Triplo podio straordinario per Sodi nel Campionato Europeo di Sarno

DENNER EMILIEN, KZ2, F, Sodi / TM Racing / Bridgestone, CPB SPORT, FIA Karting European Championship, SARNO, International Race, © KSP Reportages

[tradotto con il traduttore Google]

l secondo e ultimo evento del Campionato Europeo KZ2, disputato sotto il caldo soffocante vicino a Napoli (ITA), sarà ricordato nel karting come un evento importante per Sodikart. Mentre i piloti ufficiali della Sodi stavano combattendo per il titolo KZ, tre giovani piloti stavano facendo un tuffo monopolizzando il podio della KZ2 Final con una rara tripla vittoria a questo livello.

Vedere Emilien Denner, Paolo Besancenez e Jean Nomblot trionfare sui loro avversari a Sarno e nei colori di Sodi è un momento indimenticabile per la Francia e per Sodikart. Il telaio francese ha dimostrato una costante competitività nel calore dell’Italia. Mentre la temperatura raggiungeva i 35 ° in aria e superava i 50 ° in pista, le specifiche della gamma 2019 Sodi erano soddisfatte perfettamente con telai facili da controllare e che funzionavano bene in tutte le condizioni.

Denner e Nomblot hanno gareggiato con il team Sodi CPB Sport, mentre Besancenez ha corso come pilota privato. Tutti e tre erano equipaggiati con motori TM Racing, ma con tre tuner diversi con la stessa competitività: Daldosso per Denner, Cédric Sport Motors per Besancenez e Galiffa Kart per Nomblot. Hanno avuto ottime manche di qualificazione, ognuna delle quali ha effettuato uno o più giri veloci in gara per salire sulla griglia di partenza della Finale. Salendo di 10 posizioni in questa fase di qualifica, a Nomblot sono stati attribuiti il ​​giro più veloce per tre volte. Dopo una partenza burrascosa, i tre francesi si sono radunati tra i primi cinque e hanno lanciato un assalto al comando, a turno dietro a un leader non cooperativo. Denner è stato il primo a superare la resistenza del loro avversario comune, seguito da Besancenez e Nomblot, che hanno stabilito un altro giro più veloce in gara. Come una sfilata, i tre Sodi hanno trascorso gli ultimi giri nei primi tre e hanno raggiunto una tripletta storica davanti ai loro rivali sbalorditi.

La loro gioia è esplosa sul podio francese al 100%, specialmente quando Denner è diventato vice-campione d’Europa, Besancenez si è piazzato al 3 ° posto nella classifica finale e Nomblot ha fatto un salto dal 31 ° all’8 ° posto.

“Siamo particolarmente soddisfatti del successo di questi tre piloti di squadre diverse”, ha dichiarato Julien Dexmier, a capo del Sodi Racing Team. “È molto importante per il nostro marchio contribuire al successo dei piloti e dei team privati, tutti meritano di essere calorosamente congratulati, sono certo che la dimostrazione Sarno non passerà inosservata, ma purtroppo non abbiamo riscontrato lo stesso successo in KZ dove il Il campionato è sfuggito ad Anthony Abbasse a causa di un’incredibile collisione all’inizio, ma Bas Lammers ha fatto una bella gara per finire 2 ° e Adrien Renaudin ha confermato il suo posto tra i migliori “.

La finale che lo avrebbe portato al titolo di campione europeo in KZ è durata solo pochi secondi per Anthony Abbasse, partito dalla seconda fila. Uno dei suoi avversari lo ha messo nella barriera alla prima curva e ha potuto solo guardare la gara dal lato della pista. Scatenato, Bas Lammers è tornato al 2 ° posto e ha segnato il secondo miglior tempo di appena due millesimi di secondo nel penultimo giro. Molto deluso per aver impedito di difendere le sue possibilità, Abbasse è ancora arrivato terzo nel campionato, a un solo punto dal titolo, legato a Lammers in quarta posizione, mentre Renaudin, che era sesto in Finale, era vicino alla top 10 europea.

Non c’è dubbio che le prestazioni complessive del telaio Sodi ai massimi livelli rappresentano un importante passo avanti nella strategia del marchio francese nelle corse e che altri grandi successi confermeranno presto le sue ambizioni internazionali.