Rotax MAX Challenge Euro Trophy Kristianstad

ECCITANTE LA META 'DEL TROFEO ROTAX MAX CHALLENGE EURO

“Tradotto con il traduttore di Google”

Gunskirchen, 11 giugno 2018 – Sette settimane dopo la sua magnifica première, la Rotax MAX Challenge Euro Trophy è entrato nel suo secondo round dall’8 al 10 giugno, che ha segnato metà della stagione.

L’élite europea Rotax viaggiò in Scandinavia e l’Asum Ring, lungo 1.231 metri, a Kristianstad,
La Svezia ha dato il benvenuto a più di 110 partecipanti e ha organizzato gare elettrizzanti nelle categorie di Junior, Senior, DD2 e DD2 Master in condizioni climatiche migliori. Alla fine, la fermata in Svezia non solo hanno accertato nuovi vincitori, ma hanno anche ristretto la cerchia dei potenziali favoriti per ottenere il titolo.

Junior: Vittoria per Mike van Vugt in Svezia

Il vincitore dell’evento d’apertura Mike van Vugt (JJ Racing) ha proseguito a Kristianstad dove ha lasciato a Genk la cima della griglia 39 Junior. Nelle qualifiche e in tutte le manche, l’olandese ha alzato il tiro, mettendosi nella posizione preferita per la prima finale. Il leader del campione era imbattibile. Dopo 14 giri ha tagliato per primo il traguardo, celebrando così la terza vittoria consecutiva. Tuttavia, la gara non è stata una passeggiata nel parco per il giovane, i cui più forti concorrenti Kobe Pauwels (Daems Racing Team) dal Belgio e James Wharton (FA) dall’Australia hanno visto la bandiera a scacchi solo un battito di ciglia.
Nella seconda finale, la marea dovrebbe svoltare: questa volta Mike van Vugt ha dovuto arrendersi e ha optato per secondo posto dietro a Kobe Pauwels. Nella classifica giornaliera, tuttavia, l’olandese ha comunque guadagnato punti sufficienti per conquistare la vittoria, difendendo così il comando del campionato. Kobe Pauwels ha conquistato il secondo posto sul podio davanti a James Wharton, che si è piazzato nuovamente terzo nella seconda gara.

Senior: Mick Nolten e Mathilda Olsson – brillante prestazione

Con 44 piloti, gli anziani hanno segnato la griglia più grande durante il secondo round del Trofeo Euro RMC.
Soprattutto, il finlandese Axel Saarniala (Kathala Sports) ha ottenuto il miglior tempo nelle qualifiche. Dopo le batterie, tuttavia, ha dovuto liberare la parte superiore e lasciarlo a Mick Nolten (Exprit). L’olandese ha vinto tutte le manche e non ha lasciato nulla al caso anche nella prima finale. Partendo dalla pole position, ha esteso il vantaggio a oltre quattro secondi e alla fine ha vinto davanti ad Axel Saarniala e alla veloce svedese Mathilda Olsson (Strawberry Racing).
L’eroina locale ha fatto la sua grande apparizione nella seconda finale, prendendo vantaggio o la sua partita in casa e festeggia una vittoria impressionante davanti a Mick Nolten e Kalle Astrand (KR-Sport) dalla Svezia. Nella classifica giornaliera, tuttavia, ha prevalso Mick Nolten con 45 punti davanti a Mathilda Olsson (41 punti) e Kalle Astrand (25). Nel frattempo, Hannes Morin (Dan Holland Racing), che è arrivato a Kristianstad come leader assoluto, ha vissuto un weekend deludente. Lo svedese ha avuto alcuni piani ambiziosi per la sua partita in casa, ma è atterrato solo un decimo nella classifica giornaliera, che gli ha fatto perdere il primo posto a Mick Nolten.

DD2: Mortensen vince senza vittoria

La competizione era estremamente equilibrata nella griglia della categoria del cambio. Soprattutto il “nordico” luci “erano nei posti di guida. La partenza è stata fatta dal norvegese Nikolai Stien (Team Pro-Karting) che ha avuto il comando. Ha guidato le qualifiche ma è scivolato di nuovo nelle manche. Così, l’eroe locale Alexander Dahlberg (KH Racing) ha preso il comando. Lo svedese ha conquistato la pole position per la prima finale ma senza fortuna. Un tempo la penalità lo ha riportato all’ottavo posto alla fine. Ville Viiliainen (JTL Racing) all’altezza del suo nome il “Finn volante” e si è rafforzato alla vittoria. Il secondo posto è andato al vincitore del primo round, Martin Mortensen (RS Competition) dalla Danimarca davanti al tedesco Max Fleischmann (FM Racing).
Nella seconda finale Alexander Dahlberg ha risposto. Con una buona prestazione e il giro più veloce di
la corsa, lo svedese ha fatto il suo ritorno in cima, mettendo Martin Mortensen e Nikolai Stien in the
la guida. Nella classifica giornaliera a Martin Mortensen è stato concesso di tifare alla fine. Grazie alla sua costante prestazione, ha guadagnato il maggior numero di punti e di conseguenza ha esteso il vantaggio del campionato. Il podio è stato completato da Ville Viiliainen e Alexander Dahlberg. Nikolai Stien è arrivato quarto prima di Max Fleischmann al quinto posto.
Nella speciale classifica dei piloti del DD2 Masters, Christophe Adams (Sodikart) era imbattibile.
Il belga è sempre stato al vertice e alla fine ha festeggiato vincendo entrambe le finali, quindi ha celebrato la vittoria nella classifica giornaliera. Dietro al veterano, l’austriaco Manuel Tenschert (Daems Racing) ha preso il secondo posto davanti a Patrick Weinstock (FM Racing) dalla Germania.
Per la prossima tappa, il Rotax MAX Challenge Euro Trophy è in testa per l’Austria dal 3 al 5 agosto 2018.
Al Speedworld di Bruck, il campionato annuncia la fine della stagione e potrebbe anche essere il primo preliminare decisioni nel campionato – proprio di fronte alla periferia di Vienna.
Ulteriori informazioni su rapporti, foto, risultati e streaming TV in diretta sono disponibili sul sito ufficiale www.rotaxmaxchallenge-eurotrophy.com