WSK Euro Series, Lonato: Puhakka, Patterson, Wharton and Dedecker sono i migliori del Sabato

Le Qualifying Heats del sabato del terzo round della WSK Euro Series in corso al South Grada Karting di Lonato hanno appena confermato quello che si è visto ieri pomeriggio, con i leader rimasti invariati in quasi tutte le categorie.

KZ2: Abbasse e Puhakka in pole position per le prefinali

Una KZ2 molto competitiva con 80 iscritti ha regalato incredibili duelli in pista. Dopo aver conquistato la pole position ieri, Simo Puhakka (Tony Kart / Vortex / Bridg) ha trasformato la posizione privilegiata in una vittoria in due delle tre batterie in cui ha preso parte.

Il pilota finlandese, nonostante ciò, non è ststo il migliore delle manche di qualificazione. Anthony Abbasse (Sodi / TM Racing / Bridg) che ha anche vinto due manche, ma è arrivato secondo in C-D, è riuscito a ottenere un punto di penalità in meno rispetto al pilota Tony Kart.

Ottimi anche Marco Ardigò (Tony Kart / Vortex / Bridg) e Marijn Kremers (Birel Art / TM Racing / Bridg). Ardigò ha battuto il pilota olandese nell’ultima Heat, una batteria a cui Kremers ha rischiato di non prendere parte a causa di un piccolo incidente domestico nella sua tenda che lo ha quasi privato della possibilità di guidare.

OK: Patterson, quasi inavvicinabile, mantiene il comando

Dopo la supremazia di ieri, il pilota del Sauber Karting Dexter Patterson (KR / Iame / Bridg) ancora una volta è stato il pilota migliore durante le manche di qualificazione. Patterson ha vinto la heat A-C e si è piazzato secondo nella heat A-D, dove è stato battuto dall’italiano Gabriele Minì (Parolin / TM Racing / Bridg).
Minì ,insieme a Dino Beganovic (Tony Kart / Vortex / Bridg), è uno di quei piloti in grado di battere Patterson domani. Beganovic ha dominato la Heat B-D caratterizzata da un incidente molto rocambolesco tra Andrea Rosso (Birel Art / TM Racing / Bridg) e Aleksey Sizov (KR / Iame / Bridg) con l’italiano che è volato sopra il pilota russo. Fourtunatamente, entrambi i piloti sono scesi dal kart senza infortuni gravi e con solo una brutta botta. Anche Beganovic ha lasciato il segno con la vittoria nella Heat B-C.

OKJ: Wharton e Ugochukwu in pole per le prefinali

Nella giornata di ieri Ugo Ugochukwu (FA Kart / Vortex / Vega) non è stato in grado di concretizzare la sua pole position in una vittoria, ma oggi l’americano ha fatto una ottima impressione al South Garda Karting. Il pilota della Ricky Flynn Motorsport è stato in grado di vincere la heat A-B e A-D ma non è riuscito a battere il suo compagno di squadra James Wharton (FA Kart / Vortex / Vega).
Wharton, reduce da un buon venerdì. è stato costante durante le manche nonostante sia stato nello stesso gruppo di Ugochukwu. L’australiano, con la vittoria della Heat A-C, si è assicurato la pole position per la prefinale A.

Ma il dominio del pilota Ricky Flynn non è stato l’unico punto saliente di oggi nella classe OKJ. Ancora una volta William Siverholm (Tony Kart / Vortex / Vega), Jamie Day (Exprit / Vortex / Vega), Andrea Kimi Antonelli (KR / Iame / Vega) e Nikita Bedrin (Tony Kart / Vortex / Vega) hanno mostrato un buon passo, combattendo per posizioni di vertice, nonostante non abbiano vinto nessuna delle Heat di oggi, eccetto Day che ha vinto la Heat BC.

Mini: Dedecker conferma il ritmo

Le gare di oggi in Mini sono state entusiasmanti come sempre con diversi sorpassi quasi a ogni giro di tutte le gare.
È stato un buon inizio di giornata per Enzo Tarnvanichku (Parolin / TM Racing / Vega) che ha ottenuto la sua prima vittoria in gara con Baby Race dopo essersi separato da Gamoto. Una vittoria non facile per il pilota thailandese che ha battuto Dimitry Matveev (Energy / TM Racing / Vega) e Nikola Tsolov (Parolin / TM Racing / Vega) alla bandiera a scacchi.
Tsolov, che ha conquistato la pole position ieri, è riuscito a battere il compagno di squadra Joel Bergstrom (Parolin / TM Racing / Vega) nella Heat A-F, ma non ha potuto ripetersi contro il pilota arabo, Keanu Al Azhari (Parolin / TM Racing / Vega) che ha vinto la Heat A-E.

Kart Republic ha lasciato solo le briciole agli avversari. Oltre alle vittorie e al ritmo di Tsolov, anche Joel Bergstrom e Douwe Dedecker (Parolin / TM Racing / Vega) si sono dimostrati veloci. Il pilota svedese ha vinto la Heat B-F, mentre il belga si è imposto nelle batterie B-D e B-C.
Pertanto, sarà Dedecker che partirà dalla pole position nella prefinale A, il russo Dimitry Matveev (Energy / TM Racing / Vega) partirà davanti a tutti nella prefinale B.
Incredibile anche la rimonta del leader di campionato William MacIntyre (Parolin / TM Racing / Vega) che si trovava all’ultimo dopo le Qualifiche. Il britannico ha dovuto scalare posizioni in tutte le gare per finire al 49 ° posto assoluto.
Domani i 17 migliori piloti di ogni prefinale di categoria otterranno un posto in griglia per la finale.

PH: Sportinphoto