Tutto è possibile al FIA Karting European Championship – Superkart 2019

[tradotto con il traduttore Google]

Le Mans ospiterà la Competizione unica del FIA Karting European Championship 2019 – Superkart, che adotterà un nuovo formato per l’occasione, il 26 e 27 ottobre sul circuito Bugatti (FRA).

In effetti, dalla fine degli anni ’80, il titolo europeo FIA Karting – Superkart è sempre stato deciso in diverse competizioni. Questa volta, tre gare sono in programma a Le Mans, ma verranno conteggiati solo i due migliori risultati.

I primi riscontri fanno prevedere una partecipazione soddisfacente. 33 piloti, inclusi quattro ex campioni, gareggeranno sulla Bugatti per il titolo europeo. In una singola competizione come questa, l’intensità è al suo apice. Nessuno è al sicuro da un problema tecnico, una cattiva installazione o condizioni meteorologiche avverse. Questa incertezza aumenta la motivazione dei concorrenti e la qualità dello spettacolo.

Tra i favoriti che sono già stati evidenziati quest’anno, il tedesco Peter Elkmann (Anderson / VM), triplo campione incoronato nel 2008, 2017 e 2018, domina la disciplina e ha il punteggio più alto. Il suo connazionale Andreas Jost (Anderson / VM), che lo ha battuto di recente ad Assen, si è avvicinato ai suoi tempi. Il britannico Liam Morley (Anderson / VM), vice-campione nel 2017, ha spesso avuto successo a Le Mans, conquistando diversi podi.

Altri piloti di talento saranno presenti con reali possibilità in termini di esperienza e attrezzature particolarmente ben preparate. Così il ceco Adam Kout (MS Kart / DEA), campione europeo nel 2015 e nel 2016, è sempre stato in grado di rispondere a Elkmann. Emmanuel Vinuales (MS Kart / VM) ha riacquistato l’ambizione di rivendicare un titolo, come ha fatto nel 2011, 2013 e 2014. Infine, un altro britannico dovrebbe essere in prima linea, Lee Harpham (MS Kart / VM) con un titolo nel 2012, che non ha mai abbandonato Superkarts, ma sta tornando ai massimi livelli.

Alcuni outsider possono anche avere il loro ruolo da svolgere nella corsa al titolo. Tra gli inglesi, l’esperto Carl Hulme (Anderson / VM) e Jason Dredge (Anderson / PVP) probabilmente si infiltreranno nel primo gruppo. Ora sono accompagnati dal giovane Thomas Rushforth (Spyda / VM) che ha fatto notevoli guadagni ad Assen. Tra la grande delegazione francese c’è Alexandre Sebastia (MS Kart / DEA) che ha una nota velocità massima. Notiamo l’impegno di un nuovo arrivato, il driver KZ2 Nelson Bondier (MS Kart / VM), desideroso di affrontare il meglio. Tra gli olandesi, Marcel Maasmann (Anderson / VM) è stato veloce in casa e cercherà i primi cinque con cui ha familiarità nel Campionato europeo. Anche il vivace Leo Kurstjens (MS Kart / VM) è uno da guardare.

Orario provvisorio

Sabato 26 ottobre
09:10 – 09:30: Prove libere
10.40 – 10.55: Prova di qualificazione 1
13:50 – 14:05: Prova di qualificazione 2
16:35 – 16:55: Gara 1

Domenica 27 ottobre
09:50 – 10:10: Gara 2
14:40 – 15:00: Gara 3