WSK Euro Series, rd 1, Sarno: qualifiche – Pole position per Renaudin (KZ2), Gray (OK), Badoer (OKJ), Egozi (Mini)

WSK Euro Series, rd 1, Sarno: qualifiche – Pole position per Renaudin (KZ2), Gray (OK), Badoer (OKJ), Egozi (Mini)

Il venerdì della WSK Euros Series sul Circuito Internazionale di Napoli prende il via con le qualifiche che hanno riservato non poche sorprese. La giornata prosegue con le prime Qualifying Heats che si concluderanno solo domani.

MINI: Prima pole per James Egozi

Pneumatici: Vega

  • Con il primo appuntamento WSK Promotion sul Circuito Internazionale di Napoli arriva anche la prima pole in carriera di James Egozi (Tony Kart – Tony Kart – Vortex) che si porta in cima allo schieramento del gruppo 2 e della categoria con il tempo di 1:05:751. Nel primo gruppo, invece, il migliore è Maciej Gladysz (Parolin Racing Kart – Parolin – TM Racing)
  • Lenn Nijs (Team Driver racing Kart – KR – TM Racing), terzo in 1:05.793, precede i due piloti equipaggiati Energy Corse Francesco Amendola (Revolution Motorsport – Energy – TM Racing) e Marcus Saeter (Revolution Motorsport – Energy – TM Racing). Dietro di loro, troviamo un terzetto di Parolin  formato da, nell’ordine ,Guillaume Bouzar (Parolin Racing Kart – Parolin – TM Racing), Adam Hideg (Baby Race Driver Academy – Parolin – TM Racing), e Jan Przyrowsky (AV Racing – Parolin – TM  Racing)
  • “Solo” nono Kean Nakamura Berta (Team Driver Racing Kart – KR – IAME), proprio davanti al compagno di squadra Filippo Sala (Team Driver Racing Kart – KR – IAME)
  • Si piazzano fuori dalla top ten anche tanti altri nomi che hanno animato ill ritorno in pista di una settimana fa: René Lammers (Baby Race Driver Academy – Parolin – TM Racing) è 11^, Griffin Peebles (AV Racing – Parolin – TM  Racing) 14^, Antonio Apicella (Apicella Rosario – Energy Corse – TM Racing)) 20^, Nando Weixelbaumer (Baby Race Driver Academy – Parolin TM Racing) 24^ e Tiziano Monza (KR Motorsport -KR – TM Racing) 26^.
  • È andata peggio invece a Dmitry Matveev (Energy Corse _Energy Corse – TM Racing) e Mark Kastelic (Team Driver Racing Kart – KR – TM Racing) che hanno perso l’occasione di segnare un tempo utile aspettandosi a vicenda lungo il tracciato.

Risultati

OKJ: Un’altra Pole di Brando Badoer

Pneumatici: Vega

  • Anche sul Circuito Internazionale di Napoli Brando Badoer (KR Motorsport – KR – IAME) dimostra di avere qualcosa in più sul giro secco. L’italiano, con un crono di 57,765 trascina altri tre piloti sotto il muro dei 58 secondi. Igor Cepil (KR Motorsport – KR – IAME) , secondo e primo del secondo gruppo, si ferma a 58,276.
  • Con il terzo tempo, Tymoteusz Kucharczyk (Birel ART Racing – RK – TM Racing) precede Alex Powel (KR Motorsport – KR – IAME), che qui a Sarno sta disputando la sua prima gara sotto la tenda di KR Motorsport. Un ottimo inizio per il giamaicano, che riesce a mettersi alle spalle anche il suo nuovo compagno di squadra Alfio Spina (KR Motorsport – KR – IAME)
  • Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex) porta il suo Tony Kart in sesta posizione, ma dietro di lui troviamo ancora altri due KR, guidati da go Ugochukwu (KR Motorsport – KR – IAME) e Douwe Dedecker (KR Motorsport – KR – IAME).
  • Chiudono la top-ten Valerio Rinicella (Parolin Racing Kart – Parolin – TM Racing) e  Karol Pasiewicz (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex). Il neo campione della WSK Super Master Series  Arvid Lindblad (KR Motorsport – KR – IAME), invece, è 13° dietro a Dion Gowda (Ricky Flynn Motorsport – Kosmic Kart – Vortex) e Rafael Modonese (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing)
  • Martinius Stenshorne (Rosberg Racing Academy – KR – IAME), il vincitore della Winter Cup, è 15° al suo ritorno davanti a Cristian Bertuca( Birel ART Racing- Birel ART – TM Racing)

Risultati

OK: Oliver Gray sigla la sua prima pole in OK

Pneumatici: LeCont

  • Prima pole della carriera, in OK e nell’anno di esordio in categoria, per Oliver Gray (Leclerc by Lennox Racing – Birel Art – TM Racing). Il pilota inglese, proveniente dal campionato nazionale britannico e al primo anno di gare di livello internazionale, stacca un 56.520, miglior tempo del gruppo 1 e miglior tempo assoluto.
  • Il migliore del secondo gruppo e secondo alle spalle di Gray nella classifica generale delle qualifiche è Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport – KR – IAME). Il fresco vice campione della WSK Super Master Series 2020 si conferma ai vertici anche sul veloce tracciato di Sarno.
  • Seguono rispettivamente in terza, quarta e quinta posizione assoluta Taylor Barnard (Rosberg Racing Academy – KR – IAME), Juho Valtanen (Pantano Team – KR – IAME) e Clayton Ravenscroft (Birel Art Racing – Birel Art – TM Racing). Quest’ultimo, anche lui all’esordio nelle gare internazionali quest’anno.
  • Ottima performance per Enzo Trulli (KR Motorsport – KR – IAME) che si piazza in sesta posizione seguito da un sempre brillante Joseph Turney (Tony Kart Racing Team – Tony Kart- Vortex), ormai una costante nelle zone alte delle classifiche in OK. 
  • In constante crescita e sempre più presente nella top ten, Luigi Coluccio (Kosmic Kart Racing Department – Kosmic -Vortex) che si piazza 8° davanti a Rafael Camara (Forza Racing – Exprit – TM  Racing), fresco di podio nel round 3 della WSK Super Master Series.
  • Kajus Siksnelis (Exprit Racing Team – Exprit Vortex) è una bella sorpresa in 10^ posizione: il pilota del team ufficiale Exprit è al suo primo anno full time in OK dopo aver vinto l’Academy Trophy l’anno scorso.
  • Inferiore alle aspettative il 23° posto di Jamie Day  (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), a podio nel round 4 della Super Master Series e oggi distante dal suo compagno di squadra in pole. 
  • Per Lorenzo Travisanutto (Tony Kart Racing Team – Tony Kart- Vortex) continua il momento buio. Sempre rimanendo in casa Tony Kart, è assente Pedro Hiltbrand per i postumi dell’infortunio alle costole di Adria.

risultati

KZ2: Renaudin mette in fila tutti

Pneumatici: Vega

  • Adrien Renaudin (Sodikart Sodikart – TM Racing) conquista la pole nel turno unico di qualifiche che ha visto scendere in pista tutti i 30 iscritti nella categoria KZ2. 
  • Quanto la categoria sia agguerrita è dimostrato dal fatto che i primi sei piloti siano racchiusi in un decimo esatto di secondo. Parliamo, nell’ordine, di Matteo Viganò (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), Giuseppe Palomba (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), Riccardo Longhi  (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing), Viktor Gustafsson (Leclerc By Lennox Racing – Birel ART – TM Racing), che chiude il gruppo dello squadrone Briel Art / Leclerc, e Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team – Tony Kart – Vortex).
  • A due decimi dalla pole troviamo gli altri due Birel ART di Alessandro Irlando (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing) e Leonardo Marseglia (Birel ART Racing – Birel ART – TM Racing).
  • Ciro Mollo (Federico Vincenzo – CRG -TM Racing) è nono davanti a Jeremy Iglesias (Formula K  – TM Racing – Vega) 
  • Maximilian Paul (DR – Modena Engines – Vega) è il primo dei piloti KZ2 del team del 5 volte campione del mondo Danilo Rossi. Stan Pex (KR Motorsport – KR – TM Racing), reduce da una settimana sugli scudi ad Aria è solo 17^. Indietro anche Lorenzo Camplese (SC Performance -Tony Kart – Vortex) solo 25^.

Risultati

©Photo: Sportinphoto