FIA World KZ Champs & FIA International KZ2 Super Cup, Lonato: heats – I leader provvisori sono Kremers (KZ) e Giannoni (KZ2)

Giornata interamente dedicata alle Qualifying Heats quella giunta al termine al South Garda Karting. Dopo le manche del mattino sul bagnato, nel pomeriggio le gare si sono svolte tutte sotto il sole, in condizioni di asciutto. Solo domani, dopo le ultime heats in programma, conosceremo le griglie di partenza delle finali.

KZ2: Kremers vince entrambe le heats

 Pneumatici: Vega

  • Marijn Kremers (Birel ART Racing – Ricciardo Kart  – TM Racing) mantiene la leadership della KZ dopo le due manche corse oggi, una sul bagnato e una sull’asciutto. L’olandese Campione del Mondo in carica e Campione Europeo 2020, è stato davvero bravo a difendersi nella seconda heat, quando, a causa di un inconveniente all’impianto frenante, ha perso il vantaggio che aveva accumulato, ma non per questo ha perso la testa e si è tenuta stretta la prima posizione fino alla bandiera a scacchi. 
  • Seconda posizione Jeremy Iglesias (Formula K Racing Team – Formula K – TM Racing) in grado di confermare la buona prestazione ottenuta ieri in qualifica. 
  • Al terzo posto troviamo Stan Pex (KR Motorsport – KR – TM Racing). L’olandese è davvero in splendida forma. Nella prima manche finisce 11° per un contatto al primo giro sul bagnato, mentre nella seconda manche chiude 2°. Da notare che in entrambe fa segnare il miglior giro della gara.
  • Quarto posto per Bas Lammers (Sodikart – Sodi – TM Racing), che paga una penalità di 5 secondi nella prima heat e che precede il suo compagno di squadra Adrien Renaudin (Sodikart – Sodi – TM Racing) oltre a Mirko Trosellini (KR Motorsport – KR – IAME)
  • Dal 7° al 10° posto troviamo Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), Petr Ptacek (Praga Racing Team – Praga / TM Racing), Luca Corberi (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) e Pedro Hiltbrand (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex).
  • Jorrit Pex (KR Motorsport – KR – TM Racing) e Matteo Viganò (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART  – TM Racing) si dimostrano veloci ma la loro graduatoria provvisoria, sono rispettivamente 16° e 17°, è penalizzata da una manche “persa” per contatti e ritiri.

Risultati provvisori

KZ2: Giannoni leader provvisorio

Pneumatici: Vega

  • Lorenzo Giannoni (CPB Sport – Sodi – TM Racing) con due prime posizioni, un secondo e un quarto posto è il leader provvisorio della KZ2. L’italiano è seguito dal connazionale Simone Cunati (Modena Kart – Birel Art – TM Racing), capace di una vittoria, due manche e un quarto posto.
  • Il poleman iktor Gustavsson (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART  – TM Racing) vince una manche e nelle altre 3 heats si classifica sempre quarto, scivolando in terza posizione provvisoria davanti a Matteo Zanchi (Zanchi Motorsport – Birel Art – TM Racing).
  • Quinto posto momentaneo nella classifica delle penalità per un velocissimo Leonardo Marseglia (Birel ART Racing – Birel ART  – TM Racing) che, nonostante una posizione in griglia di partenza non favorevole, ottiene 3 terzi posti, un sesto e fa segnare anche un giro veloce.
  • Al sesto e settimo posto troviamo Jean Luyet (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) e Benjamin Tornqvist (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART  – TM Racing)
  • Ottava posizione per Arthur Carbonnel (CPB Sport – Sodi – TM Racing), il vero mattatore di giornata con le sue tre vittorie di manche. Peccato per il 17° posto dell’ultima manche che lo penalizza.
  • Stessa sorte per Alessio Piccini (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) dopo una vittoria e due secondi posti, paga un incidente nell’ultima manche di giornata.

Risultati provvisori

©Photo: Sportinphoto