Tutte le classifiche del Campionato Italiano ACI Karting prima della quarta prova del 28 luglio ad Adria

Sul Circuito Adria Karting Raceway a fine luglio si disputa la quarta prova del Campionato Italiano ACI Karting per un rush finale che si annuncia alquanto incerto e combattuto. Nella Rok Junior e Rok Senior saranno assegnati i titoli italiani di categoria.

In vista della quarta prova del Campionato Italiano ACI Karting del 28 luglio ad Adria, le classifiche del Tricolore si presentano sempre più interessanti dopo la scorsa prova di Sarno, in vista di un rush finale che si annuncia incerto e combattuto in quasi tutte le categorie per la conquista dei titoli italiani.

Nel prossimo appuntamento di Adria saranno presenti le categorie KZ2, 60 Mini, X30 Junior e Senior, Rok Junior e Senior. Nelle due categorie della Rok sarà assegnato il titolo, in quanto terza e ultima prova. La KZN Under e Over tornerà nell’ultima prova di Val Vibrata del 1° settembre.

In KZ2 conduce ancora Cunati ma con soli 16 punti su Palomba

Intanto in KZ2 con la vittoria di Giuseppe Palomba (Croc-Tm) in gara-1 a Sarno e il secondo posto ottenuto in gara-2, la classifica si è accorciata notevolmente, complice il ritiro di Simone Cunati (CRG-Tm) in gara-1 e il suo 11mo posto in gara-2, oltre al ritiro di Francesco Iacovacci (Maranello-Tm) in gara-2 che non è riuscito a completare nel miglior modo il weekend dopo il quarto posto guadagnato in gara-1. Cunati ha mantenuto la testa della classifica, ma il suo vantaggio si è ridotto a soli 16 punti su Palomba che è passato al secondo posto, mentre Iacovacci è scivolato in terza posizione a -27. A Sarno hanno guadagnato un bel po’ di punti anche Leonardo Marseglia (BirelArt-Tm), autore di un quinto posto in gara-1 e vincitore di gara-2, e Davide De Marco (KR-Tm) andato due volte a podio.

La classifica di KZ2: 1. Cunati punti 113; 2. Palomba 97; 3. Iacovacci 86; 4. Marseglia 72; 5. De Marco 69; 6. Tormen 68; 7. Irlando e Zani 63; 9. Albanese 54; 10. Baldi e Forè 35.

Powell riprende la testa della 60 Mini

Nella 60 Mini mattatori della prova di Sarno di sono rivelati Alex Powell (Energy-Tm) vincitore di gara-1 e Manuel Scognamiglio (Tony Kart-Tm) vincitore di gara-2, mentre il leader di classifica, l’inglese William Macintyre (Parolin-Tm), questa volta si è dovuto accontentare di due piazzamenti perdendo così la testa del campionato tornata a Powell che è salito a quota 126 punti e 11 lunghezze di vantaggio. Con il risultato di Sarno anche Scognamiglio è riuscito a risalire e ora è terzo a -14. A ridosso dei primi tre anche Andrea Filaferro (Tony Kart-Tm) con 90 punti.

La classifica della 60 Mini: 1. Powell punti 126; 2. Macintyre 115; 3. Scognamiglio 112; 4. Filaferro 90; 5. Trentin 84; 6. Marenghi 63; 7. Olivieri 56; 8. Tsolov 48; 9. Helias 41; 10. Irfan 35.

In KZN Under Mordini passa al comando

In KZN Under Alessio Mordini (Energy-Tm) a Sarno è riuscito a sopravanzare in classifica sia Roberto Cesari (Top Kart-Tm) che Emanuele Simonetti (Tony Kart-Tm), passando da terzo a primo con 102 punti grazie alla vittoria in gara-1 e al secondo posto di gara-2 alle spalle di Andrea Pastorino (BirelArt-Tm). In campionato Cesari è riuscito a mantenere la seconda posizione, mentre Simonetti è scivolato in quarta posizione sopravanzato anche da Pastorino.

La classifica della KZN Under: 1. Mordini punti 102; 2. Cesari 86; 3. Pastorino 80; 4. Simonetti 72; 5. Tolfo 56; 6. D’Attanasio 54; 7. Lucini 43; 8. Barretta e Massatani 24; 10. Tiranno e Fasano 18.

Profico mattatore della KZN Over

Roberto Profico (Tony Kart-Tm) con la doppietta messa a segno nella KZN Over ha posto il sigillo di una bella ipoteca sul titolo italiano. La doppia vittoria a Sarno e la vittoria ottenuta nella prima prova di Siena, hanno confermato le potenzialità di Profico che quest’anno finalmente sembra avviato ad aggiudicarsi il Campionato, dopo esserselo visto sfuggire nel 2017 e nel 2018 andati rispettivamente a Claudio Tempesti e Cristian Griggio.

La classifica KZN Over: 1. Profico punti 118; 2. Torsellini 84; 3. Nalon 82; 4. Pagani 70; 5. Ruschioni 50; 6. Melas 38; 7. Tempesti 32; 8. Griggio 31; 9. Ferretti 30; 10. Costantini 15.

Bertuca si conferma leader nella X30 Junior

Cristian Bertuca (BirelArt-Iame) ha rafforzato la sua leadership di classifica a Sarno con la vittoria in gara-2 insieme al quarto posto guadagnato in gara-1, due risultati che gli hanno consentito di conquistare un buon vantaggio in classifica di campionato tanto da condurre ora con 32 punti di margine sul campione in carica Francesco Pulito (KR-Iame). La categoria comunque è molto combattuta e finora ha proposto anche diversi altri protagonisti.

La classifica X30 Junior: 1. Bertuca punti 150; 2. Pulito 118; 3. Paparo 91; 4. Gallo 70; 5. Elkin 61; 6. Pujatti 55; 7. Cenedese 52; 8. Kucharczyk 46; 9. Trulli 40; 10. Megna 36.

Villa e Caglioni pronti al duello nella X30 Senior

Nella X30 Senior l’inizio travolgente di Edoardo Ludovico Villa (TB Kart-Iame) nelle prime due prove di Castelletto di Branduzzo e Siena ha accusato un brusco rallentamento a Sarno, lasciando spazio a Luigi Coluccio (BirelArt-Iame) vincitore di gara-1 e a Leonardo Caglioni (KR-Iame) vincitore di gara-2. Villa ha comunque portato a casa altri punti in funzione del campionato con il quarto posto di Sarno in gara-1 e il secondo posto in gara-2, mantenendo ancora un vantaggio di 30 punti su Caglioni, che rimane il primo inseguitore.

La classifica X30 Senior: 1. Villa punti 150; 2. Caglioni 120; 3. Carenini 86; 4. Baracco e Comanducci 72; 6. Fornaroli 70; 7. Ingolfo 69; 8. Coluccio 57; 9. Russo 42; 10. Scognamiglio 33.

Ragone in vista del titolo nella Rok Junior

La Rok Junior ha avuto il netto predominio di Pietro Ragone (Tony Kart-Vortex), vincitore di tutte e quattro le finali di Castelletto di Branduzzo e di Sarno. Nonostante le quattro vittorie in quattro finali, il suo vantaggio in classifica è limitato 27 punti in quanto per le gare con meno di 15 partecipanti, come è accaduto a Castelletto e Sarno, il punteggio è assegnato dimezzato. Ad Adria il compito di eleggere il campione.

La classifica Rok Junior: 1. Ragone 66 punti, 2. Colombo 39; 3. Simion e Zaffarano 36; 5. De Palo 26; 6. Chiurato e Donno 20,5; 8. Ladina 11; 9. Maynes 10,5.

Gran volata finale nella Rok Senior 

La Rok Senior si appresta ad una gran volata finale nella terza e ultima prova di Adria, dove David Locatelli (Tony Kart-Vortex) si presenta ancora leader di classifica, ma il suo vantaggio si è ridotto a soli 5 punti nei confronti di Giorgio Molinari (Exprit-Vortex) cha a Sarno, dopo il secondo posto in gara-1, è andato a conquistare la vittoria in gara-2. Non sono esclusi dalla lotta per il titolo anche Leonardo Moncini (Tony Kart-Vortex), due volte terzo a Sarno, e Federico Biagioli (Exprit-Vortex) salito in quarta posizione grazie alla vittoria in gara-1 e il secondo posto in gara-2.

La classifica Rok Senior: 1. Locatelli punti 73; 2. Molinari 68; 3. Moncini 53; 4. Biagioli 44; 5. Cordera 42; 6. Zuccante 29; 7. Bernardi 27; 8. Mira 22; 9. Ortenzi 19; 10. Gaglianò 18.

Tutte le classifiche nel sito www.acisport.it

Nelle foto: 1) KZ2; 2) 60 Mini.

Ufficio Stampa ACI Sport Karting

Fernando Morandi

ACI Sport S.p.A.

E-mail: external.morandi@acisportspa.it

Facebook: @ACIKarting

 Aggiornamenti, approfondimenti, classifiche e foto sul sito ufficiale ACI Sport

Pagina Campionato Italiano ACI Karting

SOCIAL UFFICIALI

FB, TWITTER, INSTAGRAM, YOUTUBE