FIA Karting European Championship KZ, Genk – FINALE: Stan Pex precede il neo Campione Europeo Marijn Kremers

L’olandese su Ricciardo Kart aggiunge un altro titolo in bacheca dopo la vittoria del Campionato del Mondo. Pex vince di misura, mentre una penalità relega Irlando in decima posizione.

Pneumatici: Vega

  • Fino a poco più di un mese fa la sua partecipazione all’Europeo non era neanche sicura. Dopo la finale di oggi, invece,  Marijn Kremers (Birel ART Racing – Ricciardo Kart – TM Racing) ritorna da Genk con il titolo di FIA Karting European Champion 2020. Un titolo vinto grazie alla costanza dei risultati, la stessa che gli ha permesso di ottenere la pole position al termine delle Heats di ieri mentre i suoi diretti avversari faticavano nelle retrovie. 
  • Il secondo posto in finale dell’olandese, ottenuto dietro a un ottimo Stan Pex (KR Motorsport – KR – TM Racing), si rivela così sufficiente per il titolo. Kremers guida la corsa per quattro giri, quando Pex attacca con successo alla prima curva dopo il traguardo. Da quel momento in poi, il Campione del Mondo in carica amministra in maniera evidente e rimane a contatto con il connazionale poichè, dietro, i pretendenti al titolo sono lontani.
  • Il terzo posto va infatti a Jorrit Pex (KR Motorsport – KR – TM Racing), autore di un ottimo scatto dalla sesta casella, mentre Noah Milell (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) si piazza in quarta posizione proprio davanti a Alessandro Irlando (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing). L’italiano, leader della classifica fino a prima della finale e autore di un’escursione sull’erba in partenza, perde la testa del campionato per soli due punti al momento di tagliare il traguardo. La penalità comminatagli per il musetto anteriore fuori posizione dopo le verifiche post-gara, che lo farà retrocedere in decima posizione, non cambierà quindi nulla ai fini della classifica generale.
  • Al quinto posto troviamo quindi Adrien Renaudin (Sodikart – Sodi – TM Racing), in lotta anche per il terzo posto nei primi giri, che precede il compagno di squadra Bas Lammers (Sodikart – Sodi – TM Racing). 
  • Poco dietro di loro, Riccardo Longhi (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing) taglia il traguardo in settima posizione davanti a Fabian Federer (SRP Racing Team – Maranello TM Racing) e a un opaco Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex): il finlandese non è mai veramente entrato in gara qui a Genk e, come conseguenza dell’ottimo fine settimana di Marijn Kremers, perde anche una posizione in campionato finendo terzo.
  • Due i ritirati a fine gara:  Luis Speck (TB Kart – TB Kart – TM Racing) e, ancora una volta,  Matteo Viganò (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), che fa in tempo a completare appena sei giri.

Risultati

 


©Photo: Sportinphoto