Finali calde per la prima Rotax Max Challenge sul suolo sudamericano

“Tradotto con il traduttore di Google”

Conde (PB), Brasile, 2 dicembre 2018 – La diciannovesima edizione del Rotax MAX Challenge Grand Finals è stata incoronata oggi al Circuit International Paladino di Conde, in Brasile. L’emozionante evento si è concluso dopo una settimana di gare intense ed entusiasmanti lungo il tracciato di 1.280 metri, durante il quale 360 ​​piloti provenienti da 55 nazioni hanno combattuto per vincere questo grande onore.

Quest’anno è stata la volta in cui l’evento si è svolto sul suolo sudamericano. Vantando il più grande cambiamento di quota del mondo nel karting, il circuito di Paladino ha offerto ai piloti sia una pista tecnica che veloce. Sebbene la pioggia sia apparsa occasionalmente durante la settimana, le temperature costanti attorno ai 30 gradi sono state benvenute, anche se creando sfide per i conducenti.

La posizione era diversa per i team, i piloti e BRP-Rotax. Organizzare un evento del genere in cui tutti gli chassis, i motori e le attrezzature sono forniti individualmente dagli organizzatori ai concorrenti è un compito colossale ogni anno, tuttavia per questa edizione, ha presentato l’ulteriore compito di trasportare in Brasile 18 container di oltre 102 tonnellate in totale e Una squadra forte di 200 persone che lavora all’evento.

“Ciò che rende davvero diverso questo evento è il fatto che ogni pilota ha una buona possibilità di vincere grazie al sistema di lotteria attraverso il quale viene fornito un telaio e un pacchetto di motori disegnati a caso a ciascun concorrente. Ciò non sarebbe possibile senza lo stretto rapporto tra BRP-Rotax ei nostri tre partner di telaio a lungo termine BirelART, IPKarting (Praga) e Sodikart “, ha dichiarato Peter Oelsinger, Vicepresidente Rotax Propulsion Systems.

Dopo l’elettrizzante ed estremamente vincente gara, il BRP-Rotax ha incoronato i campioni del 2018:

Micro MAX: Brent Crews, Stati Uniti d’America
Mini MAX: Farin Megger, Germania
Junior MAX: Robert de Haan, Paesi Bassi
Senior MAX: Senna van Walstijn, Paesi Bassi
Master DD2: Cristiano Morgado, Sud Africa
DD2: Besancenez Paolo, Francia

Il Rotax THUNDeR è stato l’e-kart presentato nelle gare della sua categoria. È stato utilizzato anche quest’anno nel campionato tedesco di kart elettrici, il DEKM (Deutsche Elektro-Kart-Meisterschaft). Sviluppato in collaborazione tra RIC TECH GmbH e IET S.p.A., filiale di S.M.R.E., il gruppo Rotax THUNDeR presenta chassis appositamente progettati da Sodi e basati sul Sigma DD2.

Il team FIA-Americas 2018 E-Karting Cup era composto da 14 piloti. I primi quattro piloti hanno quindi gareggiato per la gara che si è svolta all’inizio della settimana e nelle odierne DEKM Rotax Grand Finals 2018. “Le gare di e-kart che sono state integrate nel programma RMCGF rendono i tempi difficili per il team Rotax. Tuttavia, il RMCGF è stata l’occasione perfetta per presentare al mondo del karting Rotax THUNDeR – Rotax’s e IET la tecnologia più recente “, ha aggiunto Oelsinger.

Coppa E-Karting FIA-America 2018:
Sergio Roberto da Silveira Crispim

Vincitore DEKM Rotax Grand Finals 2018:
Sergio Roberto da Silveira Crispim, Brasile

“Le Rotax MAX Challenge Grand Finals non si tratta solo di vincere, ma anche di persone e di esperienze indimenticabili”, ha dichiarato il Team Contest Winner 2018 Gaby van den Burgt, squadra dei Paesi Bassi. La Coppa delle Nazioni è stata assegnata al Brasile.

La sede del Rotax MAX Challenge per l’anno successivo è stata annunciata al Driver’s Party. Sarà il Circuito Internazionale Napoli di Sarno, in Italia, ad ospitare la ventesima edizione delle Grand Finals.