WSK Final Cup: Luyet (KZ2), Travisanutto (OK), Antonelli (OKJ) e Matveev (MINI) i più veloci nelle heats

Oggi la pioggia non è apparsa in pista e i piloti sono stati in grado di correre in condizioni asciutte per gran parte della giornata, il che non ha causato molte sorprese in pista.

KZ2: Luyet partirà in pole position per la prefinale

La classe del cambio ha avuto due manches oggi, nella prima, Benjamin Tornqvist (CRG / TM Racing / Bridg) ha preso il comando partendo dal sesto posto. Ma il pilota svedese non è riuscito a mantenere la posizione perché è stato superato da Matteo Zanchi (GP / TM Racing / Bridg) vincitore ieri di manche 1.
Zanchi, a sua volta, non è stato in grado di ripetere il risultato di ieri, infatti è stato superato da Jean Luyet (CRG / TM Racing / Bridg) che alla fine ha conquistato la vittoria.

In Manche 2, Luyet ha dominato e controllato la gara davanti a Jean Nomblot (Sodikart / TM Racing / Bridg) e Tornqvist. Alle loro spalle, Douglas Lundberg (Luxor / TM Racing / Bridg) ha mostrato un incredibile rimonta di 10 posizioni per finire al quarto posto.

Pertanto, Jean Luyet partirà domani dalla pole position davanti a Jean Nomblot, Matteo Zanchi e Benjamin Tornqvist.

OK: Travisanutto è tornato al 100%

Nella classe OK abbiamo visto ancora una volta il Lorenzo Travisanutto (Tony Kart / Vortex / Bridg) che siamo abituati a vedere. L’italiano ha dominato la heat A-C con quasi 7 secondi di distanza dal connazionale Danny Carenini (Tony Kart / Vortex / Bridg).

Il compagno di squadra di Travisanutto in Tony Kart, Josep Turney (Tony Kart / Vortex / Bridg) battendo il talento russo Kirill Smal (Tony Kart / Vortex / Bridg) nella heat B-D , mentre Dilano Van T’Hoff (Exprit / TM Racing / Bridg) è stato squalificato a causa del taglio della pista.

Nonostante ciò, Van T’Hoff si è rifatto nella heat B-C, superando Turney e mantenendo il comando dell’intera gara per vincere davanti a Smal, Turney e Pedro Hiltbrand (Tony Kart / Vortex / Bridg).

Alla fine, Travisanutto vinto anche la manche A-D, dopo una grande battaglia con il suo ex compagno di squadra, Taylor Barnard (KR / Iame / Bridg).

Il Tony Kart Racing Team avrà due piloti in pole position domani per le prefinali: Travisnautto prefinale A, mentre Turney nella B.

OKJ: Antonelli ancora imbattibile

Andrea Kimi AntonellI (KR / Iame / Vega) ha vinto con le heat A-E, D-E e B-E nella giornata odierna.

Nella heat A-B la battaglia per la vittoria è stata aperta con sei kart nel gruppo di testa. Conrad Laursen (FA Kart / Vortex / Vega) è stato in testa all’inizio della gara, il danese sembrava il più forte fino a quando non ha subito il sorpasso da parte di Martinius Stenshorne (KR / Iame / Vega).

Ciò ha causato una grande battaglia per il comando, anche Arvid Lindblad (KR / Iame / Vega) ha reagito e preso il comando negli ultimi giri, ma è stato Tymoteusz Kucharczyk (Parolin / TM Racing / Vega) a conquistare la vittoria.

Una grande battaglia per la vittoria è avvenuta anche nella heat A-C dove Nikita Bedrin (Tony Kart / Vortex / Vega) è stato in testa nella prima metà della gara, mentre la seconda parte De Haan ha preso il comando. All’ultimo giro Bedrin si è portato al comando, davanti a Alessandro Cenedese (KR / Iame / Vega) e Robert De Haan.

Bedrin non è stato in grado di ripetere la vittoria nella heat A-D perché è stato battuto da Stenshorne, mentre De Haan ha vinto la manche B-C contro Lindblad.

Dopo tutte le manches di qualificazione, Antonelli partirà dalla pole position nella prefinale A, mentre De Haan farà lo stesso nella prefinale B.

Mini: Matveev guida l’attacco russo ad Adria

La giornata è iniziata con una battaglia molto interessante tra Rashid Al Dhaheri (Parolin / TM Racing / Vega) e Louis Iglesias (IPK / TM Racing / Vega). Al Dhaheri ha vinto la batteria A-C e si è ripetuto nella batteria A-E.

Altra battaglie è andata in scena nella heat B-E tra il danese August Therbo (Parolin / TM Racing / Vega) e Kirill Kutskov (Energy / TM Racing / Vega), finita con la vittoria di Therbo.

Nella heat D-F, Dimitry Matveev (Energy / TM Racing / Vega) ha dominato la gara con ampio margine. Il russo ha continuato la buona performance vincendo la heat A-D contro Oleksander Bondarev (Tony Kart / Vortex / Vega), lo stesso è accaduto nella manche D-E, ma questa volta Anatoly Khavalkin (Parolin / TM Racing / Vega) gli ha conteso la vittoria.
Gerasim Skulanov (IPK / TM Racing / Vega) ha continuato la sua buona prestazione dopo il podio ottenuto a Castelletto della scorsa settimana, il russo ha però perso la vittoria della heat B-F contro il suo connazionale Maksimilian Popov (Parolin / TM Racing / Vega) all’ultimo giro. Ma Skulanov è stato in grado di riscattarsi vincendo la heat A-F.

Le altre vittorie di manches sono andate a Kirill Kutskov (Energy / TM Racing / Vega) – heat B-C, Yuampu Cui (Tony Kart / TM Racing / Vega) – heat C-F ed Enzo Tarnvanichkul (Parolin / TM Racing / Vega) – heat B-D.

Domani i due pilot Energy Corse Matveev e Kutskov partiranno in pole position per le prefinali.

ph Sportinphoto