Il karting riceve il via libera dalle autorità

Il karting riceve il via libera dalle autorità
DCIM204MEDIADJI_0024.JPG

Si colgono i primi segnali di un ritorno alla normalità anche per il settore karting. È del 07/05 infatti l’ordinanza della regione Lombardia che dà il via libera alle attività sportive individuali all’aria aperta, tra cui anche tutte le forme di motorsport (il “go-kart” è espressamente citato nel documento della Regione, “a titolo esemplificativo” come attività sportiva all’aria aperta).
Piloti e team possono quindi cominciare con i test, a patto, però, che i gestori degli impianti facciano rispettare le nuove norme di sicurezza previste dalle autorità.

Contingentamento degli ingressi, distanziamento sociale, spostamenti solo lungo percorsi idonei e prenotazione degli spazi saranno le restrizioni con cui tutte le squadre e i piloti, professionisti e non, dovranno imparare a convivere per le prossime settimane.

Una prudenza necessaria per evidenziare subito le eventuali criticità che si possono creare con la presenza di un numero elevato di persone in circuito, soprattutto in vista della ripresa delle corse programmata per l’estate.

Tra i circuiti coinvolti dall’ordinanza emanata dalla regione Lombardia c’è anche il South Garda Karting, uno dei circuiti di riferimento per tutto il movimento, che ha previsto le seguenti norme per la riapertura di oggi:

  • la pista riapre per i piloti con licenza ACI in corso di validità
  • Prenotazione obbligatoria, con conferma da presentare all’ingresso del paddock
  • I pioti saranno così suddivisi: dalle 8:30 alle 13:15 possono scendere in pista tutti i kart 100 e 125 cc, mentre dal 14:30 alle 19:15 tutti i MINI
  • I piloti della mattina devono lasciare il kartodromo prima delle 13:55 mentre le categorie MINI non potranno accedere al kartodromo prima delle 14:00