FIA Karting – finali emozionanti ai piedi del Vesuvio

CAMPLESE LORENZO, KZ, I, Tony Kart / Vortex / Bridgestone, SC PERFORMANCE, FIA Karting European Championship, SARNO, International Race, © KSP Reportages

[tradotto con il traduttore Google]

Dopo le Finali straordinarie, due FIA ​​Karting European Champions sono stati incoronati a Sarno dopo aver confuso la maggior parte delle previsioni: Jorrit Pex (NLD) ha vinto per la terza volta in KZ ed Emil Skaras (SWE) per la prima volta in KZ2, mentre le Finali erano vinti rispettivamente da Lorenzo Camplese (ITA) e Emilien Denner (FRA). Nella seconda delle tre competizioni del FIA Karting Academy Trophy, Oleksandr Partyshev (UKR) ha vinto la sua prima vittoria.

Sotto lo sguardo attento di Felipe Massa, il presidente della CIK-FIA, il Gran Premio d’Italia Kart si è concluso come era iniziato nel sole e nel caldo della zona di Napoli. Tuttavia, anche se fortemente contestati, le ultime manche di qualificazione della domenica mattina non hanno disturbato in modo significativo la gerarchia del giorno precedente. Nel pomeriggio, le tre finali hanno prodotto uno spettacolo assolutamente fantastico, pieno di successi sportivi e colpi del destino, come sempre con le gare di kart. La classifica finale dei due Campionati Europei, e in particolare il punteggio dei piloti migliori, ha mostrato spazi estremamente ridotti, tra cui diversi punti uguali, che riflettono perfettamente la nitidezza degli scontri sulla pista.

, , , , , FIA Karting European Championship & FIA Karting Academy Trophy, SARNO, International Race, © KSP Reportages

Susseguirsi di colpi di scena in KZ: Camplese vince, Jorrit Pex incoronato di nuovo

Tutti non vedevano l’ora di partecipare al Campionato Europeo Karting FIA – KZ Final, ma nessuno si aspettava una svolta così drammatica. Per cominciare, Matteo Vigano (ITA-Tony Kart / Vortex / B’stone) e Anthony Abbasse (FRA – Sodi / TM Racing / B’stone) erano sulla stessa traiettoria e sono usciti di pista poche decine di metri dopo il inizio, quindi i primi due nella classifica provvisoria sono stati eliminati prima della fine del primo giro. Poco dopo, Simo Puhakka (FIN – Tony Kart / Vortex – B’stone) si è schiantato con Alessandro Irlando (ITA – Birel ART / TM Racing / B’stone) che è stato l’altro grande favorito al ritiro. La battaglia era in prima fila tra i sopravvissuti, con Lorenzo Camplese (ITA – Tony Kart / Vortex / B’stone) e Bas Lammers (NLD – Sodi / TM Racing / B’stone) in lotta per la 1a posizione e la conquista del titolo allo stesso tempo. Si è ritirato Marco Ardig (ITA – Tony Kart / Vortex / B’stone) ed è stato Jorrit Pex (NLD – KR / TM Racing / B’stone) in 3a posizione e nuovo leader della classifica. La gara si è conclusa in questo ordine, con Camplese che ha vinto un secondo davanti a Lammers e Jorrit Pex 3, tre secondi dietro. Stan Pex (NLD – KR / TM Racing / B’stone) è arrivato quarto e Marijn Kremers (NLD – Birel ART / TM Racing / B’stone) è rientrato tra i primi cinque con un guadagno di 12 posizioni.

Classifica finale del Campionato Europeo FIA Karting 2019 – KZ

1- Jorrit Pex – 42 punti
2- Lorenzo Camplese – 41 pts
3- Anthony Abbasse – 41 pts
4- Bas Lammer – 41 pts
5- Matteo Vigano – 32 pts

KZ2: una fantastica finale, vince Denner, titolo per Skaras

DENNER EMILIEN, KZ2, F, Sodi / TM Racing / Bridgestone, CPB SPORT, FIA Karting European Championship, SARNO, International Race, © KSP Reportages

La finale del Campionato Europeo FIA Karting – KZ2 è stata mozzafiato dall’inizio alla fine dei suoi 20 giri. Alla suspense per la vittoria in pista è stata aggiunta la conquista del titolo europeo, che è stato in parte deciso a distanza. David Vidales Ajenjo (ESP – Tony Kart / Vortex / B’stone) è stato un leader forte per tre quarti della gara, mentre un trio di francesi ha cercato di allontanarlo con energia a volte traboccante. Emilien Denner (FRA – Sodi / TM Racing / B’stone) è riuscito a passare in vantaggio sui suoi connazionali Paolo Besancenez (FRA – Sodi / TM Racing / B’stone) e Jean Nomblot (FRA – Sodi / TM Racing / B’stone ) dopo un lungo scontro incerto. Denner ha accelerato la caduta di Vidales, il campione virtuale di quell’epoca, prendendo il primo posto al giro 17. Besancenez e Nomblot lo hanno seguito poco dopo, e Vidales ha perso diversi posti. Riccardo Longhi (ITA – Birel ART / TM Racing / B’stone) è arrivato quarto davanti al poleman Giuseppe Palomba (ITA – Crocs Promotions / TM Racing / B’stone) e Giacomo Pollini (ITA – Formula K / TM Racing / B ‘pietra).

Classifica finale del Campionato Europeo FIA Karting 2019 – KZ2

1- Emil Skaras – 44 pts
2- Emilien Denner – 35 pts
3- Paolo Besancenez – 35 pts
4- Giuseppe Palomba – 35 pts
5- Riccardo Longhi – 34 pts

Accademy: De Haan primo in pista ma squalificato, vittoria per Partyshev

PARTYSHEV OLEKSANDR, Academy, UKR, Exprit / Vortex / Bridgestone, PARTYSHEV OLEKSANDR, FIA Karting Academy Trophy, SARNO, International Race, © KSP Reportages

Alla guida dei loro kart One-design Exprit / Vortex / B’stone, i 34 piloti qualificati hanno gareggiato nella Finale del secondo Concorso dell’Academy Trophy a Sarno durante l’ondata di caldo. Sotto una squalifica per il lavoro sul suo kart nel Parc Ferme, Robert De Haan (NLD) ha ottenuto una grande prestazione tagliando il traguardo della FIA Karting Academy Trophy Final più di cinque secondi prima dei suoi inseguitori. Kajus Siksnelis (LTU) è stato seguito per la prima volta da Christian Ho (SGP), poi da Oleksandr Partyshev (UKR) e Gael Julien (IND). Paolo Ferrari (ITA) è tornato per partecipare alla lotta al fronte. Ho perso terreno, Partyshev è tornato davanti a Siksnelis e ha vinto di oltre un secondo davanti al suo rivale. Ferrari in terza posizione, Justin Arseneau (CAN) ha chiuso al 4 ° posto con un guadagno di sette posizioni e Alexandr Gubenko (RUS) è ​​salito di 15 posizioni per raggiungere il 5 ° posto con il giro più veloce in gara 4 decimi davanti a Luca Mars (USA) in 18a posizione.

Classifica provvisoria del Trofeo FIA Karting Academy 2019 dopo la competizione di Sarno

1- Robert De Haan – 45 punti
2- Paolo Ferrari – 39 pts
3- Joshua Coertze – 37 pts
4- Oleksandr Partyshev – 33 pts
5- Kajus Siksnelis – 31 pts

Scarica l’app per dispositivi mobili iOS e Android