FIA Karting World Championship OK e OKJ, Portimao – Qualifiche: Pole Position per Morgatto (OK) e Badoer (OKJ)

Il mondiale OK / OKJ 2020 inizia sotto una pioggia battente che ha caratterizzato tutta la giornata di venerdì. Entrambe le categorie effettuano le loro qualifiche su pista bagnata, con gomme rain. Nonostante la pioggia sia completamente assente negli ultimi turni, la pista sembra non migliorare con il passare dei tempo, anzi.

OK: Per il brasiliano Morgatto è pole mondiale

 Pneumatici: LeCont

  • Matheus Morgatto (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing) è il poleman della categoria OK al mondiale di Portimao 2020. Il brasiliano scende in pista con il primo gruppo e stacca il tempo di 1:11.444 che gli vale la pole. 
  • Gli altri poleman dei rispettivi gruppi, sono, nell’ordine Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport – KR – IAME), secondo assoluto e leader gruppo 2, Callum Bradshaw (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), terzo assoluto e primo nel gruppo 3, e Pedro Hiltbrand (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), quarto assoluto e poleman del gruppo 4.
  • Nella graduatoria assoluta seguono due outsider, Morgan Peter (Argenti Motorsport – KR – IAME) e Alexander Hartvig (Koski Motorsport – Tony Kart – TM Racing), rispettivamente 5° e 6°.
  • In settima posizione abbiamo un ritrovato campione del mondo in carica, Lorenzo Travisanutto (Parolin Racing Kart – Parolin – TM Racing) seguito da Taylor Barnard (Rosberg Racing Academy – KR – IAME)
  • Chiudono la top 10 Luigi Coluccio (Kosmic Kart Racing Department – Kosmic -Vortex), 9°, e Laurens Van Hoepen (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), 10°.
  • Undicesima posizione assoluta per il campione del mondo 2017, Danny Keirle (CV Performance Group – KR – IAME): l’inglese mancava dal palcoscenico delle gare internazionali da qualche tempo e rientra con un buon risultato. 
  • Alle sue spalle, 12°, si piazza un brillante Lorenzo Patrese (KR Motorsport – IAME) che conferma una stagione in crescendo.
  • Meno bene del solito, anche a causa delle condizioni di pista poco lineari, alcuni piloti che siamo abituati a vedere nelle zone alte delle classifiche. Parliamo di Nikita Bedrin (Ward racing – Tony Kart – Vortex), 23° assoluto, James Wharton (Parolin Racing kart – Parolin – TM Racing), 25°, Joseph Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 30°, Rafael Camara (Forza Racing – Exprit – TM Racing), 32°, Oliver Gray (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), 41°, e Jamie Day (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), 43°.

Risultati

OKJ: Il più veloce è il “solito” Badoer

Pneumatici: MG

  • Brando Badoer (KR Motrsport – KR – IAME) dimostra ancora una volta di essere difficilmente battibile nel giro secco. L’italiano, nonostante una pista che va evidentemente peggiorando turno dopo turno, prende parte alle qualifiche nell’ultimo gruppo e fa segnare la pole position assoluta di categoria con il crono di 1:12.509.
  •  Secondo posto assoluto per Evan Giltaire (Sodikart – Sodi – TM Racing), seguito da Tymoteusz Kucharczyk (Birel ART Racing – RK – TM Racing) ed Ean Eyckmans (Kosmic Racing Department – Kosmic – Vortex).
  •  Dal 5° al 10° posto troviamo nell’ordine Christian Ho (Sauber Karting Team – KR – IAME), Dion Gowda (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic kart – Vortex), Alex Powell (KR Motorsport – KR – IAME), Nikola Tsolov (DPK Racing – KR – IAME), Maceo Capietto  (Kosmic Racing Department – Kosmic – Vortex) e Maxens Verbrugge (VDK Racing – KR – IAME).
  •  Meno brillante del solito, considerato che ha anche preso parte alle qualifiche nel primo gruppo, Ugo Ugochukwu (Sauber Karting Team – KR – IAME). Il campione europeo in carica è comunque nelle zone di vertice della classifica, perfettamente in corsa per la vittoria finale. 
  •  Più attardato, invece, Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME). L’inglese, che ha tenuto testa a Ugochukwu nella lotta per il titolo europeo, chiudendo secondo, è solo 33°.

Risultati

©Photo: Sportinphoto