Gare finali alla WSK Open Cup a Lonato (BS)

Dalle combattute finali della 1a tappa WSK Open Cup al circuito di Lonato (BS),  la vittoria in KZ2 va a Palomba (IT – BirelART - TM). Barnard (GB – KR-IAME OK), Antonelli (IT– KR-IAME OKJ) e Tsolov (BG – Parolin-TM 60 Mini) conquistano la prima tappa. traguardo finale a Castelletto di Branduzzo (pv) il 10 Novembre.

Finali combattute alla WSK Open Cup di Lonato.

Vittoria di Palomba in KZ2, tutti gli altri al traguardo finale di Castelletto (PV). Questo è il responso da Lonato (PV) del primo atto della WSK Open Cup, che dal South Garda Karting si trasferisce ora al circuito pavese del 7 Laghi Kart: sarà infatti a Castelletto di Branduzzo, tra due settimane, che saranno decise le classifiche finali delle classi OK, OKJ e 60 Mini.

Giuseppe Palomba conquista la vittoria in KZ2.

Dopo aver vinto anche in Prefinale, il napoletano Giuseppe Palomba (sopra, BirelArt-TM-Bridgestone), si è confermato fino al traguardo della Finale KZ2, vinta sul bresciano Giacomo Pollini (Formula K-TM), suo principale avversario. La WSK Open Cup, in prova singola per la KZ2, è definitivamente sua. Al terzo posto, dopo aver scavalcato il bresciano Alessio Lorandi, si è piazzato l’olandese Senna Van Valstijn (KR-TM). Lorandi resta terzo in classifica finale, dietro Palomba e Pollini. In alto, il podio della Finale KZ2.

Barnard, risposta vincente in OK.

Taylor Barnard (KR-Iame-Bridgestone) ha battuto oggi la sfortuna sofferta ieri in una delle manche di qualifica, dimostrando già con la vittoria in Prefinale A di poter battere il russo Kirill Smal (Tony Kart-Vortex) in Finale OK. Così è stato, quando il britannico ha preso la testa per andare a vincere la tappa di Lonato, sempre davanti a Smal. Terzo posto per il britannico Joseph Turney (Tony Kart-Vortex), vincitore in Prefinale B. Sopra, i tre piloti sul podio.

Antonelli batte tutti al fotofinish in OKJ.

Momento infuocato in Finale OKJ all’ultimo giro, quando Antonelli (KR-Iame-Vega) si è giocato l’ultima chance di battere il russo Nikita Bedrin (Tony Kart-Vortex), infilando l’avversario con un sorpasso al tornante. Ne è nata una bagarre che ha raggruppato 5 piloti, tutti a caccia della vittoria al fotofinish. Sul traguardo ha avuto la meglio il britannico Arvin Lindblad (KR-Iame), poi penalizzato insieme a Bedrin per posizione scorretta della carenatura anteriore. La vittoria è andata perciò a Antonelli, davanti al colombiano Diego Contecha (Exprit-Vortex) e al norvegese Martinius Stenshorne (KR-Iame). Sopra, il podio OK Junior.

Tsolov recupera e vince in 60 Mini.

Il bulgaro Nikola Tsolov ha riguadagnato in Finale 60 Mini la leadership già conquistata in prova, scattando in testa alla gara dalla pole position dopo aver vinto in Prefinale B. La bagarre in partenza ha invece modificato notevolmente le posizioni a seguire, tanto da far risalire il russo Anatoly Khavalkin e l’emiratense Rashid Al Dhaheri. La battaglia tra questi ultimi si è conclusa al traguardo con Al Dhaheri al secondo posto, dietro Tsolov. Meritato terzo posto per Khavalkin (tutti su Parolin-TM).