Tre piloti Birel Art ottengono i biglietti del grand final nel New Jersey

“Tradotto con il traduttore di Google”

Gli US Open del New Jersey sono iniziati lo scorso fine settimana nel circuito più un minuto, mettendo in campo piloti provenienti da tutto il Nord America e da tutto il mondo per guadagnare un ingresso alle Rotax Grand Finals ospitate in Brasile. Con l’elemento aggiunto dei motori ‘standard’, sono stati disegnati dalla lotteria per tutti i piloti concorrenti. Il Birel ART Army ha trasportato 18 piloti di tutte le categorie Rotax disponibili pronti a lottare per l’ambito titolo di US Open Champion.
 
I piloti Junior Max Mackenzie Clark, Thomas Nepveu e Cooper Becklin hanno qualificato rispettivamente P5, P6 e P20 in un campo molto stretto, ma è stato Nepveu a prendere il Super Pole. Nelle manche, Clark subirebbe alcune avversità, ma prenderebbe P3 nelle manche e riuscì a gestire un P7 in finale. Dopo alcuni risultati fiduciosi e coerenti nelle manche di Nepveu (P3, P3, P2), si guadagnava la vittoria e si assicurava il titolo di campione US Open Junior Max. Il compagno di squadra, Cooper Becklin, ha continuato a dimostrare crescita e sviluppo con un solido P10 in prefinale e P15 in finale. La sorella minore di Cooper, Lucy, farebbe il suo debutto (nazionale) in Micro / Mini, migliorando sempre i suoi tempi sul giro ad ogni sessione.
 
Senior Max ha dimostrato di essere difficile con solo pochi decimi che separano i primi 15 piloti. Tavella e Hooton hanno mostrato grande velocità ma hanno avuto difficoltà ad avere fortuna dalla loro parte. Hooton è stato in grado di spingere sul P5 in finale, ma è stato eliminato dal traguardo P18. Tavella ha avuto un finale impressionante dopo essere uscito dallo scorso nel finale per finire il P10. Rylance è stato in grado di conquistare la top 10 durante l’evento, ma alla fine è tornato a casa con P16. Hayley Lederer e Jack Phelps hanno aggiunto una certa esperienza al loro curriculum in questo evento nazionale di alto calibro.
 
DD2, una categoria che PSL e Biel ART hanno notoriamente dominato, ha visto Tyler Greenfield guadagnare la pole e il titolo di Vice Campione, rivendicando un Grand Final Ticket lungo la strada. David Greco, che è stato forte in tutte le categorie del cambio, è stato il pilota più veloce per tutto il weekend a vincere la Super Pole e il caldo, ma è stato eliminato in prefinale mentre era in testa, chiudendo di fatto il suo weekend. Ivana Cetinich ha fatto un grande sforzo e Issac Marritt ha concluso la finale con un ottimo P4.
 
DD2 Masters, era duro, con tutti i grandi nomi del Nord America che gareggiavano sotto la stessa tenda, sullo stesso telaio con motori pronti all’uso. Il pilota australiano Scott Howard è riuscito a ottenere un punteggio perfetto in tutte e tre le manche mentre i suoi compagni di squadra hanno combattuto. Derek Wang ha conquistato la pole in qualifica mentre si è registrato uno scambio consistente tra i piloti nella top 4 per tutto il weekend. In finale, Derek avrebbe fatto una mossa al suo compagno di squadra, e ha segnato la vittoria nell’ultima curva dell’ultimo giro in finale. In Rotax Masters, Chris Wallace è riuscito a ottenere un piazzamento nella top ten.
 
“Questo è stato un ottimo formato per iniziare nuovamente la ricrescita della piattaforma Rotax e dimostrare la coerenza e i benefici economici per i corridori. Sono molto contento di aver potuto ospitare così tanti piloti provenienti da tutto il Nord America e fornire loro i materiali e le conoscenze necessarie per essere in prima fila. Un enorme ringraziamento a tutti i nostri piloti, partner e Rotax per l’intero weekend di gara. “– Dominic Labrecque