IAME Series Benelux: l’aria di un campionato europeo

“Tradotto con il traduttore di Google”

Il lancio della serie IAME Benelux è stato un voto a favore del karting in generale e delle categorie IAME X30 in particolare. Non meno di 206 piloti provenienti da 15 paesi diversi sono venuti al Karting des Fagnes (Mariembourg) e, nonostante le condizioni mutevoli, hanno messo in scena uno spettacolo magnifico in una competizione più rilevante e più internazionale che mai.

Dopo la pioggia di sabato per le prove di qualifica e le prime manche di qualifica, la pista bagnata della domenica mattina si è asciugata rapidamente con il ritorno del sole. Quindi, per conquistare una posizione di leadership all’evento inaugurale della serie IAME Benelux, i piloti hanno dovuto affrontare tutte le condizioni climatiche e adattarsi rapidamente al loro stile di guida. Questo è quello che è successo nel primo dei quattro eventi del campionato del 2018.

X30 Senior: una corsa senza errori di Van Splunteren

Considerata la prima classe, con non meno di 83 corridori presenti, la classe X30 Senior (14-30 anni) lancia giovani cannoni contro vecchie mani più astute. A 26 anni, Joey Van Splunteren è uno di questi ultimi. Secondo in qualifica, l’olandese è passato in testa dopo le manche di qualificazione. In finale, è sceso brevemente in terza fila prima di avere la meglio sul pilota francese Corentin Collignon e William Godefroid. Così sono stati i piloti esperti che hanno monopolizzato il podio nel corso della giornata. Quarto, Rens Van Pelt è stato il primo pilota della classe X30 Junior, battendo il francese Charles Tesnière e un altro giovane pilota Elie Goldstein. Secondo dopo le manche di qualifica, il piccolo allenatore di Bruxelles ha perso la strada alla partenza e si è piazzato al 17 ° posto dopo il primo giro. Riacquistando la sesta posizione e postando il giro più veloce in gara, Elie ha dimostrato di essere anche candidato per il titolo. Il duello tra le generazioni è appena iniziato!

X30 Junior: Lévêque con stile

Riservato ai giovani piloti tra i 12 e i 15 anni, la classe X30 Junior aveva anche un forte sapore internazionale. Sebbene il britannico Ben Fayers abbia approfittato della pioggia per registrare il miglior tempo nelle prove di qualificazione, ha dovuto concedere il suo posto in vetta alla classifica per Sam Balota dopo le manche di qualificazione. Partendo dalla pole position, il giovane belga ha guidato in un primo momento prima di essere superato da Valon Janssen e Enzo Lévêque. In forma brillante, il pilota francese ha preso il controllo a metà strada, senza mai rilassarsi. Per il secondo posto, la battaglia è stata feroce fino alla fine, con un ultimo giro piuttosto caotico. Valon Janssen ha preso d’argento davanti al francese Victor Bernier, Ben Fayers e Sam Balota. L’elogio è dovuto anche al buon 6 ° posto di Loïs Delbart davanti al giovane olandese Bart Ploeg, uscito direttamente dalla categoria Mini (aveva terminato il secondo posto nel campionato 2017).

X30 Cadet: primo successo belga per Furon-Castelain

Dimostrando di essere il più veloce nelle prove di qualificazione, Mathias Focan è stato la sorpresa della classe X30 Cadet (10-13 anni), e lo ha confermato durante le manche di qualifica, che gli hanno permesso di conquistare la pole position per la finale! Ma su una pista completamente asciutta, Mathias non ha potuto fare nulla contro l’italiano Andrea Salvatore Gulizia, che ha dominato questa decisiva battaglia … prima di essere declassificato dopo l’ispezione degli scrutatori. Fu allora il pilota franco-lussemburghese Maxime Furon-Castelain, che era stato piuttosto sfortunato in una prova di qualificazione, che vinse la sua prima gara in Belgio! Dietro di lui, Olivan Fayt ha vinto il suo duello contro Mathias Focan per il 2 ° posto. A partire dalla 14esima posizione dopo un inizio catastrofico del weekend, Victor Louis ha recuperato al 4 ° posto, con Nohlan Rairoux che si è piazzato tra i primi 5 dopo un magnifico duello con Youri Bonte.

Mini: Nathan Ottink con brio

Il sollievo è garantito nella serie IAME Benelux! Non meno di trenta piloti infatti hanno confezionato il pacchetto nella classe Mini (7-11 anni). Leader dopo l’allenamento e vincitore della finale, Nathan Ottink non si è lasciato sfuggire in questa gara inaugurale della stagione. Solo alla fine delle manche di qualifica il giovane olandese ha dovuto dare il comando al giovane Aaron Ferrazzano. Ma in finale, Nathan è uscito vittorioso da un gruppo di testa molto vivace tra cui anche Jordi Drees, il campione in carica Kimmy Abraham, Amaury Meertens e l’olandese Sacha Van’t Pad Bosch, classificati infine in quell’ordine. Partendo dalla pole position, Aaron Ferrazzano si è dovuto accontentare dei punti per il sesto posto.

X30 Super Shifter: Piirimägi wins

The X30 Super Shifter class for karts with gearboxes did not lack intrigue. In the first qualifying heat, Christof Huibers, on pole, was unable to start because of a technical problem. Reigning champion, Roy Bakker had exactly the same bad luck in the second heat … Forced to start in the middle of the pack for the final, they left the way open to Sten Dorian Piirimägi. The Estonian, who has been competing in IAME Belgium competitions in various age categories, did not miss his opportunity. Winner of his two qualifying heats, he won the final ahead of Belgium’s Stephen Van Ginneken and Kaspar Korjus, also from Estonia. Roy Bakker completed a damage-limitation exercise by returning to 4th place ahead of Thomas Vansteenberghe.

X30 Master: Kieltyka imperious

You can talk about absolute domination! In the rain and in the dry, Fabien Kieltyka left nothing for his opponents in X30 Master (more than 30 years of age or more than 80 kg). Third in qualifying, the defending champion first won his two qualifying heats before winning the final with a lead of 7 seconds. A successful record-breaker at the Le Mans Karting 24 Hours, Wilfried Lecarpentier was seeking to give him a hard time after having set the fastest lap in practice. But the Frenchman had to settle for less, although still ahead of his compatriot David Chenillot, Justin Bonnes and the returning Hubert Bauthier. Having crossed the finish line in 3rd place, Jan Van Aasche was given a 10-second penalty for a detached spoiler and had to settle for 6th place, just in front of Luca Blasi, the best Veteran (over 45 years old).

After this extremely successful start to the season, the IAME Series Benelux will continue at Francorchamps on 28 and 29 April next.