Record già battuto per il campionato del mondo in Svezia

“Tradotto con il traduttore di Google”

La terza stagione per le nuove categorie di kart a guida diretta conferma l’accuratezza della loro formula tecnica con un costante aumento delle iscrizioni dalla loro introduzione nel 2016. Quest’anno, i campionati mondiali FIA Karting – OK e Junior superano le 200 iscrizioni per la competizione che si svolgono in Svezia, a Kristianstad dal 20 al 23 settembre 2018. Questo record può anche essere spiegato dall’attrazione di un Concorso Mondiale deciso su una singola Razza, nonché dalla qualità dell’organizzazione e dall’accoglienza svedese.

A 1221 m di lunghezza, il layout di Åsum Ring è stato ampiamente apprezzato dai concorrenti per diversi anni. Il circuito svedese è sempre stato teatro di gare emozionanti in cui il tempo ha talvolta avuto un’influenza. L’organizzazione di Kristianstad Kart Klubb ha sempre fissato lo standard per le competizioni internazionali e l’infrastruttura ha continuato a crescere nel cuore di Skåne, per ospitare sempre più spettatori.

Mentre le prestazioni e i risultati dei recenti Campionati Europei di Karting FIA danno un’idea dei punti di forza coinvolti, danno solo un’indicazione relativa per il Concorso Mondiale che viene contestato in un’atmosfera diversa durante un singolo incontro. È infatti probabile che diverse sorprese cambieranno la situazione a Kristianstad, a partire dalla crescente importanza delle Fasi Qualificanti a causa del gran numero di voci. Le liste mostrano un totale di quasi 230 piloti che rappresentano 33 nazioni e cinque continenti. Gli svedesi hanno risposto in numero all’appello di una competizione mondiale sul loro territorio con 39 partecipanti previsti, più del doppio del numero di finlandesi, britannici, italiani e danesi che rappresentano gli altri paesi meglio rappresentati.

Il Campionato del Mondo di Karting FIA – OK può contare sulla presenza di cinque ex campioni con il campione in carica Danny Keirle, Pedro Hiltbrand (ESP), Karol Basz (POL) dopo una pausa, Tom Joyner (GBR) e Dexter Patterson (GBR) che vinto nella Junior la scorsa stagione. Il campione europeo del 2018 Hannes Janker (DEU) è ovviamente uno dei favoriti con il suo secondo classificato Harry Thompson (GBR) ei principali protagonisti della stagione europea Zane Maloney (BRB), Juho Valtanen (FIN), David Vidales Ajenjo ( ESP), Roman Stanek (CZE), Nicklas Nielsen (DNK), per non parlare di Lorenzo Travisanutto (ITA) determinato a cercare vendetta. Ma la lista dei possibili leader dell’evento non si limita a questi pochi nomi e la competizione è più aperta che mai. Noah Milell (SWE) potrebbe ad esempio creare una sorpresa nel suo circuito preferito.

I primi cinque europei danno già una buona indicazione dei favoriti del Campionato del Mondo Karting FIA – Junior. Paul Aron (EST), il campione europeo, è in aumento quest’anno, contro il debuttante Gabriele Mini ‘(ITA), ma anche Gabriel Bortoleto (BRA), Victor Bernier (FRA) e Kai Askey (GBR). Altri piloti di talento sono in cerca di riconoscimento: Dilano Van T’Hoff (NLD), Kirill Smal (RUS), Luca Griggs (GBR), Dino Beganovic (SWE), con una menzione speciale per Thomas Ten Brinke (NLD) e Zak O ‘ Sullivan (GBR). Molti altri piloti sono in grado di svolgere un ruolo importante nella competizione in quanto molti cambiamenti di squadra e di equipaggiamento possono inaspettatamente alterare la gerarchia.