Vittoria per il Team ATB Bengio alla 24 Hours Karting of Italy

CRG ha garantito standard organizzativi e tecnici di alto livello all’evento che ha visto 30 team in gara e il successo dal team danese ATB Bengio al fotofinish per soli 2” sul team francese DT Racing by Skof

Si è conclusa con un bilancio organizzativo e sportivo eccezionale la 24 Hours Karting of Italy, il prestigioso evento Endurance organizzato da CRG sulla pista di Adria nel weekend del 24 e 25 Marzo con Kart CRG Centurion.

Il confronto in pista è stato di altissimo livello, grazie al valore dei 30 team (in rappresentanza di 10 diverse nazioni) e degli oltre 180 piloti in gara e per la qualità e affidabilità dei Kart CRG, gestiti in pista dallo staff tecnico della factory.

Dopo 24 ore di gara entusiasmanti, la vittoria è andata al team della Danimarca ATB Bengio di Colin Brown (ex Campione del Mondo Kart), Ian Andersen, Andrea Tognalli, Alessandro Begnozzi e Ramon Pineiro per soli 2” sulla squadra francese DT Racing by Skof composta da Yohann Vaugarni, Helmy Hamrouini, Miko Bouvier e Boris Bouvier.

Sul 3° gradino del podio, staccata di soli 30” dai vincitori, è salita la squadra tedesca Schnitzelalm di Christoph Gruebel, Timo Kieslich, Enrico Schumann, Dominik Linke e Felix Moeltgen che ha preceduto l’equipaggio dei connazionali Schusta Racing by Jabertools e il team russo Pinkman. Al 6° posto assoluto ha chiuso la corsa la 1ª squadra italiana, PKI – Pordenone Kart Indoor, che ha schierato tra le proprie fila anche il pilota del Karting Internazionale Lorenzo Travisanutto.

Al 7° posto ha concluso il team Star Cauduro, capitanato da un altro campione del Karting: il pilota ufficiale CRG Paolo De Conto. La top ten è stata completata dal team Scatolificio Simonti, 8° al traguardo davanti a Miout e La Vecchia Guardia. Da segnalare anche la presenza di ben due team dell’Ecuador, che hanno concluso la corsa rispettivamente al 26° e 27° posto dopo aver avuto un ottimo avvio di corsa.

La presenza di ben 10 team esteri ha contribuito a dare una forte dimensione internazionale all’evento, che CRG e il management del circuito di Adria, hanno già confermato come una classica del Karting Endurance anche per i prossimi anni.

Dal punto di vista tecnico va detto del grande equilibrio che i kart CRG Centurion hanno garantito ai team fin dalle qualifiche, dove la squadra russa Pinkman aveva ottenuto la pole con soli 49 millesimi su PKI e dove le prime 15 squadre sono state tutte comprese in 8 decimi.

Questo grande equilibrio è stato frutto anche dell’eccellente lavoro svolto dallo staff tecnico CRG e si è confermato in gara con un arrivo incredibile al fotofinish. Proprio l’eccellente feedback ricevuto sui kart in gara, sia per le prestazioni, sia per il divertimento e le sensazioni che hanno offerto alla guida anche a piloti molto esperti, sono uno dei grandi punti di forza del lavoro svolto da CRG in questa avvincente disciplina agonistica.

Ma il bilancio organizzativo positivo va oltre il fattore tecnico e ha incluso anche gli elevati standard di servizio che i team hanno avuto a disposizione, vivendo un evento con contenuti organizzativi da meeting internazionale. Da questo punto di vista hanno offerto un grande valore aggiunto anche le professionali strutture della pista Adria Raceway, un impianto moderno e all’avanguardia per questa tipologia di eventi, che ha garantito ai team box in muratura, direzione gara con oltre 20 telecamere sul circuito e tutti i comfort utili per una gara così impegnativa.

Per l’organizzazione CRG il prossimo appuntamento con il Karting Endurance sarà in Italia con la serie Endurance Kart Cup (www.endurancekartcup.it), mentre a livello internazionale il prossimo evento di grande taratura sarà la 24 Hours Karting of Barcelona in programma il 23 e 24 di Giugno.

I commenti dei protagonisti:

Colin Brown (ATB Team Bengio): “È stato incredibile concludere una 24 Ore Karting con un duello così avvincente con il team francese DT Racing by Skof e precederli di soli 2” sul traguardo. Abbiamo fatto una gara molto tirata, sempre al limite con le strategie, entusiasmante. Il valore delle squadre e dei piloti è stato elevatissimo e quando ho iniziato l’ultimo stint di guida l’adrenalina era tanta, così come sotto alla bandiera a scacchi. Bellissimo vincere un evento di questo livello e devo fare i complimenti al nostro team manager Martin e a tutti i miei compagni di squadra che hanno fatto una gara fantastica.”

Boris Bouvier (DT Racing by SKOF): “È stata un’esperienza bellissima, una gara organizzata in modo eccezionale da CRG, con Kart molto performanti, affidabili, belli da guidare e su una delle piste più belle che abbia mai visto. Molto bella è stata anche la nostra gara, eravamo solo in 4 e abbiamo fatto un lavoro stupendo rimanendo al comando della corsa per molte ore. In tutta la gara abbiamo avuto un solo piccolo problema in un rifornimento ed è veramente incredibile perdere una corsa di 24h per poco più di 2”. Questa gara ha alzato il livello delle gare Endurance Internazionali di molto e sicuramente saremo al via anche della 24H in Spagna.”

Timo Kieslich (Schnitzelalm Racing): “Che gara! È stato molto bello confrontarci con team così forti provenienti da tutto il mondo. Un livello molto alto anche per quanto riguarda organizzazione, Kart che CRG ci ha messo a disposizione e strutture della pista. Finire sul podio è stato molto bello e non vediamo l’ora di ripetere questa esperienza.”