Qualifying Heats combattute a Le Mans  

PAUWELS KOBE, OK, B, KR / IAME / LECONT, CV PERFORMANCE GROUP, European Championship, LE MANS, International Race, © KSP Reportages

[tradotto con il traduttore Google]

La situazione originaria generata dalle Prove di qualificazione, unita all’importanza di questa competizione finale del Campionato Europeo Karting FIA – OK & Junior, ha aumentato la pressione di sabato 20 luglio sul circuito di Le Mans. Le 24 Heats del programma sono state spesso teatro di feroci scontri nelle due categorie dominate per il momento da Gabriele Mini ‘(ITA) e Andrea Kimi Antonelli (ITA) prima dell’ultimo Heats rimasto domenica mattina.

MINI’ GABRIELE, OK, I, PAROLIN / TM RACING / LECONT, PAROLIN RACING KART SRL, European Championship, LE MANS, International Race, © KSP Reportages

Il tempo è cambiato costantemente con relativa freddezza al mattino sotto poche nuvole, poi si riscalda quando è apparso il sole. Una doccia, corta ma relativamente pesante, ha bagnato la pista nel primo pomeriggio, richiedendo l’uso di pneumatici da pioggia per alcuni minuti. Il resto della giornata è stato su slick, con i primi giri su una pista ancora bagnata che ha causato vittime. Il pomeriggio si è concluso con il caldo sole.

In mattinata, la competizione si è rivelata accesa e gli incidenti hanno scandito la giornata: schianti, brevi scontri e rigori hanno gradualmente plasmato la giornata, con colpi di scena più numerosi tra i Juniors rispetto ai piloti più anziani. Il montaggio anticipato di nuovi pneumatici da parte di alcuni concorrenti ha cambiato nuovamente la situazione durante le ultime gare del pomeriggio.

Antonelli prende il comando in OK-Junior

Il leader della classifica provvisoria del Campionato Europeo di Karting FIA – Junior, Marcus Amand (FRA) ha comunque svolto la sua missione assumendo il comando prima dell’ultima gara della giornata. Purtroppo è stato colpito all’ultimo avvio e ha dovuto ritirarsi, il che lo ha fatto retrocedere bruscamente nella top 10. Questo incidente ha permesso ad Andrea Kimi Antonelli (ITA) di prendere il comando con un punteggio di sette punti che dice molto sull’incertezza dei dibattiti. Il poleman Martinius Kleve Stenshorne (NOR) ha ottenuto un’ottima prestazione sulla scia dell’italiano davanti a Connor Zilisch (USA), molto competitivo. James Wharton (AUS) è ​​tornato tra i primi cinque mentre Alfio Spina (ITA) ha fatto un grande balzo in avanti. Dietro al coerente Conrad Laursen (DNK), William Siverholm (SWE) è tornato ancora più forte dal suo 28 ° posto in qualifica. La vittima di una collisione nella sua prima gara, Ugo Ugochukwu (USA), è riuscita a rimanere in contatto con la top 10 non lontano da Laurens Van Hoepen (NLD).

ANTONELLI ANDREA KIMI, OK-Junior, I, KR / IAME / VEGA, ROSBERG RACING ACADEMY, European Championship, LE MANS, International Race, © KSP Reportages

Nonostante il suo sfortunato incidente, Amand è lontano dal perdere le sue possibilità di essere incoronato domenica. Tra gli altri contendenti per il titolo, Thomas Ten Brinke (NLD) è riuscito a dimezzare il suo 63 ° posto nelle manche di qualificazione e potrebbe considerare con maggiore sicurezza le qualifiche per la finale, ma la corona ora sembra lontana. Tuukka Taponen (FIN) ha fatto un’ottima corsa per finire tra i primi 15 e prendere il comando su Jamie Day (ARE), ostacolato da un ritiro.

Mini ne approfitta in OK

Il poleman Kobe Pauwels (BEL) ha confermato la sua forma con tre vittorie consecutive, ma il suo 8 ° posto nell’ultima gara lo ha perso alcuni posti a beneficio di Gabriele Mini ‘(ITA), notevolmente coerente in prima linea nelle manche di qualificazione per la Campionato Europeo FIA Karting – OK. Anche più volte vittorioso, Dino Beganovic (SWE) e Kirill Smal (RUS) hanno concluso in parità di punti nello stesso ordine delle qualifiche. Lorenzo Travisanutto (ITA) è tornato tra i primi cinque davanti a Kas Haverkort (NLD), così come il suo grande rivale per il titolo, Dexter Patterson (GBR). Luigi Coluccio (ITA), Sebastian Montoya (COL) e Taylor Barnard (GBR) hanno completato questa top 10 provvisoria. Dilano Vant’Hoff (NLD) ha concluso con forza, ma non è riuscito a contrastare la sua sottoperformance nella prima manche. Partito 67esimo e ultimo dopo un problema regolamentare in qualifica, Pedro Hiltbrand (ESP) è riuscito a recuperare 40 posizioni in quattro gare.

MINI’ GABRIELE, OK, I, PAROLIN / TM RACING / LECONT, PAROLIN RACING KART SRL, European Championship, LE MANS, International Race, © KSP Reportages

La conquista del titolo si preannuncia piena di suspense domenica, durante le tre manche rimanenti da disputare e soprattutto durante i 22 giri della Finale con una lotta decisiva tra Patterson, Travisanutto e Mini ‘.

Le Fasi Qualificanti proseguiranno domenica mattina con un totale di sei Heats sul programma, una per Pilota, prima del rilascio della lista di 34 qualificazioni per le Finali delle due categorie, dopo le quali i titoli verranno assegnati.

Orario per domenica 21 luglio

11:05 – 13:00: manche di qualificazione
14:40 – 15:20: Junior Finale
15:35 – 16:20: OK Finale

Il Concorso Le Mans è disponibile sull’app ufficiale FIA ​​Karting Championship per dispositivi mobili iOS e Android e su cikfia.

Scarica l’applicazione per dispositivi mobili iOS e Android