Rok Sicilia. Domenica parte il girone

La Rok Sicilia è pronta allo start. Domenica prossima il girone siciliano sarà il primo a scattare

La Rok Sicilia è pronta allo start. Domenica prossima (11 febbraio) il girone siciliano sarà il primo a scattare (contemporaneamente all’area Sud) con la gara alla Pista del Sole di Mellilli.

Nel girone avremo una interessante novità, come già anticipato, l’inserimento della categoria Super Rok, così vedremo in pista tre categorie.
Nel calendario del girone si è registrata uno slittamento di data per l’appuntamento di Triscina. Questo round è stato posticipato, dal 15 al 22 aprile.

Maurizio Capuzzo (cell. 328 342 0938) coordinatore del girone siciliano, ci introduce al campionato Rok Sicilia 2018.
“Partiamo con buone aspettative grazie all’ingresso della Super Rok, al fianco della Mini e della Junior Rok. Questa novità ci garantisce la possibilità di soddisfare tutte le esigenze dei piloti, dai giovanissimi agli adulti.”

Sembra che si stia avendo un nuovo vigore in Sicilia per le categorie Rok?
“Diciamo che alcune cose positive si stanno muovendo. I piloti hanno visto che le nostre categorie sono valide e che la costanza regolamentare garantisce tranquillità per chi affronta l’acquisto del materiale.
Un altro aspetto positivo, anche se è presto per dirlo, è rappresentato dall’ingresso della Rok nel Campionato italiano ACI.”

L’introduzione della Super a quali fattori è dovuta?
“In parte i piloti che hanno corso nella Junior Rok volevano una categoria in cui proseguire dopo l’esperienza in Mini e Junior. Oltre a questo, c’è stata una certa richiesta da parte dei piloti che avevano il motore DVS e che correvano nella tag. Questi piloti hanno manifestato interesse verso la Rok Cup e così abbiamo istituito la Super, visto che dispongono già di motori DVS.”

Per il primo appuntamento cosa ti aspetti?
“Aspetto di vedere delle gare combattute in tutte e tre le categorie, in particolare ho molte aspettative dalla Junior Rok.
Nel corso dei test ho notato molti piloti impegnati nella Junior e un gran fermento, con piloti provenienti dalla Mini Rok e piloti che già correvano in questa categoria. La sfida sarà avvincente e di contenuti.
Credo che alcuni di questi piloti li potremo vedere in alcune gare del Campionato italiano ACI-Rok.”