FIA International KZ2 Super Cup, Lonato: Finale – Vince Cunati davanti a Palomba e Pollini

Il “mondialino” della KZ2 volge al termine con un podio tutto italiano che incorona il team della Modena Kart (Birel Art – TM Racing).

Tires: Vega

  • Simone Cunati (Modena Kart – Birel Art – TM Racing) vince la International Super Cup KZ2 dopo una finale perfetta. L’italiano parte dalla pole, ma deve cedere la leadership al secondo giro a uno scatenato Arthur Carbonnel (CPB Sport – Sodi – TM Racing), che però a fine gara concluderà 7°. Bastano due giri a Cunati per riprendersi la prima posizione e da lì fino al 25° giro sarà poi una gara basata sulla gestione del vantaggio sugli avversari.
  • Alle spalle di Cunati, infatti, si danno battaglia in maniera aspra. Ne fa le spese Matteo Zanchi (Zanchi Motorsport – Birel Art – TM Racing) che dopo aver raggiunto anche il secondo posto, chiude 6°.
  • Sono autori di una gara perfetta, invece, Giuseppe Palomba (Birel ART Racing – Birel ART  – TM Racing) e Giacomo Pollini (Formula K Racing Team – Formula K – TM Racing) che partiti rispettivamente dalla settima e undicesima posizione, riescono a salire sul podio in seconda e terza posizione. In particolare Pollini completa una rimonta incredibile iniziata dalla 45^ posizione delle qualifiche, dopo che per colpa di un suo errore aveva interrotto anzitempo le qualifiche sul bagnato senza riuscire a completare un giro veloce. 
  • Quarto posto per Leonardo Marseglia (Birel Art Racing – Birel Art – TM Racing) che precede un bravissimo Danilo Albanese (KR Motorsport – KR – IAME), in grado di rimontare ben 12 posizioni rispetto alla griglia di partenza. 
  • Dall’8^ alla 13^ posizione troviamo piloti in grado di compiere grandi rimonte: Petit Hubert (CPB Sport – Sodi – TM Racing), che migliora di 11 posizioni la sua casella in griglia di partenza, Senna Van Walstijn (CPB Sport – Sodi – TM Racing), +16 posizioni e miglior giro per lui, Viktor Gustavsson (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), +10 posizioni per uno dei protagonisti del weekend che però paga una penalizzazione di troppo nelle manche, Daniel Vasile (DR – DR – Modena Engines), +13, Marco Tormen (FD Motors – Praga – TM Racing), +10, e Filippo Berto (Emilia Kart – Birel Art – TM Racing).
  • Finale da dimenticare per Lorenzo Giannoni (CPB Sport – Sodi – TM Racing) che fino alla sera di sabato aveva condotto la classifica intermedia. Le condizioni d’asciuto della pista non lo hanno mai visto competitivo come sull’acqua.

Classifica finale

©Photo: Sportinphoto