Grandi passi avanti per il Team Leclerc By Lennox Racing a Lonato

0
Grandi passi avanti per il Team Leclerc By Lennox Racing a Lonato

Tutti i piloti del team Leclerc by Lennox Racing si sono resi protagonisti di una prova di alto livello sul circuito del South Garda Karting, teatro questo weekend della 25^ Winter Cup. Al netto di alcuni imprevisti che ci hanno impedito di tornare a casa con un bottino ben più sostanzioso, la performance del gruppo e del telaio Charles Leclerc by Birel ART si sono rivelate all’altezza delle aspettative sin dalle prime prove libere.

Impressione confermata direttamente dal Team Manager Jordon Lennox-Lamb : “Sono veramente soddisfatto dei passi avanti che abbiamo fatto questo weekend, sia dal punto di vista della prestazione sia per quanto riguarda il metodo di lavoro, cosa che ha dato i suoi frutti in pista. Peccatoper gli episodi, perché in KZ2 avevamo tutte le carte in regola per toglierci una bella soddisfazione.Anche in OK e OK-Junior ho visto ottimi progressi: ora si tratta di mettere insieme tutto ciò che è statofatto e portare a casa i risultati. Siamo sulla strada giusta.

Tornando al weekend della Winter Cup, le qualifiche cominciano bene per i piloti della KZ2, con Viktor Gustavsson che fa registrare il miglior tempo del suo gruppo. Si piazzano nei primi dieci dei loro raggruppamenti anche Matteo Viganò, 5°, e Benjamin Törnqvist, 8°. Tra venerdì e sabato, Gustavsson mette a segno due secondi, un terzo e un quarto posto che gli varranno la terza casella allo start della finale,mentre Benjamin Törnqvist è una volta settimo e più volte a ridosso della top ten. Uno sfortunato contatto invece complica i piani di Matteo Viganò, fino a quel momento autore di una vittoria e di un secondo posto. Con la vittoria nella Super Heat, Matteo guadagna qualche posizione sullo schieramento della Finale, in cui dà prova della buona sintonia raggiunta con il telaio Charles Leclerc tagliando il traguardo in decima posizione (poi toltagli per una penalità) davanti a Gustavsson e sfoderando un passo inavvicinabile anche per i primi. Bella anche la prestazione in Finale di Törnqvist, che recupera tenacemente 8 posizioni dopo una Super Heat che lo ha visto partire dal fondo per un problema tecnico.

I nostri piloti OK danno battaglia nelle Qualifying Heats dopo delle prove cronometrate rese difficili da alcune chiazze di bagnato in pista. Nonostante ciò, Jamie Day si piazza in top ten per tre volte con anche un quinto posto e riesce a salire fino al quarto posto nella Super Heat, prima di venire retrocesso per una penalità. Penalità che purtroppo arriva anche in finale, dopo altre otto posizioni rimontate partendo arretrato.

Un ritiro nella Heat CE compromette purtroppo il fine settimana di Oliver Gray che a Lonato dà prova di incredibili progressi mettendo a segno anche un 7° posto nelle Heats. Roman Sharapov, alla sua prima gara con i colori del team Leclerc By Lennox Racing e con materiale per lui totalmente nuovo, riesce a staccare il biglietto per la Finale.

Quello di Lonato si rivela un fine settimana molto positivo anche per l’altro nostro esordiente Grigory Kulishenko, che in OKJ riesce subito a piazzarsi due volte nei primi dieci e a sfiorare la top ten anche nella Super Heat, centrando così ampiamente l’ingresso in finale. Non hanno vita facile, invece, Kostin Platon, che passa comunque la tagliola delle Qualifying Heats, Rafael Modonese e Ivan Domingues, il cui weekend è purtroppo segnato da molti ritiri.

Il prossimo appuntamento del team Leclerc By Lennox Racing sarà ancora al South Garda Karting di Lonato, dove questo fine settimana prenderemo parte al secondo round della WSK Super Master Series.