WSK, Angerville: la pioggia e le basse temperature condizionano la lotta per le batterie eliminatorie

In una giornata molto fredda ad Angerville, i piloti si sono sfidati nelle manche per decidere l’ordine di partenza delle prefinali di domani, per il secondo round della WSK Euro Series.

*Le classifiche ufficiali di OKJ and Mini, al momento, non sono state ancora pubblicate.

OK: Travisanutto guida il gruppo

Nella classe OK, il campione del mondo in carica, Lorenzo Travisanutto (KR / Iame / Bridg) è stato il migliore della giornata con una vittoria in manche 2 e 3. L’italiano per poco non replica il risultato anche in manche 1 vinta dal pilota della Rosberg Racing Taylor Barnard (KR / Iame / Bridg) con un secondo di vantaggio sul pilota del CV Performance Group.

Il pole sitter Dexter Patterson (KR / Iame / Bridg) ha avuto una giornata difficile dopo un incidente nella prima manche. Questo a pregiudicato parecchio la performance dello scozzese che è dovuto partire da dietro nelle manche successive. Nonostante ciò, il pilota del Sauber Karting è riuscito a recuperare in entrambe le manche finendo in ottava e quinta posizione.

OKJ: dominazione dei piloti di Ricky Flynn

Il team Ricky Flynn Motorsport ha continuato guidare la OKJ. La squadra britannica è stata intoccabile in tutte e tre le manche. Thomas Ten Brinke (FA Kart / Vortex / Vega) ha dominato dal semaforo alla bandiera a scacchi nelle manche 1 e 2, mentre nella manche 3 l’olandese ha fatto lo stesso, tranne che all’ultimo giro, quando è stato superato dal compagno James Wharton (FA Kart / Vortex / Vega) e Robert de Haan (Energy / TM Racing / Vega).

La manche 2 ha visto due dei migliori piloti ritirarsi. Un incidente tra Maxwell Dodds (KR / Iame / Vega) e Ugo Ugochukwu (FA Kart / Vortex / Vega) ha obbligato entrambi i piloti a ritirarsi nelle prime fasi della gara.

La classifica ufficiale, al momento della pubblicazione della news, non è stata ancora pubblicata.

Mini: Bergstrom al top

Nella 60 Mini, Alex Powell (Energy / TM Racing / Vega) ha iniziato vincendo la heat C-E in un finale di fotofinish con Keanu Al Azhari (Parolin / TM Racing / Vega). Poi nella manche B-D Ean Eyckmans (Parolin / TM Racing / Vega) e Joel Bergstrom (Parolin / TM Racing / Vega) si avvantaggiano rispetto a William MacIntyre (Parolin / TM Racing / Vega) e negli ultimi giri lottan per la vittoria di manche che va al pilota belga dopo una rimonta di 5 posizioni.

In una heat A-E pazzesca, Alex Powell e Peter Bouzinelous (Parolin / TM Racing / Vega) hanno dovuto ritirarsi negli ultimi giri. Ciò ha portato ad un gruppo di 4 piloti molto compatto in lotta per la vittoria della gara, che alla fine è andata all’arabo Kenau Al Azhari.

Ancora una volta, Ean Eyckmans della Baby Race Driver Academy torna per la vittoria delvinche la manche C-D. Nella manche A-B, Joel Bergstrom (Parolin / TM Racing / Vega) vince su Francesco Marenghi (Tony Kart / TM Racing / Vega) che ha dovuto difendersi da Francesco Amendola (BirelArt / TM Racing / Vega) per la conquista del secondo posto. Bergstrom ha anche vinto le batterie B-E e B-C in maniera.

Anche Kirill Kutskov (Energy / TM Racing / Vega) ha portato a casa una nella heat A-D con un netto distacco sui rivali, mentre Coskun Irfan (Tony Kart / Vortex / Vega) è finalmente tornato al primo posto con la sua nuova squadra, Tony Kart, vincendo la manche A-C.

Domani sarà il giorno dell’assegnazione dei punti per i concorrenti della WSK Euro Series, con prefinali e finali.

PH: Sportinphoto