FIA Karting European Championship OK e OKJ, rd 1, Zuera: heats – I leader sono Barnard (OK) e Lindblad (OKJ)

Sul Circuito Internacional de Zuera giunge al termine una lunga giornata dedicata alle Qualifying Heats valide per il primo round del FIA Karting European Championship. I piloti oggi non si sono assolutamente risparmiati facendoci assistere a intensi duelli in ogni categoria. Domani, prima delle finali, si disputeranno le ultime 3 manche rimanenti per la OKJ e le ultime due della OK.

OKJ: Arvid Lindblad si porta al comando

Pneumatici: LeCont

  • Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME) guida la classifica della OKJ al termine del quarto giro di batterie. L’inglese, autore ieri del nono tempo, mette a segno tre vittorie e un secondo posto. Nell’ultima batteria della giornata per la categoria, Lindblad ha anche la meglio sul poleman Valerio Rinicella (Parolin Racing Kart – Parolin – TM Racing), che da parte sua porta a casa due vittorie e 2 secondi posti.
  • Brando Badoer (KR Motorsport – KR – IAME), con 3 vittorie, conclude la giornata al terzo posto dopo aver dovuto lottare nella sua seconda batteria in cui perde posizioni nelle bagarre iniziale per poi chiudere settimo.
  • Dietro ai primi tre troviamo 3 piloti a pari punti di penalizzazione. Il primo è Igor Cepil (KR Motorsport – KR – IAME) che ottiene gli stessi risultati di Gowda Dion (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic kart – Vortex), tra cui una vittoria. Nessun successo invece per Alex Powell (KR Motorsport – KR -IAME) che però mette in fila tre terzi posti e fa un bel balzo avanti dal 12° tempo fatto segnare ieri.
  • Due terzi posti anche Bruno Del Pino (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) che recupera una posizione rispetto a ieri per portarsi al settimo posto davanti al francese Evan Giltaire (Sodikart – Sodi – TM Racing), anche lui in grado di sfruttare la sua costanza per avanzare nella graduatoria che ieri, dopo le qualifiche, lo vedeva fuori dai primi dieci.
  • Anche Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) guadagna una posizione, ma il finlandese, autore di una vittoria, un secondo e un quarto posto, paga una prima manche terminata al 15° posto dopo essere scivolato dalla 4^ alla 17^ posizione in partenza.
  • Giovanni Trentin (Parolin Racing Kart – Parolin – TM Racing) chiude la top-10 con 23 punti di penalizzazione al pari di Lorens Lecertua (LLK – FA -Kart – Vortex).
  • Fuori dalla top-10 anche Alfio Spina (KR Motorsport – KR -IAME), vittima di una penalità che rovina il suo bottino di tre secondi posti con una 18^ posizione. Alexander Gubenko (Kosmic Kart Racing Department – Kosmic – Vortex) guadagna 26 posizioni rispetto a ieri, piazzandosi davanti a Ugo Ugochukwu (KR Motorsport – KR – IAME), ieri sesto ma oggi vittima di un ritiro.
  • Recuperano posizioni anche Rafael Modonese (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing) (+5) Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic kart – Vortex) (+19)e Tymoteusz Kucharczyk (Birel ART Racing – RK – TM Racing) (+15) mentre ne perde 11 Karol Pasiewicz (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), anche lui vittima di una penalità. Nikola Tsolov (DPK Racing – KR – IAME), ieri 4°, oggi vince una manche ma viene anche coinvolto in un incidente che lo fa scivolare in 23^ posizione nella graduatoria.

Risultati parziali

OK: Taylor Barnard fa 3 su 3

Pneumatici: LeCont

  • Taylor Barnard (Rosberg Racing Academy – KR – IAME) non spreca la Pole Position ottenuta ieri e porta a termine una giornata perfetta in cui nessuno si è mostrato in grado di avvicinarlo. Dietro di lui in seconda posizione, un ritrovato Hannes Janker (TB Racing Team -KR – IAME) conferma quanto di buono fatto vedere ieri mettendo a segno 2 vittorie e un terzo posto.
  • La terza posizione è occupata provvisoriamente da Oliver Gray (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing) che taglia il traguardo in seconda posizione in tutte e tre le manche a cui prende parte. La costanza premia l’inglese, che supera anche Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport – KR – IAME), autore invece di un primo, un terzo e un quarto posto.
  •  Anche Laurens Van Hoepen (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), con un secondo e due terzi posti è una presenza costante nelle prime posizioni. L’olandese sembra trovarsi a suo agio in casa Leclerc By Lennox Racing tanto da ritrovarsi in quinta posizione con  gli stessi punti di penalizzazione di Nikita Bedrin (Ward Racing – Tony Kart – Vortex), uno dei protagonisti di questa stagione e che in queste Qualifying Heats ottiene una vittoria e un secondo posto.
  • In settima posizione troviamo il Campione Europeo OKJ 2019 Marcus Amand (VDK Racing  – KR – IAME) che grazie a un secondo, un terzo e un sesto posto precede invece il Campione del Mondo OKJ 2019 Thomas Ten Brinke (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic Kart – Vortex).
  • Gli ultimi due posti nei primi dieci se li aggiudicano il padrone di casa Pedro Hiltbrand (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) e Alexander Dunne (Birel ART Racing – BIrel ART –  TM Racing). Enzo Trulli (KR Motorsport – KR – IAME) li segue in 11^ posizione, ma l’italiano ha anche disputato una manche in più.
  • Norton Andreasson (Ward racing – Tony Kart – Vortex), ieri secondo e autore dello stesso crono di Taylor Barnard, oggi è 13° a causa di un ritiro subito nella prima manche, compensato però da una vittoria. Anche Joe Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex), 16°, è vittima di un ritiro a causa di un contatto e conclude la giornata davanti al compagno di squadra Lorenzo Travisanutto (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex).
  • Kajus Siksnelis (Exprit Racing Team – Exprit – Vortex), 20°, precede Maya Weug (Birel ART Racing – BIrel ART –  TM Racing) mentre è una giornata sfortunata per Luigi Coluccio (Kosmic Kart Racing Department – Kosmic Kart – Vortex) e James Wharton (Parolin Racing Kart – Parolin – TM Racing), oggi 35° e 44°. L’italiano è costretto al ritiro la mattina a causa di un problema tecnico mentre l’australiano, invece, non taglia il traguardo nella sua prima manche a causa di un incidente. Entrambi, la sera vengono anche coinvolti in una maxi carambola alla partenza dell’ultima manche assieme, tra gli altri, a Enzo Trulli, Juho Valtanen (oggi 15°) e Matheus Morgatto (Parolin Racing Kart – Parolin – TM Racing) (22°).

Risultati parziali

©Photo: Sportinphoto