadagnare terreno, mentre Severiukhin e Lindblad inseguono i primi quattro.
Nel frattempo, Artem Severiukhin riceve una penalità di 10 secondi a causa della partenza anticipata.

Contecha non riesce a tenere il passo di Bedrin e viene superato da Antonelli, Stenshorne e Linblad, quando mancano 8 giri al termine.
Antonelli inizia a fare tempi sul giro più veloci di quelli Bedrin e raggiunge il russo per giocarsi la vittoria finale.
Nell’ultimo giro, Antonelli supera Bedrin al comando, ma l’italiano guida molto sulla difensiva e permette a Lindblad, Stenshorne e Contecha di recuperare terreno. Pertanto, le ultime due curve sono molto combattute: Bedrin cerca disperatamente di sorpassare Antonelli mentre Lindblad sta largo e riesce a superare entrambi alla bandiera a scacchi, vincendo di soli 0,040 secondi.

Ma una penalità post gara (dovuta al musetto posizionato non correttamente) per Lindblad e Bedrin cambia l’ordine d’arrivo e il podio. Antonelli conquista la vittoria di fronte a Contecha e Stenshorne.

Final Results

PH: Sportinphoto