FIA Karting World Championship, Portimao, Finale OKJ: Freddie Slater vince all’ultima curva

L’inglese di Ricky Flynn Motorsport vince un duello senza esclusione di colpi con Arvid Lindblad, poi penalizzato. Tuukka Taponen e Harry Burgoyne completano il podio dopo il fuoripista di Christian Ho.

Tires: MG

  • Il titolo di Campione del Mondo 2020 della categoria OKJ va a Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic – Vortex), che sotto la pioggia abbattutasi sul Kartodromo Internacional do Algarve lotta con le unghie e con i denti per difendere la prima posizione dagli attacchi di un determinatissimo Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME). 
  • Il portacolori Ricky Flynn Motorsport  è autore di un’ottima partenza, in cui riesce a infilare dopo sole due curve Christian Ho (Sauber Karting Team – KR – IAME) e Ugo Ugochukwu (Sauber Karting Team – KR – IAME) e a portarsi in testa. Lindblad, da parte sua, riesce prima a liberarsi di Harry Burgoyne (KR Motorsport – KR – IAME) e poi di Christian Ho prima di raggiungere il connazionale al comando della gara e attaccarlo proprio all’ultimo giro.
  • La battaglia è intensa e a farne le spese è proprio Christian Ho, ricongiuntosi con i due di testa, ma finito fuori pista a causa della bagarre. Bagarre che andrà avanti sino l’ultima curva, dove Slater porta a termine sorpasso della vittoria su Lindblad staccato sul traguardo di soli 0.075 secondi.
  • A salire sul podio però, saranno Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) e Harry Burgoyne (KR Motorsport – KR – IAME) in virtù della penalità comminata a Lindblad che lo farà retrocedere in quinta posizione, dietro a Christian Ho.
  • Maceo Capietto (Kosmic Kart Racing Department – Kosmic – Vortex) conclude un ottimo weekend con il sesto posto finale davanti a Nikola Tsolov (DPK Racing – KR – IAME) e Ugo Ugochukwu.
  • Ariel Elkin (VPK Racing – KR – IAME) recupera 8 posizioni e si porta davanti a Ean Eyckmans (Kosmic Racing Departement – Kosmic – Vortex) che chiude la top ten.
  • Grandi rimonte anche per Schu Dozono (Energy Corse – Energy Corse – TM Racing) che recupera 23 posizioni per arrivare 12°, Alexander Gubenko (Kosmic Racing Departement – Kosmic – Vortex), 14°, che ne recupera 18, e Aiden Neate (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) con 19 posizioni guadagnate.
  • Lunga la lista dei ritirati a causa di una carambola innescatasi alla prima curva. Tra i coinvolti figurano diversi protagonisti di questo weekend: Brando Badoer (KR Motorsport – KR – IAME), Alex Powell (KR Motorsport – KR – IAME), Connor Zilisch (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), Igor Cepil (KR Motorsport – KR – IAME) e Keanu Al-azhari (DPK Racing – KR – IAME).

 

©Photo: Sportinphoto