Gare entusiasmanti al giro di boa del Rotax Max Challenge Euro Trophy in Svezia

[tradotto con il traduttore Google]

Junior: vittoria casalinga per Wilgot Edqvist

Oli Pylka (Dan Holland Racing) è stato il più dominante nelle qualifiche. Il pilota polacco ha fatto il giro più veloce su una pista bagnata e ha iniziato dalla pole position nelle gare di calore. Qui, il pilota della FA perse terreno e tornò al quinto posto, mentre l’eroe locale Wilgot Edqvist (Strawberry Racing) spostò l’ordine in prima fila. Sul suolo di casa, lo svedese ha mostrato una prestazione da brivido domenica con una terrificante lotta con il vincitore del round d’apertura Mike van Vugt (JJ Racing) e Oli Pylka. Alla fine, fu Edqvist ad assaporare la vittoria con uno stretto distacco di meno di mezzo secondo alla bandiera.

Anche la seconda gara importante non è stata priva di emozioni, visto che Wilgot Edqvist, Mike van Vugt e Oli Pylka hanno ripreso il ritmo. Questa volta Pylka si è affermato davanti ed è stato il primo a tagliare il traguardo. Tuttavia, il polacco ha ricevuto una penalità da urto e una penalità aggiuntiva per gli standard di guida, che lo hanno riportato al dodicesimo posto, consegnando la vittoria a Wilgot Edqvist. Ha anche conquistato la vittoria del giorno davanti a Mike van Vugt e al compagno di squadra olandese Lucas Schoenmakers

Senior: Mathilda Olsson celebra la vittoria del titolo

Ilian Bruynseels (Bouvin Power) ha dimostrato le sue abilità sulla pista bagnata delle qualifiche di venerdì con il giro più veloce. Anche lui è stato vittorioso in una delle manche, ma ha dovuto annullare anche una gara, buttandolo giù per l’ordine. Di conseguenza, non è stato in grado di svolgere un ruolo importante nell’ultimo giorno. Nel frattempo Charlie Turner (FA) ha preso il comando dopo le manche e si è assicurato la pole position per la prima finale. Eppure il britannico non è stato in grado di convertire il suo promettente slancio in un risultato concreto.

Nella prima gara principale, la leader del campionato Mathilda Olsson (Strawberry Racing) ha preso le redini. Partendo dalla settima posizione, ha combattuto duramente e ha superato un avversario dopo l’altro. Alla fine della gara a 17 giri, lo svedese ha collezionato la sua terza vittoria consecutiva. E questa non è la fine della storia: anche nella seconda finale, Olsson era il punto di riferimento. In una fase iniziale della gara, è stata in grado di allontanarsi dalla griglia e sembrava essere in grado di gestire il suo vantaggio fino alla bandiera a scacchi. Ma fu Axel Saarniala (Kohtala Sports) a mettere la lingua nella ruota di Olsson. Il finlandese volò letteralmente in giro per la pista e chiuse il varco. Alla fine Saarniala ha colto con successo la sua occasione nell’ultima curva e ha strappato la vittoria. Tuttavia, Olsson ha conquistato la vittoria generale della giornata dopo aver raccolto il maggior numero di punti del weekend, mentre Axel Saarniala e Hunter Rhys (Dan Holland Racing) hanno completato il podio. Allo stesso modo, Olsson aveva un’altra ragione per festeggiare. Dopo la sua gara di casa, è a capo del campionato ed è inarrestabile per la gara, essendo quindi sia la prima campionessa dell’anno sia la vincitrice del biglietto finale della Rotax Grand Finals.

Master DD2 / DD2: vittorie per Petr Bezel e Christophe Adams

Dopo che il finlandese Ville Viiliainen (Tony Kart) ha segnato il ritmo delle qualifiche, Xander Przybylak (Bouvin Power) lo ha sostituito dopo le manche, prendendo il comando del gruppo. Da quel momento in poi, il belga è sembrato imbattibile, cosa che ha dimostrato con uno spettacolo dominante nella prima finale, vincendo con un distacco di quasi sei secondi. Ma la battuta d’arresto seguì presto, subito dopo l’inizio della seconda gara, quando il favorito si ritirò con un problema tecnico e dovette seppellire tutte le possibilità per la vittoria del giorno. Nel frattempo Petr Bezel (KSCA Sodi Austria Team) ha colto l’occasione. Il ceco ha conquistato la vittoria davanti allo svedese David Rehme (Dan Holland Racing), che ha eguagliato il risultato della classifica del giorno. Qui Ville Viiliaeinen è salita sul podio al terzo posto.

La classifica dei piloti del DD2 Masters è stata un chiaro caso, in cui il belga Christophe Ad-ams (Team La Putrel) ha vinto entrambe le gare davanti al polacco Roberto Pesevski (KSCA Sodi Austria Team) e al polacco Slawomir Muranski (46 team).

Il Rotax MAX Challenge Euro Trophy non vede l’ora che arrivi il gran finale, che – come nell’anno precedente – si svolgerà in Germania: dal 6 all’8 settembre 2019, il Pro-kart Raceland Wackersdorf non solo accerterà i restanti campioni del 2019 , ma anche assegnare un totale di altri sei biglietti per il Rotax MAX Challenge Grand Finals a Sarno (IT) ai partecipanti migliori. Dato che i risultati di drop avranno il loro effetto finale sulla classifica di campionato al grande showdown, ci si può aspettare una vera dura battaglia per le corone.

Ulteriori informazioni, tra cui rapporti di gara, foto, risultati e video in livestream e prossimi eventi, sono disponibili sul sito ufficiale www.rotaxmaxchallenge-eurotrophy.com