ROK Cup Italia – Adria di fuoco

ROK Cup Italia – Adria di fuoco

Nella prima domenica di Agosto, la Rok Cup Italia fa tappa ad Adria, dove i Rokker troveranno temperature elevatissime che giocheranno un ruolo importante nel rendimento dei piloti e dei loro mezzi.

L’entry list del secondo appuntamento della Rok Cup Italia annovera Rokker di primo livello, con i protagonisti di Lonato che tornano in forze per provare a dare una prima accelerazione alla loro stagione.

MINI ROK. Nella Mini PrescianottoParmeggianiD’Ortensio e lady Naude puntano a sfruttare l’assenza del leader di classifica Dragan per prendere qualche punto di margine sul temibile rivale.

SUPER ROK. Il Campione Superfinal di categoria, Cicognini, cerca la vittoria per staccare gli avversari più vicini ed in particolare D’Abramo. Proprio il leader di campionato, Mattia D’Abramo, si presenta ad Adria forte di una prestazione monster a Lonato.
Lady Cardinali, dopo il bel podio di Lonato, è in cerca di un successo, al pari di MartinelloMiraGritti Galbiati, Rokker veloci che hanno una grandissima voglia di rompere l’egemonia della coppia CicogniniD’Abramo.
Ad un pronto riscatto è atteso Michael Muller, che all’esordio nella Super non ha raccolto quanto si attendeva.
Sarà questa l’ultima gara senza il campione Superfinal 2018, Machado, che dovrebbe rientrare a fine Agosto, dopo una lunga pausa forzata, imposta dai ben noti problemi sanitari.

SENIOR ROK. La formidabile coppia di Lonato, Gaglianò e Lady Muller, si presenta ad Adria pronta a ripetere le performance di Lonato e per nulla disposta a cedere terreno. A guidare il gruppo dei diretti inseguitori ci sono dei giovanissimi quali: LocatelliMonciniDemartis e Zaffarano.
Nella Senior c’è in pista anche il campione Superfinal Junior Rok 2019, Federici ed il Campione Italiano ACI-Junior Rok, Ragone.

JUNIOR ROK. I vincitori delle due gare di Lonato, Abbate e Ianiello, si presentano staccati di un solo punto al via di Adria.
Lupifieri è terzo e reduce da un bel secondo posto in gara-1 alla South Garda. Gli altri Rokker che hanno il potenziale di salire sul podio sono il pugliese DonnoBabaioanaSimoniniSimonini e Ladina, solo per citare quelli che hanno corso nelle prime cinque posizioni nel primo round.

SHIFTER ROK. La Rok con il cambio presenta nomi di peso. Primi tra tutti i Campioni Superfinal delle ultime due edizioni, Bosco e Zemin. Tra i piloti che puntano al campionato ci sono Vita, Foresto e Bizzozzero.
Tutti questi nomi dovranno fare i conti con il dominatore del weekend di Lonato, Hold. L’austriaco si presenta ad Adria dopo aver sfoggiato ottime doti nel corso del primo round stagionale.
Nella Rok Shifter arrivano anche due ex Super, l’inglese Shaw e Cordera, giovani che daranno nuova linfa all’agonismo.

NOTA BENE. Per poter essere ammessi alla classifica finale delle categorie, Mini Rok, Junior Rok, Senior Rok, Super Rok e Shifter Rok è obbligatorio aver gareggiato in almeno tre appuntamenti della Rok Cup Italia 2020.